Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

FED E TASSI INCIDONO SU WALLY ,TELECOM E BCE,PETROLIO

FEDFED E TASSI INCIDONO SU WALLY ,TELECOM E BCE,Petrolio

Wally reagisce in modo molto positivo ,ai dati sulla crescita economica;Poi il Minute della Fed trascina il mercato in negativo.l’indice Dow Jones ha ceduto lo 0,67% e il Nasdaq lo 0,22%.L’impennata dei rendimenti delle obbligazioni, ha vaporizzato ieri sera il rialzo di Wall Street, in accelerazione dopo la pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione del comitato ristretto della Federal Reserve.

Telecom ,Antitrust sempre piu’ pesante sulla societa’.Nuovi controlli per accuse di regime anticoncorrenziale.Ampliata istruttoria.Il rialzo del Dollaro penalizza il Petrolio.

Il presidente della Fed di Philadelphia, Patrick Harker, ritiene che solo due rialzi dei tassi quest’anno “siano probabilmente appropriati”, ma sottolinea di essere aperto ad altri se necessari.
“Alla luce di una economia relativamente forte, ma con una inflazione che non si smuove, ho abbozzato due rialzi per il 2018”, ha detto Harker in alcune note preparate per un incontro all’università di Saint Louis in Missouri.La Fed, secondo le attese, dovrebbe aumentare i tassi di interesse il prossimo mese, il primo di tre da realizzare nel corso dell’anno come ritengono molti all’interno della Fed. Il recente rafforzamento del dato sull’inflazione ha convinto molti nei mercati finanziari che la Fed avràbisogno di almeno tre rialzi nel 2018 per prevenire un surriscaldamento dell’economia.
Secondo Harker, l’economia Usa dovrebbe crescere del 2,5% quest’anno prima di rallentare al 2% il prossimo e al di sotto del 2% nel 2020.In serata dalle minute dell’ultima riunione (30-31 gennaio) del Fomc, il comitato di politica monetaria, della Federal Reserve, è emerso che la crescita dell’economia americana sta guadagnando slancio e «ulteriori rialzi graduali del tassi sono appropriati». I verbali hanno anche rivelato una spaccatura nel comitato per la definizione delle politiche della Federal Reserve, secondo alcuni funzionari la banca centrale può permettersi di essere paziente nell’aumentare i tassi.

General Electric ha fatto sapere che non ha intenzione di cedere la quota di maggioranza detenuta in Baker Hughes, società di servizi petroliferi statunitense, prima del 2019.E’ quanto dichiarato da Jamie Miller, cfo di Ge

TELECOM

L’Antitrust ha ampliato l’istruttoria contro Telecom sulle possibili condotte anticoncorrenziali nel mercato della banda ultra larga in occasione dell’ingresso del concorrente Open Fiber. Il Garante, come indicato in una nota, ha esteso “l’oggetto del procedimento avviato nel giugno dello scorso anno nei confronti della società TELECOM, per accertare possibili violazioni all’articolo 102 Tfue, in relazione alla possibile strategia abusiva volta a ostacolare l’ingresso del nuovo concorrente infrastrutturale nei servizi di comunicazione a banda ultralarga”.L’ampliamento dell’oggetto del procedimento si è reso necessario poiché, nel corso dell’istruttoria, sembra emergere un ulteriore comportamento anticoncorrenziale, consistente nel tentativo di Telecom di applicare, nella fornitura di servizi di accesso all’ingrosso a banda larga e ultralarga, condizioni economiche suscettibili di ostacolare la concorrenza infrastrutturale e limitare la contendibilità dei clienti che acquistano i servizi all’ingrosso.

BORSE ASIATICHE

Le Borse dell’Asia, a parte quelle di Shanghai e Shenzen, di nuovo al lavoro dopo la lunga chiusura per le feste dell’anno lunare, si limitano a reagire alla chiusura in calo di Wall Street. La borsa giapponese ha chiuso in calo di un punto percentuale sospinta al ribasso da Wall Street, che torna a risentire dei timori su un aumento più rapido del previsto dei tassi.L’indice Nikkei -1,1% a 21.736,44 punti mentre il Topix ha perso lo 0,9%.
Ricoh, fornitore di articoli e apparecchiature per uffici, ha perso il 3,9% sulla possibilità che debba iscrivere a bilancio perdite per 100 miliardi di yen, legate alcrollo delle attività in Nord America.
Male anche gli armatori con Kawasaki Kisen che cede il 2% e Nippon Yusen l’1%.

 Hong Kong -1%, Seoul -0,8%, Mumbai -0,4%. Csi 300 dei listini di Shanghai e Shenzen +1,9%.

PETROLIO

Il petrolio Brent, penalizzato dalla forza del dollaro, è in calo dello 0,7% a 64,9 dollari il barile. Oggi vengono comunicati i dati sulle scorte di greggio degli Stati Uniti. Il consensu di Bloomberg si aspetta un incremento di 3 milioni di barile, mentre l’Api, una società di consulenza, prevede un calo di 0,9 milioni di barili.

BCE

– I Socialdemocratici tedeschi saranno al fianco del partito della Cancelliera Angela Merkel nel sostenere la candidatura del governatore della Bundesbank, Jens Weidmann, alla guida della Bce.Lo scrive ilquotidiano ‘Die Zeit’, citando fonti del governo secondo cui Merkel ha ottenuto il via libera dell’Spd per la candidatura di Weidmann nel corso dei colloqui per la coalizione a inizio mese.
Un portavoce dell’Spd non è stato al momento disponibileper un commento.

Comments are closed.