Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Monti preoccupato per rischio default Sicilia vede Lombardo

IN DUE MESI ATTIVATI PRESTITI PER 818 MILIONI  
Da tempo la gestione del bilancio siciliano suscita forti polemiche per quella che Lo Bello definisce “una capillare distribuzione assistenziale e clientelare delle risorse pubbliche” che non riguarda solo il governo Lombardo.L’obiettivo di Monti, spiegano i suoi collaboratori, è aumentare la pressione sugli amministratori siciliani affinchè partecipino “in modo significativo alla revisione della spesa pubblica avviata dal governo centrale”.
Neanche a palazzo Chigi, in realtà, si crede che ci sia un reale rischio di default, ma lo spazio per tagliare ce n’è e molto.In base a dati della Corte dei conti, l’esposisione complessiva della Regione ammontava a fine 2011 a 5,3 miliardi di euro dopo che negli ultimi due mesi erano stati attivati nuovi prestiti per 818 milioni.All’aumento del debito è conseguita una crescita del rapporto tra il debito e il Pil regionale pari al 6,51% nel 2011 e un aumento del debito pro-capite a 1.050 euro dai 438 del 2007.Notevole è stato l’incremento dei residui passivi, ossia i fondi già assegnati ma non spesi, che all’inizio dell’anno 2011 risultavano pari a 5.273 milioni e che, a fine esercizio, ascendono alla somma di 7.365 milioni (+39,6%).Nel 2011, inoltre, la Regione ha stabilizzato 4.857 precari portando il personale di ruolo a 17.218 unità con un incremento del 30%. Il numero dei dirigenti in servizio è di 1.905 con una incidenza del 10,66% sul personale contro una media del 5,8% nelle Regioni a statuto ordinario e del 4,57% nelle altre Regioni a statuto speciale.Con un tasso di disoccupazione del 19,5% che arriva al 38,8% per quella giovanile, in Sicilia “continuano a manifestarsi segnali di inarrestabile declino”, ha detto il procuratore generale d’Appello della Corte dei Conti Giovanni Coppola a fine giugno.”E’ auspicabile un sostegno alla Sicilia da parte del governo nazionale, al pari del resto di quanto si va prospettando in ambito europeo per Stati in difficoltà di bilancio e pericolo di default e che valga a garantire l’efficacia delle azioni intraprese o da intraprendere dal governo regionale”, ha aggiunto Coppola. Fonte REUTERS

Comments are closed.