Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Fiat Industrial ( Iveco fornirà all’Iraq 1.660 veicoli per 125 milioni di euro)

fiat industrialIveco fornirà all’Iraq 1.660 veicoli per 125 milioni di euro

Di Francesca Gerosa
Iveco fornirà all’Iraq 1.660 veicoli, una commessa del valore totale di 125 milioni di euro. L’accordo è stato firmato oggi dall’azienda del gruppo Fiat e dal ministero dell’Elettricità iracheno. L’operazione prevede la fornitura di veicoli della gamma leggera e media Iveco (Daily furgonati e con doppia cabina e Eurocargo) in varie configurazioni di prodotto da 3,5 sino a 18 tonnellate.

L’operazione rientra nell’ambizioso piano che Iveco ha messo in atto per la sua espansione nei mercati dell’Africa e del Medio Oriente, con l’obiettivo di incrementare volumi e quote di mercato e diventare uno dei principali protagonisti nel settore dei veicoli industriali in questi Paesi entro il 2014.

In quest’ottica Iveco continuerà a rafforzare la propria presenza in questi mercati, incrementando in modo significativo la rete distributiva, commerciale e assistenziale. A oggi l’offerta dell’azienda in Africa e Medio Oriente copre tutti i segmenti di prodotto, dai leggeri ai medi fino ai veicoli pesanti, con veicoli riprogettati e adattati al contesto delle esigenze locali per fornire le migliori prestazioni, anche in condizioni climatiche e stradali talvolta estreme.

A Piazza Affari la commessa ottenuta da Iveco non ha però impatto sul titolo Fiat Industrial, ancora in calo dello 0,78% a 8,87 euro. La società pubblicherà i conti del primo trimestre 2013 il prossimo 30 aprile e Cheuvreux (outperform e target price a 10,6 euro confermati), secondo quanto riportato dall’agenzia Mf-DowJones, stima un utile netto in crescita a 206 mln di euro (+13,3% anno su anno), un trading profit a 467 milioni (+7,4%) e ricavi in salita a 6,02 miliardi (+3,1%).

Le stime della banca d’affari francese sono del 3% superiori al consenso sia in termini di risultato netto sia a livello di trading profit mentre il debole dollaro potrebbe influenzare il contributo dell’altra controllata, Cnh. Mentre Iveco registrerà una facile base di confronto rispetto al trimestre molto difficile dello scorso anno.

Comments are closed.