Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

FTSEMIB NELLA MORSA DEI 19500

borsa8

FTSEMIB NELLA MORSA DEI 19500

Chiusura 19436

Come segnalato e lecito attendersi,il mercato azionario in fase di ipercomprato comincia a trovare delle difficoltà con poca forza propulsiva ad infrangere con decisione il livello 19500,un pull back è nella norma e salutare che avvenga ,i livelli da monitorare 18980 punti ,ma soprattutto il gap da chiudere a 18700 punti
DISOCCUPAZIONE AREA EURO

Brutta botta per le speranze di ripresa dell’economia europea: la disoccupazione nell’area euro non accenna a scendere e anche a novembre si conferma al 12,1%, lo stesso livello del mese precedente.

 

GOVERNO SU TASI
Il governo prende tempo per negoziare con la maggioranza e i comuni la nuova struttura della Tasi.

Secondo quanto riferisce una fonte governativa, la nuova struttura della tassa sui servizi indivisibili vedrà la luce sotto forma di emendamento al decreto 151 del 2013, che contiene i circa 400 milioni di fondi per il comune di Roma.

Salta quindi l’ipotesi di intervenire attraverso il decreto sull’Imu e sulle quote della Banca d’Italia, oggi in aula al Senato.

I comuni chiedono di poter aumentare l’aliquota della Tasi.

RUMORS
niente carcere per gli over 70, ecco la norma salva berlusconi: niente carcere anche per i reati gravi, prostituzione minorile compresa, per gli over 70. tra gli emendamenti alla riforma sulla custodia cautelare spunta quella che sembra proprio la norma salva berlusconi. a presentarla, e non c’erano dubbi, è stato gianfranco chiarelli capogruppo di forza italia in commissione giustizia alla camera (repubblica.it)

Fmi, default, inflazione e repressione finanziaria per uscire dalla crisi: a washington è alta la preoccupazione relativa al debito pubblico nelle economie sviluppate dell’occidente. secondo uno studio del fondo monetario internazionale (fmi), realizzato dagli economisti kenneth rogoff e carmen reinhart, i paesi ricchi non avrebbero compreso la reale gravità della loro situazione finanziaria e per potersi salvare dovrebbero dare il via a una ristrutturazione dei debiti e al loro condono parziale. non solo. secondo i due economisti, l’occidente potrebbe vedersi costretto a monetizzare il debito, così come a ricorrere a misure di “repressione finanziaria” (investire oggi)

BORSA USA
ALTRO DATO CONFORTANTE
ADP (Automatic Data Processing) ha comunicato che a dicembre sono stati creati nel settore privato statunitense 238.000 posti di lavoro.

Gli economisti avevano atteso la creazione di 203.000 posti di lavoro.

Il più importante rapporto sull’occupazione verrà pubblicato venerdì dal Dipartimento del Lavoro. Gli esperti prevedono la creazione di 197.000 impieghi ed un tasso di disoccupazione invariato al 7%
RASSEGNA TITOLI
UNICREDIT ED INTESA
Unicredit e Intesa Sanpaolo hanno emesso ieri un bond senior: 7 anni per Unicredit con spread pari a 170 punti base su midswap mentre Intesa ha emesso in dollari un 3 anni e un 10 anni con spread sui treasury rispettivamente a 175 punti base e 240 punti base. Buona la domanda pari a circa 2,5 volte per il bond Unicredit.
OGGI MOLTI UPGRADE MA SICURAMENTE PER CONTINUARE CI VUOLE UN PULL BACK
STS

VOLUMI IMPORTANTI CHE FANNO FARE MOVIMENTI DECISI AL TITOLO DA 7,8 AD 8,05 C’E’ QUALCOSA NELL’ARIA? OVVERO CIO’ CHE STIAMO ASPETTANDO SI STA PER CONCRETIZZARE?

ENEL

Ubs ha confermato Enel e Terna tra le proprie top pick tra le utility dell’Europa del Sud, con rating buy. Gli analisti sono positivi sul settore nel Vecchio Continente, anche alla luce della maggior sostenibilita’ dei dividendi, e in questo contesto favoriscono proprio le societa’ dell’Europa meridionale per via della valutazione interessante, dell’esposizione ad attivita’ in crescita e delle buone cedole.
FIAT
DECLASSAMENTO IN ARRIVO E TITOLO CHE SCENDE MA REPORT DI INTERMONTE:Secondo Intermonte “il possibile downgrade” e’ una “notizia negativa. Tuttavia ci aspettiamo che Fiat discuta con i creditori una possibile revisione dei termini dei finanziamenti di Chrysler che consentano una gestione centralizzata della tesoreria. In alternativa, il rafforzamento patrimoniale potrebbe avvenire nei prossimi mesi con l’emissione di un convertendo”. Quanto ai dati sulle vendite in Brasile a dicembre e alle stime dell’Anfavea (+1% a/a le vendite nel 2014), in generale si tratta di “indicazioni deboli” che pero’ “erano state anticipate dalle proiezioni di Fenabrave. Le nostre attese di una crescita delle vendite a circa +5% a/a sono probabilmente ottimistiche”. Su Fiat il rating e’ outperform, con prezzo obiettivo a 7,5 euro.
TERNI

DOVEVA CHIUDERE IL GAP POSTO A 2,118 /12 HA FATTO 2,124 EU SARA’ SUFFICIENTE PER RIPARTIRE ED INFRANGERE I 2,2 EU?

SAES GETTERS
MEDIA MOBILE A 120 GG ROTTA A RIALZO A 7,03 EU ,ERGO POSSIBILITA’ DI ALLUNGO

TELECOM
ORMAI FINO AL 16 GENNAIO ,RIUNIONE PER STABILIRE SE VENDERE O MENO TIM BRASILE E’ SOLO ED ESCLUSIVAMENTE SPECULATIVE BUY

 

Comments are closed.