Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

FTSEMIB LA RESISTENZA POSTA A 19100 NON E’ STATA SUPERATA ,ERGO NUOVO RIPIEGAMENTO

borsa39FTSEMIB LA RESISTENZA POSTA A 19100 NON E’ STATA SUPERATA ,ERGO NUOVO RIPIEGAMENTO

CHIUSURA 18766 PUNTI
ORMAI SONO DUE SETTIMANE CHE LA LATERALITA’ E’ PADRONA DEL NOSTRO LISTINO NEL RANGE 18500/19100 SECONDO GLI ULTIMI MOVIMENTI,ORA SOLO NEWS IMPORTANTI POSSONO FAR PROPENDERE L’AGO DELLA BILANCIA PER 18000 PUNTI OPPURE PER PARTENZA VERA VERSO I 21000 PUNTI

INDICE ZEW
Si e’ attestato a 54,6 punti, rispetto ai 52,8 punti di ottobre (consenso: 54,5 punti). “Sorprende la parte prospettica, che si porta ai massimi dal 2009, mentre delude la componente relativa alla situazione corrente”, afferma un esperto interpellato da MF-Dowjones sul sentiment di mercato, spigando che “questo e’ il riflesso del pensiero degli investitori”. L’esperto precisa infatti che anche se gli operatori “si aspettano un recupero dell’economica tedesca, e piu’ in generale di quella europea per il prossimo anno, stentano a credere che ci sara’ una ripresa gia’ per fine 2013”.

RENZI SU CASO CANCELLIERI
lla vigilia del voto su una mozione di sfiducia contro il ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri per la vicenda delle telefonate con la famiglia Ligresti, il guardasigilli”ha perso prestigio e autorevolezza” e deve dimettersi, ha detto oggi Matteo Renzi, probabile prossimo leader del Partito democratico.

Per Renzi un passo indietro del ministro renderebbe anche “più forte” il governo.

“Cancellieri ha perso prestigio e autorevolezza che sono necessarie alle funzioni del ministro della Giustizia”, ha detto il sindaco di Firenze a Radio Capital.

“Io, se fossi in Parlamento, chiederei al mio gruppo di votare per le dimissioni della Cancellieri” però”il gruppo farà quel che decide la maggioranza”, ha detto ancora Renzi.

Questa sera i gruppi parlamentari del Pd si riuniscono per valutare la posizione sulla vicenda, mentre domani è atteso alla Camera il voto sulla mozione contro il ministro presentata dal Movimento Cinque Stelle. Ieri anche Pippo Civati, deputato e anch’egli candidato segretario del Pd alle primarie dell’8 dicembre, ha annunciato una mozione di sfiducia.
Borsa usa
“E’ ora di mettere fine al QE3”. E’ quanto ha detto ieri il presidente della Fed di Filadelfia, Charles Plosser, nel corso di un intervento tenuto alla Risk Management Association della città. Il Quantitative Easing 3 è la terza tornata del programma di stimolo economico basato sull’acquisto di 85 miliardi di dollari di bond ogni mese da parte della Federal Reserve.
Secondo il banchiere centrale schierato su posizioni in antitesi a quelle di Ben Bernanke e di Janet Yellen, la Federal Reserve non deve continuare nell’attuale politica monetaria procedendo “a orecchio”, cioe’ adattando il volume degli acquisti all’andamento dei dati macro, perche’ questo rischia di farle perdere credibilita. La banca centrale degli Stati Uniti dovrebbe indicare quanti bond intende acquistare ogni mese e poi mettere fine all’operazione quando questo livello sara’ stato raggiunto.
“Specificando un ammontare fisso – ha detto – aiuteremmo il pubblico a capire che la riduzione dell’acquisto di asset non sta ad indicare un cambiamento di politica sui tassi”. Secondo il governatore, la credibilita’
della Fed e’ stata scossa lo scorso settembre quando la banca centrale americana ha sorpreso il mercato decidendo di non ridurre il ritmo con cui acquista bond.

JPM
Il Wall Street Journal, citando alcune fonti, riporta che la prima banca americana per asset e il Dipartimento di Giustizia Usa annunceranno oggi un patteggiamento record da 13 miliardi di dollari.

L’istituto avrebbe raggiunto un accordo sull’assunzione di responsabilità per gli “errori” commessi da una sua controllata, oltre a garantire un pacchetto di aiuti per i consumatori da 4 miliardi di dollari.

 
RASSEGNA 10 TITOLI

INTESA
. Per la banca, distribuire un dividendo è una priorità perché significa restare oggetto di investimento interessante per il mercato, lo ha detto il presidente del Consiglio di gestione Gian Maria Gros-Pietro ieri a margine di un convegno. Il manager ha anche detto che la riorganizzazione della Banca dei Territori va fatta con ponderazione tenendo conto dei patti parasociali delle singole banche e del ruolo degli azionisti territoriali.
FINMECCANICA
– L’India ha deciso di cancellare il contratto di 12 elicotteri AW101 di AgustaWestland, società di Finmeccanica (FNC.MI), oggetto di due indagini giudiziarie, pregiudicando l’esito di un incontro previsto per domani fra dirigenti dell’azienda ed esponenti del ministero della Difesa indiano.

La decisione mette fine alla disputa che ha imbarazzato il governo indiano nella fase elettorale segnata da scandali per corruzione, e potrebbe riaprire il contratto ai rivali dell’azienda anglo-italiana.

FIAT

“Il dato sulle immatricolazioni e’ stato debole”, cosi’ come quello sulla quota di mercato, “ma non c’e’ niente che rappresenti una grande novita’”, spiega un analista di una primaria casa d’affari italiana commentando i dati sulle immatricolazioni di ottobre in Europa diffusi dall’Acea. Piu’ nel dettaglio, il gruppo Fiat ha registrato ad ottobre la peggior performance in Europa tra le maggiori case automobilistiche subendo una flessione delle immatricolazioni nell’area Ue 27+Efta del 7,3% a/a a 60.183 unita’ e della quota di mercato dal 6,5% di un anno fa al 5,8%.

ENI
SEMPRE BUONA LA NOTIZIA portavoce della compagnia di Stato libica Noc ha annunciato ieri a Reuters che sono state riavviate le esportazioni di gas verso l’Italia. I lavoratori della minoranza berbera Amazigh hanno infatti interrotto lo sciopero che da due settimane bloccava il porto di Mellitah, da cui parte il gasdotto Greenstream che collega la Libia a Gela.

BUY TARGET 20 EURO

TELECOM
CITIGROUP
ha confermato sul titolo la raccomandazione sell e il target price a 0,5 euro ritenendo che “l’indebitamento resti ad un livello che non riteniamo sostenibile”. Gli analisti spiegano poi che si potrebbero prospettare due scenari nel medio termine se la vendita di Tim Brasil non avviene: il piu’ probabile e’ un aumento di capitale di ammontare superiore a 6 mld euro per ritornare al livello di investment grade e riprendere la distribuzione del dividendo. Secondo, Telefonica potrebbe arrivare in salvataggio offrendo un prezzo simbolico per le minorities di Telecom al momento opportuno”. Per la casa d’affari, tuttavia, “la vendita di Tim Brasil resta possibile nel tempo”.
MENTRE PER BERNSTEIN
)–Bernstein conferma il rating outperform su Telecom Italia, con un target price di 1 euro per azione, segnalando i toni “incoraggianti” da un roadshow del gruppo. Tale meeting ha reso gli analisti “piu’ fiduciosi” sul fatto che l’equity story di Telecom I. stia migliorando. L’impressione dominante del roadshow, concludono gli esperti, e’ quello di un approccio piu’ amichevole verso i soci
Deutsche Bank di confermare la raccomandazione “buy” e di ribadire il target price a 0,90 euro.
Macquarie conferma il target price a 0,9 euro per azione e il rating outperform su Telecom Italia.

Intanto, il premier Enrico Letta ha affidato a Francesco Caio e ad altri due advisor esteri il compito di redigere entro fine anno un rapporto sugli investimenti sulla rete di tlc “che qualunque proprietario dovrà raggiungere”.

PER NOI BUY SPECULATIVE

MPS
epler Cheuvreux ha alzato il target price di B.Mps a 0,12 euro da 0,10 euro, confermando a reduce il rating, di riflesso ad una revisione delle stime. Gli analisti ora prevedono una perdita 2013 di 663 mln rispetto ai 769 mln di euro precedenti e aumentano invece quella sul 2014 da 93 mln a 146 mln e rivedono quella sul 2015 da 133 mln a 106 mln. Gli esperti vedono alcuni dei segnali di normalizzazione, ma continuano a credere che il percorso di recupero sia molto difficile.
QUESTI SONO I TARGET CHE SI CONTINUANO AD INVIARE SUL TITOLO ,MI SEMBRA ESAGERATO PER NOI BUY SPECULATIVE FINO AL PIANO DI RISTRUTTURAZIONE
JUVENTUS
LA NOSTRA SMALL CUP ,RAGGIUNGE IN APERTURA UN MASSIMO A 0,2529 EU PER POI EFFETTUARE UN SANO PULL BACK DOPO FORTE RIALZO,ACQUISTARE SEMPRE SU STORNI

TERNI ENERGIA
L’ALTRA NOSTRA CHICCA SEMPRE IN LATERALITA’,NON SUPERA I 2,2 EU CHE LE CONSENTIREBBERO L’ALLUNGO,NE SCENDE SOTTO I 2,1 EU CHE LA PORTEREBBERO A TETSTARE I 2 EU

UNICREDIT

LO SPREAD E’ IN FASE CALANTE,MA IL TITOLO SEMPRE IN RANGE 5,1 EU/ 5,3 EU SENZA ANCORA PRENDERE UNA DECISA DIREZIONE,POTREMMO DEFINIRLA FASE DI ACCUMULO,PER PROSSIMO SALTO,AMERICA PERMETTENDO.

ENEL
ANCHE PER IL TITOLO ENERGETICO COME PER I BANCARI LO SPREAD BASSO E’ UNA MANO SANTA PER LE QUOTAZIONI,MA BISOGNA TENERE SOPRA 3,3 EU PEWR VEDERE UNO SLANCIO DEGNO DI NOTA VERSO TARGET 3,7 EU

 

 

Comments are closed.