Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Inizia la discesa del settore immobiliare

milano
in un quadro di ridimensionamento generale dei prezzi milano non fa sconti, con valori in crescita al ritmo del tasso d’inflazione del periodo (3.3%)
nella metropoli lombarda i proprietari credono ancora di poter fare il prezzo per poi rivederlo in fase di trattativa, ma nel dettaglio dei quartieri cittadini si evidenziano forti spinte a ribasso a partire dalle aree periferiche di vigentino-chiaravalle (-10,2%; 2.771 euro/m²) e baggio (-8,1%; 2.484 euro/m²), segno che sotto traccia i prezzi vanno normalizzandosi
le contrazioni questo trimestre hanno riguardato gran parte dei quartieri con i prezzi sotto la media cittadina di 4.273 euro al metro quadro, a eccezione  di navigli-bocconi (-1,1%; 5.096 euro/m²), l’unico nel range alto di prezzo ad aver sperimentato una contrazione questo trimestre
tra quartieri che sono continuati a crescere a ritmi sostenuti anche in piena crisi garibaldi-porta venezia (8,3%; 5.656 euro/m²) segna la migliore performance del trimestre sospinta delle trasformazioni urbanistiche in vista di expo 2015, seguita da porta vittoria (4.945 euro/m²; 6,2%) e san siro (4.958 euro/m²; 2,7%)proseguono in trend positivo fiera-de angeli (1,2%; 5.284 euro/m²) e forlanini (3.646; 1,1% euro/m²), mentre il centro storico (8.077 euro/m²;  1%) consolida il primato dei prezzi cittadini
roma
ristagna il mercato capitolino sempre ancorato alle quotazioni di inizio anno. i ribassi risparmiano cassia-flaminia (5,4%; 4.750 euro/m²), che continua ad avere una sua forza di mercato per l’effetto vicinanza dei parioli, in particolare nelle zone vigna clara-fleming. bene monte mario (3,7%; 4.097 euro/m²), conservano il loro valore le case in centro (0,1%; 7.414 euro/m²)
quotazioni giù nel resto delle aree oggetto del rapporto con il dato peggiore che spetta questo trimestre ad appio-latino (-4,8%; 4.790 euro/m²) e casilino-centocelle (-4,5%; 3.401 euro/m²)
da segnalare l’ulteriore battuta d’arresto di monte verde (-2,4%; 4.782 euro/m²), il quartiere che è cresciuto di più su base annuale, e che ora sconta una maggiore riflessività del mercato con un incremento dell’offerta immobiliare nella parte di minor pregio
la situazione d’incertezza con i timori di molti italiani in prospettiva futura ha reso i potenziali acquirenti molto cauti e questa situazione si riflette nella maggior parte delle grandi città italiane che registrano forti ribassi da nord a sud ad eccezione di genova (0,6; 2.698 mentre euro/m²)
drastico crollo dei prezzi  a padova (-9,6%; 2067 euro/m²) e venezia (-6,2%; 3.284 euro/m²), mentre firenze, nonostante sperimenti una flessione pari al 5,1%, risulta la terza piazza più cara d’italia dopo roma e milano e, con i suoi precedendo 3.732 euro/m², precede anche napoli
cali meno marcati ma non meno significativi a bologna (-3,6%; 2.838 euro/m²), e nelle città isolane: cagliari (-2,5%; 2.484 euro/m²); catania (-2,4%; 1.827 euro/m²) e palermo, segnali di stanchezza per bari (-0,2%; 2.6125 euro/m²)
tra gli altri centri rovigo, coi i suoi 1.338 euro/m² risulta la città più economica del lotto, perugia quella che è cresciuta di più nel corso dell’ultimo trimestre (7,3%; 1.850 euro/m²)  
 nota metodologica
per la realizzazione di quest’indice sono stati analizzati i dati di 34.031 annunci immobiliari pubblicati su idealista.it tra il 1° aprile e il 30 giugno del 2012. per assicurare l’esattezza dei dati, sono sistematicamente escluse dal rilevamento le case i cui prezzi indicati dagli utenti risultano chiaramente sproporzionati rispetto al valore di mercato e le case con giardino, perché provocherebbero una distorsione nella rilevazione dei prezzi in una determinata zona. per permettere una sufficiente standardizzazione dei risultati inoltre vengono scartati quei comuni che presentano un numero inferiore a 100 immobili. l’indice immobiliare di idealista è elaborato con i prezzi di offerta sui metri quadrati costruiti (a corpo)

Comments are closed.