Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Considerazioni sulla seduta del 21 marzo

rumors2L’indice ha chiuso 15935,per una volta non siamo stati la peggiore borsa D’Europa anzi…
Il comportamento dei Bancari, soprattutto Intesa è stato molto buono, con reazioni sopra i supporti.Banca Intesa ha ricevuto, ma ormai scontato nei prezzi, un downgrade delle controllate Slovacchia ,Slovenia ed Ungheria.La decisione del downgrade segue quello della controllante intesa.Per quanto rigurada gli altri titoli principali del listino abbiamo assistito all’upgrade di Eni Barclays ha confermato la raccomandazione sul titolo a overweight e il target price a 21 euro, dopo aver partecipato ad un incontro con il management di Eni. Gli esperti evidenziano in primo luogo la semplificazione della struttura societaria con il focus che si sposta sul raggiungimento della crescita nel segmento upstream e sul miglioramento dei ritorni nel downstream. Gli analisti ritengono che si dovrebbe “assistere ad una crescita della produzione per il gruppo superiore alla media”, aggiungendo che “il livello del Capex resta sottocontrollo”Per quanto invece concerne Enel sta effettuando una eccellente fase di accumulo, dopo il massiccio storno ed una trimestrale non all’altezza.Il resto dei listini Europei  condizionati dai i timori di una frenata dell’economia tedesca. Gli indici Ism in Germania hanno segnalato un inatteso rallentamento dell’attività: l’indice della manifattura è sceso a marzo a 48,9 da 50,5 del mese precedente, mentre gli economisti lo indicavano a 50,3. Anche il settore servizi risulta in calo. Sul fronte Americano abbiamo avuto un dato incoraggiante sul mercato del lavoro , che ha registrato la settimana scorsa un numero di richieste di nuovi sussidi di disoccupazione inferiore alle attese (336mila contro 340mila), ma  non è bastato a sostenere i mercati azionari. In Italia Aspettiamo sempre che si faccia un Governo e soprattutto come sottolineato più volte serio e credibile.

Comments are closed.