Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

BORSE APERTURA E NEWS DEL 12 FEBBRAIO

MPSBORSE APERTURA E NEWS DEL 12 FEBBRAIO

MPS

IL CFO VEDE UN IMPATTO DI 1,2 MLD DALLA PRIMA APPLICAZIONE DEL NUOVO CRITERIO CONTABILE IFRS9 DAL PRIMO GENNAIO 2018, L’IMPATTO SUL CET1 È SPALMATO SU 5 ANNI;
MPS DICE CHE LA PROGRAMMATA CESSIONE DI 2,6 MLD DI BAD LOAN È GIA’ INCLUSA NELL’IMPATTO DELL’IFRS9.

Mps, nel quarto trimestre 2017, ha registrato un margine di intermediazione consolidato di 802,4 milioni (-7,2% rispetto al periodo di confronto).
Il periodo si chiude con una perdita netta di 501,6 milioni, che si confronta con il rosso di 2.392,4 milioni del quarto trimestre 2016.
Il miglioramento e’ dovuto alla significativa riduzione delle rettifiche su crediti da 2.445,4 milioni a 551,7 milioni dopo il deconsolidamento del portafoglio da 26 miliardi di npl, i cui effetti sono stati interamente spesati nel secondo trimestre.MontePaschi  ha chiuso il quarto trimestre con una perdita netta di 502 milioni di euro, causata da 170 milioni di euro di costi di recupero connessi all’accordo di servicing pluriennale relativo alla cessione della piattaforma per la gestione dei crediti in sofferenza, più 166 milioni di euro di accantonamenti per rischi diversi. Gli analisti si aspettavano circa 350 milioni di euro di perditaA fine 2017 i crediti deteriorati erano stabili a 45,1 miliardi di euro. Le rettifiche, nel corso dell’anno, sono state 5,4 miliardi. L’esposizione lorda ai crediti deteriorati è 21,4%.
Nel corso della conference call, il direttore finanziario ha spiegato che l’impatto dalla prima applicazione del nuovo criterio contabile Ifrs9 dal primo gennaio 2018, di 1,2 miliardi.
Secondo il Messaggero di ieri l’AD Marco Morelli ha iniziato a valutare possibili aggregazioni, si parla di possibili contatti con Ubi .

BORSE STAMATTINA

Le Borse della Cina sono in rialzo, nella scia di Wall Street, risalita venerdì sera nell’ultima ora di negoziazioni. L’indice CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen +1,2%, dal -8,5% della scorsa settimana, una delle peggiori degli ultimi tempi. Hong Kong +0,7%.
Stabile il cambio dollaro/yuan, intorno a 6,30.Il mercato del Giappone è chiuso per festività.

La Borsa della Corea del Sud +1%. La diplomazia dello sport sta lavorando a margine delle Olimpiadi invernali apertesi qualche giorno fa nella Corea del Sud. Il Washington Post ha scritto ieri, citando il vice presidente Mike Pence, che gli Stati Uniti sono pronti ad avviare un negoziato con la Corea del Nord.
L’euro si apprezza su dollaro a 1,228.Il petrolio Brent rimbalza, tratta stamattina a 63,3 dollari il barile, in rialzo dello 0,8%, dal -8,4% della scorsa settimana.

Venerdì sera, a Wall Street, l’indice S&P500+’1,5%. Il Vix è sceso del 12%.

ORO E BITCOIN SONO CORRELATI?

una serie di indizi che lasciano aperta la porta alla possilità che quotazione oro e quotazione Bitcoin siano in qualche modo legate. Dal punto di vista grafico ciè che è avvenuto è facilmente descrivibile. Il BITCOIN , dopo il sell-off dei giorni scorsi con conseguente crollo della quotazione BTC fino a 6000 dollari, ha iniziato a risalire riportandosi sopra gli 8000 dollari. Questo movimento di rimbalzo è avvenuto in un momento in cui la quotazione dell’oro si presentava invece in forte difficoltà. Non è azzardato pensare che almeno una parte della liquidità che è prima scappata e poi tornata sul Bitcoin fosse in origine destinata all’oro. Si ripete che non ci sono dati certi sul rapporto inversamente proporzionale tra oro e Bitcoin, ma, ancora una volta c’è stato un esempio pratico di un possibile rapporto di correlazione tra i due asset. Tra l’altro proprio alla luce di tale rapporto si parla del Bitcoin come una sorta di bene rifugio, definizione che è propria dell’oro.

BARCLAYS SU MERCATI

Barclays spiega che “i mercati restano tesi” sempre a causa “delle crescenti preoccupazioni relative all’inflazione” e alla possibilita’ che la Federal Reserve sia piu’ aggressiva sull’aumento dei tassi.

UNICREDIT

Cfra ha alzato il prezzo obiettivo su Unicredit da 21 a 22 euro  confermando la raccomandazione strong buy. Gli analisti citano i forti conti del quarto trimestre 2017 e si aspettano che la banca continui a portare avanti con successo il suo piano. Per Cfra c’e’ inoltre il “potenziale per un maggior payout del dividendo rispetto al target del 30% nel 2019”.

ITALIA:PADOAN

L’Italia, in un contesto d’incertezza geopolitica che non accennaa ridursi, deve prepararsi ad un mutamento del quadro finanziario e dei mercati.Lo ha detto il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan parlandoal Congresso Assiom-Forex a Verona.Nel suo intervento Padoan ha ribadito la necessità di proseguire sulla strada delle riforme dell’ultima legislatura, che ha migliorato lo stato dell’economia rispetto alla situazione di cinque anni fa.
“Il processo di riforma sta dando i suoi frutti e proprio per questa ragione il messaggio in cui credo molto è che deve continuare vigorosamente sia in termini di nuove riforme sia in termini di implementazione di quelle già fatte, in un contesto dicrescita e di equilibrio conti”, ha sottolineato il ministro, candidato alle prossime elezioni con il Partito democratico.”L’economia sta meglio adesso di quanto non stesse all’inizio della legislatura, mi auguro che la prossima legislaturapossa nutrire e arricchire questo percorso”, ha aggiunto, sottolineando come “in un contesto nel quale l’incertezza geopolitica non diminuisce deve prepararsi al rapido mutamento del quadro finanziario e dei mercati”.
Tali parole arrivano altermine di una settimana particolarmente turbolenta sulle piazze azionarie mondiali, partito da Wall Street, dove gli investitori stanno cominciando a scontare una risalita dei tassi d’interesse e dell’inflazione.

Comments are closed.