Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

FTSEMIB REAZIONE POSITIVA

BORSAITALIA

FTSEMIB REAZIONE POSITIVA
NELLA GIORNATA DOVE LE POSSIBILITA’ DI UN RITRACCIAMENTO ERANO AL 90% IL NOSTRO INDICE, CON FUTURE AMERICANI IN POSITIVO, NON E’ SCESO ,ED ORA SI NAVIGA A VISTA IN ATTESA DI SUPERARE IL MASSIMO DI SUE GIORNI FA 19700,PER CONTINUARE IL TREND E POTER LASCIARE ALLE SPALLE RISCHI DI RITRACCIAMENTI DI BREVE,OPPURE CHIUDERE QUESTO BENEDETTO GAP A 18700 PER ESSERE PIU’ TRANQUILLI.
IL DOLLARO COME VI AVEVO SEGNALATO AD INIZIO ANNO STA COMINCIANDO A DARE I SUOI FRUTTI.

CHIUSURA 19411 PUNTI
GERMANIA
L’ufficio federale di statistica ha comunicato oggi che in base alle sue stime preliminari l’inflazione è aumentata in Germania a gennaio dell’1,3% contro il +1,4% di dicembre. Gli economisti avevano atteso un aumento dell’1,5%.

SVIZZERA
La Svizzera intende arrivare a una soluzione sulle questioni fiscali aperte con l’Italia.

Lo ha ribadito il presidente della Confederazione Didier Burkhalter, nel discorso di apertura del Foro di Dialogo italo-svizzero, a Berna.

“I temi dei negoziati sono noti: disciplinare il passato, collaborare in futuro…”, ha detto Burkhalter, facendo riferimento alla questione della regolarizzazione e della tassazione dei capitali italiani in Svizzera.

Burkhalter ha ribadito che nel negoziato rientrano un complesso di temi, tra cui la revisione sugli accordi sulle doppie imposizioni, il regime fiscale di lavoratori frontalieri, la questione delle blacklist.

“In ogni settore ci sono degli ostacoli, delle pietre di inciampo, ma quello che determina il successo dei negoziati è la volontà politica…La Svizzera ha la volontà politica di arrivare a una soluzione”, ha detto Burkhalter.
Borsa usa
Il Dipartimento del Commercio ha appena comunicato che in base alle sue stime preliminari il PIL degli USA è cresciuto nel quarto trimestre del 2013 del 3,2%. Gli economisti avevano atteso una crescita del 3%. Nel terzo trimestre l’economia statunitense era cresciuta del 4,1%.

Durante l’intero 2013 il PIL degli USA è aumentato dell’1,9%, contro il +2,8% del 2012.

Le spese per consumi sono aumentate lo scorso trimestre del 3,3%. Si è trattato del più forte aumento da tre anni.

Le esportazioni son balzate dell’11,4% contro il +3,9% del trimestre precedente. La crescita delle importazioni ha invece rallentato, da +2,4% del terzo trimestre a +0,9%.

Il Dipartimento del Lavoro ha comunicato oggi che la scorsa settimana le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione (Jobless Claims) sono aumentate negli USA di 19.000 unità a 348.000 unità. Gli economisti avevano previsto un calo a 325.000 unità.

Il dato della settimana precedente è stato rivisto da 326.000 a 329.000 unità.
RASSEGNA TITOLI

FINMECCANICA
Ieri Agusta Westland, la controllata di Finmeccanica (FNC.MI) che produce elicotteri, si è aggiudicata un ordine da 910 milioni di euro da parte del Ministero della Difesa inglese.
Questa commessa attutisce l’impatto negativo della cancellazione dell’ordine per gli elicotteri da parte dell’India.
Su quest’ultimo tema, MF scrive che lo stallo sugli elicotteri per l’India, potrebbe valere 300 milioni di euro sul bilancio del 2013.ASPETTTARE

FIAT

COMMENTI ALLA TRIMESTRALE

Natixis alza prezzo obiettivo a 6,5 euro da 6 euro, rating REDUCE
Exane Bnp taglia prezzo obiettivo 2% a 4,3 euro, rating UNDERPERFORM
MainFirst conferma la raccomandazione underperform e il prezzo obiettivo a 6,2 euro su Fiat Gli analisti parlano di conti 2013 “misti”, con una delusione sul fronte del trading profit ma un debito inferiore al previsto. Nel dettaglio, in termini di utile della gestione ordinaria “le cattive notizie arrivano dall’America Latina” e in generale anche la guidance “e’ debole”, spiegano gli esperti. Dopo una forte partenza del 2014, il titolo Fiat per MainFirst dovrebbe “continuare nel suo consolidamento sull’aggiustamento delle stime – di un 10% a livello di trading profit. Il primo segnale di un miglior leverage di Chrysler nel quarto trimestre, un minor debito e un piu’ basso multiplo P/E 2015 probabilmente non sono sufficienti a compensare questo nel breve termine”

ANSALDO

IL NOSTRO GIOIELLINO NON HA FATTO UNA TRIMESTRALE ESALTANTE MA L’APPEAL PER VENDITA ,
Dopo i risultati, Exane BNP Paribas ha deciso di confermare la raccomandazione Outperform, alzando il target price del 19% a 9,5 euro.
Banca Imi conferma la raccomandazione add e il prezzo obiettivo a 8,10 euro su Ansaldo Sts . Gli esperti sottolineano come i conti preliminari 2013 non abbiano presentato sorprese negative, pur “non essendo particolarmente esaltanti. Continuiamo a ritenere che l’azione sia interessante, piu’ da un punto di vista speculativo che dei fondamentali”

TELECOM

LUCE ANCHE DA PARTE DI GOLDMAN,Goldman Sachs ha deciso di alzare il target price da 0,87 a 1,05 euro inserendo il titolo nella Conviction Buy List (un elenco di azioni da comprare con convinzione).

Secondo il Sole 24Ore, Sawiris, potrebbe essere interessato a un deal per acquisire / combinare con Tim brasil la brasiliana GVT , posseduta da Vivendi, ipotesi già proposta in precedenza (con aumento di capitale riservato).

Il governo intanto ha dichiarato che Sawiris è il benvenuto, se apporterà risorse in Telecom Italia.

Secondo MF, infine, Telefonica continua a pensare a una cessione di TIM Brasil.

Telecom Italia da inizio 2014, guadagna il 15% e si piazza al quarto posto tra le blue chip dell’FTSEMIB (+2% da primo gennaio) e al decimo posto all’interno dell’Eurostoxx 600 (-2%).

ENI
RISENTE DOPO UNA PARTENZA IN SLANCIO DI Exxon Mobil (XOM.N) ha annunciato oggi un calo degli utili del 16% nel quarto trimestre a causa della diminuzione della produzione petrolifera.

Per il quarto trimestre, la società ha registrato un utile netto di 8,35miliardi di dollari, o 1,91 dollari per azione, contro i 9,95 miliardi, o 2,20 dollari per azione, dello stesso periodo dello scorso anno.

La produzione totale di gas naturale e greggio è scesa dell’1,8% dallo stesso periodo di un anno fa.

MPS IL REPORT COMPLETO

HAMMER AND PARTNERS,

Hammer Partners ha avviato la copertura su B.Mps con rating buy e prezzo obiettivo a 0,23 euro. “Abbiamo condotto un’analisi sull’aumento di capitale, concludendo che sia con la ricapitalizzazione sia senza l’azione vale piu’ dell’attuale prezzo di Borsa”, spiega a MF-Dowjones l’analista Enrico Racioppi. Nel dettaglio, includendo l’aumento da 3 mld euro il fair value individuato e’ 0,23 euro per azione, mentre ipotizzando che, “come visto in Usa e Gran Bretagna, il Governo italiano possa aspettare di vedersi restituiti” i Monti Bond, Mps “potrebbe raggiungere un fair value di 0,56 euro”. Secondo l’esperto, in realta’ “non c’e’ nessuna urgenza di fare l’aumento; l’unica urgenza e’ applicare il piano industriale, che e’ fatto molto bene. Infatti B.Mps ha un Core Capital Ratio dell’11,1%, rispetto a una media europea dell’11,04%, quindi 7 pb migliore. Il Tier 1 ratio e’ all’11,8% contro la media al 12,36%; la banca ha una minor componente di ibridi rispetto alla media” e, anche alla luce del fatto che il costo della provvista e’ sceso molto negli ultimi mesi, “il management potrebbe premere l’accelerazione sull’emissione di nuovi ibridi, che con i Monti bond potrebbero piu’ che compensare il fabbisogno di Mps. L’esposizione al Ltro dovrebbe poi essere mantenuta” e per l’esperto la riduzione effettuata dalla banca da 29 a 28 mld euro (dati al terzo trimestre 2013) e’ stata “un errore: non c’e’ nessuna fretta, anche perche’ secondo noi la Bce e’ molto vicina a fare un altro Ltro”. Quanto infine alla cessione di parte della quota in Mps da parte della Fondazione, per Racioppi l’Ente “sta andando nella giusta direzione”.
INTESA

Il segretario generale della Compagnia Sanpaolo si è detto ottimista sul dividendo 2013 che si aspetta invariato rispetto all’anno scorso (Eu 0.05 per azione). Intanto ieri Intesa SanPaolo (ISP.MI) ha emesso un covered bond a 12 anni (1,25 miliardi di euro) ad un tasso del 3,25% ovvero con uno spread di 108 punti base sul midswap. Buone le richieste degli investitori pari a quasi 2 volte l’offerta.
TERNI ENERGIA

SEMBRA COSI A NOSTRA SENSAZIONE CHE DOVREMMO AVER TOCCATO IL FONDO E ASPETTIAMO CONFERME PER POTER RIPARTIRE

 

Comments are closed.