Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

FTSEMIB CHIUDE SOPRA SUPPORTO 17800 ANCORA DEBOLE

BORSAITALIA

FTSEMIB CHIUDE SOPRA SUPPORTO 17800  ANCORA DEBOLE
BCE A BANCHE
La banca centrale europea potrebbe richiedere alle banche della zona euro di avere un presidio di capitale a fronte dell’esposizione in titoli di Stato, nel tentativo di evitare che gli istituti più deboli utilizzinola propria liquidità per acquistare debito dei Paesi maggiormente colpiti dalla crisi.
Un circolo vizioso ha segnato la crisi del debito della zona euro, dove gli Stati indebitati sono stati sostenuti da banche deboli, che a loro volta sono state colpite dalla caduta di valore dei titoli di Statoche hanno messo in portafoglio.

Secondo il Financial Times la Bce potrebbe provare a introdurre queste nuove regole in occasione della verifica sulla qualità degli attivi (AQR) delle prime 130 banche della zona, in programma per il prossimo anno,contestualmente ad una possibile nuova iniezione di liquidità a lungo termine.

Rivalutazione quote bankitalia (VISCO)

La rivalutazione delle quote di Bankitalia non aiuterà le banche azioniste a superare l’asset quality review della Banca centrale europea.

Lo dice il governatore di Via Nazionale, Ignazio Visco, nel corso diun’audizione in Senato.

“Non è vero quanto si dice, in quanto se fosse consentito di calcolare le quote rivalutate nel patrimonio delle banche socie, questo avverrà nel 2014 e non sui bilanci al 31 dicembre 2013″, ha detto Visco.

Il 27novembre il ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, aveva detto che sarebbe stato importante assicurare, “già a fronte del patrimonio di vigilanza del 2013″, gli effetti positivi della rivalutazione. (news)
LEGGE STABILITA’
bolletta dell’energia elettrica, in vista una sforbiciata da 600 milioni di euro: il presidente del consiglio enrico letta ha annunciato un taglio alle bollette dell’energia elettrica pari a 600 milioni di euro per aiutare le famiglie e soprattutto le piccole e medie imprese. letta ha spiegato che il provvedimento farà parte nel pacchetto di interventi del decreto “destinazione italia”che sarà esaminato nel corso del prossimo consiglio dei ministri.

FED
feeral reserve, l’ex governatore della banca di israele sarà il vice della yellen: all’ex governatore della banca centrale di israele stanley fischer è stato chiesto di essere il vice di janet yellen alla federal reserve usa. a rivelarlo le solite fonti ben informate, che appuntano a fischer come numero due della yellen quando questa prenderà ufficialmente il posto di ben bernanke a gennaio. fischer di 70 anni si è dimesso a giugno da governatore della banca di israele ed è un ebreo, nato in zambia, con doppia nazionalità, americana e israeliana. è considerato uno dei più auterevoli esperti di economia monetaria al mondo e ha ricoperto incarichi di rilievo al fmi e alla banca mondiale (agenzia)

GOOGLE

la google tax fa capolino nella legge di stabilità: novità in arrivo per le grandi multinazionali straniere che operano in italia. nella legge di stabilità, infatti, sembra essere spuntato un emendamento che prende di mira i cosiddetti “evasori del web”. in poche parole, si afferma che “costituisce stabile organizzazione l’utilizzo abituale della rete nazionale”. quindi, un’azienda come google che per vendere agli utenti italiani utilizza la rete italiana è di fatto una stabile organizzazione nel nostro paese e di conseguenza deve pagare le imposte, come l’iva, nel nostro paese (agenzia)

Borsa USA
DATO CHE RASSICURA SUL TAPERING
Il Dipartimento del Lavoro ha comunicato oggi che la scorsa settimana le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione (Jobless Claims) sono aumentate negli USA di 68.000 unità a 368.000 unità. Si tratta del più alto livello da due mesi. Gli economisti avevano previsto un aumento a 315.000 unità.
VENDITE AL DETTAGLIO USA
Il Dipartimento del Commercio ha comunicato oggi che le vendite al dettaglio (Retail Sales) sono aumentate negli Stati Uniti a novembre dello 0,7%. Si è trattato del più forte aumento da giugno. Gli economisti avevano previsto un aumento dello 0,6%.

Il dato di ottobre è stato rivisto al rialzo, da +0,4% a +0,6%.

RASSEGNA TITOLI
INTESA
L’amministratore delegato di Intesa Sanpaolo (ISP.MI), Carlo Messina, ha detto di aspettarsi un recupero importante dell’economia italiana, in questo contesto il gruppo è pronto a sostenere l’Italia spingendo maggiormente sugli impieghi e riducendo il peso delle partecipazioni in portafoglio. Fuori discussione qualsiasi tipo di intervento in Monte dei Paschi, esclusa anche la partecipazione al consorzio di garanzia. Il focus del nuovo piano strategico sarà sulla banca dei terrItori

TELECOM
Antonio Preto, commissario dell’Agcom, ha ribadito ieri che la competenza in materia di tariffe di unbundling (affitto per l’utilizzo della rete tlc a operatori terzi) spetta al regolatore nazionale e non alla Commissione Ue.

Telecom Italia (TIT.MI) ha avviato la cessione della partecipazione in Telecom Argentina a Fintech. Al momento l’ autorità argentina non avrebbero posto ostacoli all’operazione, mentre, secondo quanto riporta Il Sole 24Ore, la Consob starebbe analizzando il dossier.PER NOI E’ SPECULATIVE BUY

ANSALDO
IL NOSTRO PROGETTINO CI HA DATO OGGI ALTRA SODDISFAZIONE
COMUNQUE SU STORNI BISOGNA RIENTRARE
Secondo Equita Sim (rating buy, prezzo obiettivo a 8,3 euro) il cambio del management, con Sergio De Luca che ha lasciato la carica di a.d. di Sts per diventare d.g. di Finmeccanica ( giudizio a hold, Tp a 5,5 euro) e viene sostituito da Stefano Siragusa, implica che “l’annuncio di un deal per Sts sia vicino”. Tra i possibili scenari identificati dagli analisti vi sono: una vendita a General Electric, “che riteniamo in pole position, con probabile Opa che stimiamo oltre 9 euro per azione, ovvero 10 volte l’Ebit 2015; un intervento del Fondo Strategico Italiano, che rileva una quota inferiore al 30% e quindi senza Opa; un intervento congiunto di Fsi, che rileva una quota di minoranza, e un partner industriale – GE – che lancia l`Opa sul capitale residuo al prezzo che ci aspettiamo nel primo caso o inferiore.

UNICREDIT
IL RISCHIO POLITICO HA DEPRESSO IL CORSO DEL TITOLO MA I BROKER RESTANO FIDUCIOSI
S&P Capital IQ alza a BUY da HOLD, target 6,1 da 5,5 euro
MENTRE
Jp Morgan taglia target a 6,12 da 6,41 euro, rating OVERWEIGHT
MPS
– Attorno alla questione della ricapitalizzazione di Mps (BMPS.MI) bisogna essere fiduciosi in quanto tutti i soggetti interessati stanno lavorando per cercare una soluzione valida anche se il percorso è stretto. Lo ha detto Roberto Nicastro, direttore generale di UniCredit (UCG.MI) (UCG.MI), tra le banche creditrici della Fondazione Mps.

“Credo che stiano tutti lavorando al meglio per trovare una soluzione. E’ un sentiero molto stretto. La speranza è trovare soluzioni valide che siano importanti per tutto il sistema paese”, ha detto Nicastro.

“Vedo menti eccellenti che ci stanno lavorando. Dobbiamo essere fiduciosi”, ha aggiunto.
FORSE IL LIVELLO 0,16 EU RESTERA’ INVIOLATO

FIAT
Gli analisti di Fidentiis hanno confermato sul titolo il target price a 5,2-5,6 euro e la raccomandazione a sell. Secondo la stampa Psa Peugeot Citroen stima una svalutazione di 1,1 mld nei conti 2013 a causa del peggioramento del mercato automobilistico e dell’impatto negativo del cambio in Russia e in America Latina. Secondo gli esperti questa notizia e’ “negativa per Fiat soprattutto per quanto riguarda il mercato dell’America Latina” dal momento che questo “ha generato il 29% del trading profit del gruppo nel 2012 e sta soffrendo sia per per il cambio che per le minori immatricolazioni di auto”. Secondo la casa d’affari “il deal con Chrysler resta l’unico catalizzatore per Fiat”. Relativamente a questo, gli esperti spiegano che “il prezzo obiettivo di Fiat incorpora il 50% di probabilita’ che il deal con Veba per il 41,5% di Chrysler sara’ chiuso a 3,8 mld euro”.

JUVENTUS
MOLTO BENE STA SCENDENDO E L’ASPETTIAMO SOTTO I 0,22 CENTESIMI AL PREZZO INDICATO AI NOSTRI SOCI

TERNI ENERGIA
SUPPORTO A 2,03 DOVE APRIRE NUOVE POSIZIONI

 

Comments are closed.