Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Fed nulla è cambiato ma l’America in salute…..

usa 4 Fed nulla è cambiato ma l’America in salute…..

 La Fed ha lasciato tutto invariato e come ci si aspettava  e ha dichiarato attraverso Bernanke che l’economia Americana sta mostrando, con costanza , segnali di ripresa che saranno propedeutici ad eventuale diminuzione del QE.Per  il momento sia i tassi che il finanziamento sui Bond restano inalterati ma per il futuro si aprono scenari completamente diversi.La borsa lo sappiamo  è fatta cosi e sulle parole del Presidente ha avuto un classico” SELL ON NEWS” l’indice a stelle e strisce a lasciato sul terreno un -1,35% e il Dollaro una figura e mezzo abbondante.Le sedute a seguire ci daranno l’esatta conferma se possiamo considerare  lo storno sulle parole di Bernanke un  evento momentaneo oppure una presa di coscienza che ormai il peggio è veramente passato e Mercati  Americano ed  Euro sono destinati a ripiegare.Per quanto concerne il dollaro mi sono espresso più volte sul fatto che non aveva senso un rapporto 1,33/34 nei confronti dell’Euro e lo stesso autorevole broker Morgan Stanley ha scommesso sul biglietto verde aprendo una corposa posizione short fino a 1,28 di target.

Mercato Italiano

Il nostro Indice è alle prese come ho sottolineato ieri con problemi di natura politica,dovuti alle sentenze di Berlusconi ed al rischio della sua ineleggibilità e esonero dai pubblici incarichi.Questa situazione unita al peggioramento della  nostra Economia ormai in letargo da anni, non sono per nulla dati su cui essere soddisfatti e poter nutrire grosse aspettative di rialzo.Secondo i numeri di Fibonacci avevo pronosticato un pull back fino a 16700 , ma alla luce dei fatti credo che il 16350 sia stato la massima espressione per queste sedute,anche se bisogna dirlo il profit Warning di Saipem con conseguente discesa della regina madre Eni ha inciso abbondantemente.Per i nostri titoli non mi aspetto nulla di buono per oggi soprattutto su Bancari come le nostre Unicredit e Intesa che fanno sempre  il bello e il cattivo tempo del nostro Indice,vista la situazione credo che anche Fiat ritesterà il supporto 5,4 eu,ed Eni il 16 eu (dove un sua perforazione porterebbe il titolo a 15 eu) Fiat ind /cnh essendo ancora lontana la fusione e l’aspettativa per scommettere dovrebbe andare a chiudere il suo Gap aribasso,Telecom ormai in caduta libera e 0,53 alle porte,Finmeccanica sarà sostenute dalle notizie del suo rafforzamento su nuovi contratti e lo stesso varrà per Ansaldo,mentre per Enel sono ancora convinto che su ricopertura del suo gap sarà un’ottima opportunità d’acquisto nel brevissimo periodo,vale a dire fino al 24 giugno stacco cedola.Tra  le matricole mi permetto di segnalare il titolo Juventus che sta raggiungendo prezzi interessanti.

Per i dati Macroeconomici l’attenzione è posta sull’indice manifatturiero in agenda ore 10,00 e sui sussidi in America ore 14,3

Ovviamente prezzi d’entrata e gap da ricoprire saranno a disposizione in criptato solo per i soci e nella mail list.

Comments are closed.