Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

FTSEMIB AVVOLTO DALL’INCERTEZZA POLITICA

REPORTFTSEMIB AVVOLTO DALL’INCERTEZZA POLITICA

Chiusura 18732 punti

QUESTA MATTINA AVEVO SEGNALATO CHE LA SETTIMANA SAREBBE STATA MOLTO VOLATILE,E SOPRATTUTTO DI TENERE IN CONSIDERAZIONE IL LIVELLO 18650 PUNTI CHE IN UNA SITUAZIONE POLITICA COME QUELLA ATTUALE SI SAREBBE RIAFFACCIATO PREPOTENTEMENTE;MA LA SITUAZIONE PER ORA NON CI SPAVENTA IL TREND RESTA BULLISH E FINO ALL’8 DICEMBRE SI VIVRA’ IN TRADING STRETTO.SOLO DOPO LE PRIMARIE DEL PD E CON L’ANNUNCIO DEL NUOVO SEGRETARIO POTREMMO CAPIRE SE LE CHANCE PER UN RALLY NATALIZIO SONO ANCORA POSSIBILI.
SEGNALO LA FORZA DELLO SPREAD A 233 PUNTI A DIMOSTRAZIONE CHE DALL’ESTERO ANCORA CREDONO NELLA POSSIBILITA’ CHE L’ITALIA NON FACCIA CASCARE IL GOVERNO E SPINGA L’ESECUTIVO FINO A DICEMBRE 2014 (SEMESTRE EUROPEO COMPRESO)

Rehn su legge stabilità
La Commissione europea fornirà a febbraio il giudizio complessivo sulla legge di Stabilità e quindi sulla Iuc, la nuova
Imposta unica comunale che entra in vigore nel 2014.
ZONA EURO
L’indice PMI manifatturiero per la zona euro è salito a novembre, rispetto ad ottobre, da 51,3 a 51,6 punti. Si tratta del più alto livello dal giugno del 2011. La lettura preliminare aveva indicat 51,5 punti.

RUMORS SU LEGGE STABILITA’
legge stabilità, come potrà cambiarla la camera: la legge di stabilità che arriva alla camera dopo aver incassato la fiducia del senato potrebbe essere oggetto di ulteriori modifiche. tra quelle già in programma ci potrebbe essere l’anticipo al 2014 di parte della spending review di cottarelli, il miglioramento dell’indicizzazione delle pensioni e l’allargamento dei benefici agli incapienti. tra i cambiamenti richiesti c’è anche la revisione della tobin tax, la norma sulle spiagge e sugli stadi .

BCE ATTESI CHIARIMENTI
-“Tenendo presente che le decisioni tattiche sono gia’ state prese”, dall’incontro di giovedi’ della Bce, “ci si attende un chiarimento sull’inflazione e qualche parola in piu’ sulle aspettative dei banchieri in riferimento all’innalzamento generale del livello dei prezzi”. Lo ha affermato Claudia Segre, segretario generale di Assiom Forex, ai microfoni di Class-Cnbc, . Osservando il mercato italiano e quello spagnolo l’esperto nota “un po’ di opportunismo su quest’ultimo in considerazione dei risultati ottenuti fin qui.SULLA QUESTIONE SPREAD
“Lo spread Btp/Bund resta inchiodato intorno ai 230 bp, in quanto il riaggiustamento del quadro politico italiano, con la separazione della destra in 2 partiti, viene visto positivamente da parte degli operatori esteri”.

BORSA USA
MANIFATTURIERO AI MASSIMI
A novembre l’indice Ism del settore manifatturiero è salito a sorpresa a quota 57,3 da 56,4 del mese precedente. Gli economisti si aspettavano un calo a quota 55,1. Era dall’aprile 2011 che l’Ism non raggiungeva questi livelli.
Redatto sulla base di un’indagine fra i direttori degli acquisti, l’Ism indica che cosa si aspettano le aziende manifatturiere nei prossimi 3/6 mesi: sopra quota 50 indica espansione del business, sotto contrazione.

A ogni segnale di rafforzamento dell’economia Usa corrisponde una frenata della Borsa di New York, che teme l’avvicinarsi del “tapering”, ovvero la riduzione degli stimoli monetari della Fed.

Il dollaro si sta rafforzando nei confronti dell’euro, sceso a 1,353, da 1,359 della chiusura di venerdì.

RENZI TAGLIARE COSTI DELLA POLITICA
Matteo Renzi annuncia, nel caso della vittoria alle primarie del Pd, una riduzione da un miliardo di euro dei costi della politica, a partire dal Senato, e un “gigantesco” piano per il lavoro. Lo ha detto oggi in conferenza stampa a Trieste. E Renzi risponde ad Angelino Alfano: “Non tiriamo la corda, sono gli italiani che stanno tirando la cinghia”, dice il sindaco di Firenze. Renzi elenca le priorità per il 2014: taglio dei costi della politica, piano per il lavoro e Europa. “Se Alfano ha voglia di fare queste cose, le faccia”, ha concluso.

RASSEGNA TITOLI

MPS
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA E GLI ALTRI PRINCIPALI AZIONISTI DI SIA SOTTOSCRIVONO GLI ACCORDI PER LA CESSIONE DEL 59,3% DEL CAPITALE
Intesa Sanpaolo, UniCredit, Banca Monte dei Paschi di Siena e BNL hanno sottoscritto con Fondo Strategico Italiano, F2i SGR eOrizzonte SGR gli accordi di compravendita riguardanti la cessione del 59,3% del capitale di SIA, di cui il 28,9% detenuto dal Gruppo Intesa Sanpaolo, il 20,1% da UniCredit, il 5,8% da Banca Monte dei Paschi di Siena e il 4,5% da BNL.

Il perfezionamento della compravendita  subordinato alle autorizzazioni delle autoritcompetenti.Banca Akros ha alzato sul titolo la raccomandazione a reduce da sell e confermato il target price a 0,19 euro in quanto “l’accordo e’ stato atteso a lungo e rappresenta un elemento chiave per la ristrutturazione del gruppo”.

TELECOM
Il gruppo tlc, rispondendo ad una richiesta di chiarimento della Consob, ha dichiarato in una nota diffusa stamattina che Tim Brasil rimane una partecipazione strategica, per la quale il gruppo non ha intavolato alcuna trattativa di vendita, tantomeno ha ricevuto offerte “unsolicited”.

“La società ribadisce la strategicità della partecipazione in Tim Brasil e del mercato brasiliano per il gruppo, smentendo che siano in corso contatti con potenziali acquirenti della controllata, che se ne persegua la dismissione o la combinazione con altri operatori, che siano pervenute offerte d’acquisto, sia pure unsolicited”, si legge nel comunicato.
In Brasile Telecom Italia dice di continuare ad essere “concorrente” di Telefonica.NEL FRATTEMPO NOMURA ALZA A 0,6 DA 0,5 EU TARGET

Le recenti indicazioni preliminari dell’Antitrust brasiliano, che si è schierata contro il rafforzamento di Telefonica nella società italiana hanno rafforzato le speculazioni su una vendita di Tim Brasil, sottolineano alcuni quotidiani nel weekend.
BUY SPECULATIVE SU STORNI VERSO 0,68 EU

Enel
“Secondo la stampa, in Spagna potrebbero essere abolite le misure sul tariff deficit”, afferma un analista contattato da MF-Dowjones, aggiungendo che la controllata “Endesa deve quindi far fronte a questo”.ERA INEVITABILE CHE SI TROVASSE UN MOTIVO PER FAR CEDERE UN PO’ L’ENEL POICHE’ ERA L’UNICO TITOLO MAI INTACCATO NEGLI ULTIMI MESI.

Cnhi

Il presidente di Iveco, Lorenzo Sistini, si aspetta un mercato dei veicoli industriali in miglioramento nel 2014 soprattutto per i quelli pesanti. Il mercato europeo ha evidenziato un calo del 2,7% su base annua nel periodo gennaio-ottobre 2013 (con veicoli pesanti in calo del 3,6%). Segnali di miglioramento negli ultimi mesi (ottobre in crescita dell’8,1%) beneficiano dell’effetto pre-buy connesso all’introduzione di normative Euro 6 a partire dal gennaio 2014. Sistino ha escluso l’ingresso di Iveco in USA ed India e confermato
l’intenzione di puntare sulla crescita in Asia, Latam e Africa.

INTESA
Ha raggiunto 1,2 miliardi di euro il libro ordini per la nuova emissione a tasso variabile a scadenza due anni di Intesa Sanpaolo

Lo scrive il servizio Thomson Reuters Ifr, precisando che per l’operazione gennaio 2016 guidata dalle capofila Banca Imi, Bnp Paribas, Credit Suisse e Natixis, le prime indicazioni di rendimento sono in area 145 punti base sul tasso Euribor a tre mesi.
ENI
L’amminsitratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, ha dichiarato che il cane a sei zampe ha avanzato una richiesta di risarcimento da 10 miliardi di dollari nell’ambito dell’arbitrato internazionale con la norvegese Statoil sui contratti take-or-pay.Nel frattempo Equita Sim ha confermato il suo rating 20,7,MENTRE Credit Suisse ha ridotto il target price di Eni a 18,6 euro da 18,75 euro di riflesso ad un aggiornamento del modello di valutazione dopo il deal che ha portato alla cessione della quota in Severenergia.

JUVENTUS
VENDUTA IN APERTURA SUI MASSIMI A 0,247 EU SEMPRE INTERESSANTE SUI STORNI VERSO 0,239 EU

ANSALDO
ASPETTIAMO UNA SUA FLESSIONE PER RIENTRARE DECISI SUL PROGETTO 2013 CHE AVEVAMO CHIUSO LO SCORSO MESE AD 8 EU

UNICREDIT
OGGI IN UNA GIORNATA DI STORNO GENERALIZZATO HA TENUTO IL SUPPORTO E TREND LINE POSTA A 5,26 EU UN BUON SEGNALE PER IL NOSTRO TITOLO PROGETTO 2014

 

 

 

 

 

Comments are closed.