Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Borsa italiana Up & ripresa immobiliare Usa in atto

NELLE CRISI CI SONO SEMPRE LE OPPORTUNITA
Quindi prezzi immobiliari  estremamente bassi e tassi interbancari vicino allo zero per chi avesse veramente l’esigenza e la volontà di comprare casa o un ufficio il momento è buono!
il mercato immobiliare è in mano ai compratori che propongono ribassi anche del 20% sui prezzi di vendita, buona strategia che sta rendendo illiquido il mercato e facendo crollare le compravendite….
Le possibilità di avere un mutuo sono limitate dall’asfissia creditizia attivata dalle banche, noi di M&M proponiamo sempre per i nostri lettori il Tasso variabile multiswitch sino all’80% da noi proposto attualmente sotto il 3,7% ed il tasso fisso per 5 anni di poco superiore al 4%.
Rispetto ad un sistema bancario italiano immobile M&M propone un’esperienza bancaria ed immobiliare che pochi possono schierare, mutui a tasso variabile e fisso per 5 anni, il tutto assieme ad una velocità ed una serietà difficili da riscontare nell’Italia di oggi. Per chi avesse esigenze può chiamare lo 06 5074090 e chiedere di Laura, oppure scrivete una mail ad [email protected] .
guardate poi leggendo questo interessante articolo cosa sta avvenendo sul mercato immobilaire americano dopo l’arrivo della liquidità della fed:
“continua la ripresa del mattone usa: ad ottobre l’aumento dei prezzi delle case supera le previsioni”
mattoneusa2
continua la fase positiva del settore immobiliare a stelle e strisce. nel mese di ottobre l’aumento dei prezzi delle case nelle venti maggiori città del paese- secondo l’indice case-shiller- si è attestato al 4,3% su base annuale. si tratta della crescita maggiore da maggio 2010 e di un dato superiore alle previsioni degli analisti che scommettevano sul +4%
analizzando i dati relativi alla singole città, l’aumento dei prezzi ha interessato 18 dei 20 centri urbani considerati, con punte massime a phoenix (+21,7%) e a detroit (-10%). in controtendenza new york e chicago, dove il prezzo delle case è sceso rispetto allo scorso anno
“il mercato residenziale statunitense- ha affermato l’economista di hsbc securities a new york, ryan wang- sta definitivamente cominciando a recuperarsi- producendo notevoli benefici ai proprietari di casa. l’aumento del patrimonio netto dei proprietari avrà conseguenze positive per i consumatori e l’economia in generale”
l’indice di case- shiller si basa su una media di tre mesi, per questo i dati registrati ad ottobre risentono delle operazioni realizzate ad agosto e settembre
Articolo visto in bloomberg.com

Comments are closed.