Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Allo studio potenziamento Esm con capitali privati,.

fondoesm3Borse europee in calo in avvio di settimana, mentre tengono banco le indiscrezioni del Der Spiegel secondo le quali i Paesi della zona euro sarebbero pronti ad aumentare la leva finanziaria del fondo di salvataggio permanente Esm, portandola a oltre 2.000 miliardi di euro in modo da poter soccorrere anche gli Stati più grandi (Spagna e Italia), se necessario. 
Il tutto avverrebbe senza la necessità di aumentare il contributo dei singoli Paesi, ma contando sul settore privato. L’idea è insomma quella di dotare l’Esm di uno strumento già approvato per il suo predecessore, che però non compare nelle linee guida iniziali e che andrebbe dunque aggiunto. 
“Si tratta di mettere a disposizione del Meccanismo di Stabilità lo stesso strumentario a disposizione dell’Efsf. E su questo sono in corso delle consultazioni a Bruxelles”, ha spiegato una portavoce di Schaeuble. Il confronto fra i partner nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, non si annuncia comunque semplice nell’eurozona.
Il piano è infatti supportato dal ministro della Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, ma l’opposizione della Finlandia impedirà all’Eurogruppo di approvarlo velocemente. Il Governo finlandese teme infatti che i piani rappresentino un grande sconfinamento del trattato dell’Esm e devono quindi essere approvati dal Parlamento nazionale. 
L’accordo sarebbe comunque un’ottima notizia perché aumenterebbe le munizioni dell’Europa nella lotta per ridurre gli spread eccessivi. E sempre dalla stampa tedesca, in particolare dal magazine Focus, arriva l’indiscrezione che Schaeuble e Merkel vorrebbero aumentare i poteri del Commissario Ue agli affari monetari per conferirgli l’autorità esclusiva di decidere nelle procedure contro gli Stati che non rispettano i target di deficit, richiedendo emendamenti alle bozze di bilancio che contengono disavanzi eccessivi.

Comments are closed.