Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

FTSEMIB SALUTARE STORNO

borsa italia 54

FTSEMIB  SALUTARE STORNO

DOPO AVER RAGGIUNTO IL NOSTRO OBIETTIVO POSTO A 21000 PUNTI IL MERCATO ,MOLTO TIRATO TRA L’ALTRO , AVEVA BISOGNO DI UNA PAUSA TECNICA;LA PAUSA E’ ARRIVATA ED ADESSO SI GUARDA NUOVAMENTE AL SUPPORTO 20500,LIVELLO CONSIDERATO ,QUANDO ERA UNA RESISTENZA ” THE WALL”.LA PROSSIMA SETTIMANA AVREMO TANTA CARNE AL FUOCO,DALLA TRIMESTRALE DI UNICREDIT MARTEDI A QUELLA D’INTESA PER GIUNGERE AL 17 MARZO DOVE CONCLUDEREMO IL GIRO CON GLI UTILI DI ENI.
CHIUSURA 20634 PUNTI
SACCOMANNI
l’attacco di Renzi a Letta è una scorrettezza: l’ex ministro dell’economia Fabrizio Saccomanni difende l’azione di governo dell’ex premier letta e critica matteo renzi. in un’intervista al corriere della sera, definisce gli attacchi del segretario del pd “una scorrettezza” e dice che si potrebbe quasi immaginare che l’accelerazione nel cambio dell’esecutivo sia stata determinata dalla paura che letta facesse troppo bene e che tra un anno fosse molto più difficile mandarlo via (milanofinanzia)
CONSIGLIO DEI MINISTRI
Il Consiglio dei ministri si è concluso oggi con la decisione di ricorrere alla Corte costituzionale contro due leggi approvate dalla Regione Abruzzo in materia sanitaria e di cooperazione internazionale, in attesa che la prossima settimana il premier Matteo Renzi presenti un “dossier” sulle principali misure di politica economica.

Lo rende noto la presidenza del Consiglio in una nota.

Il governo tornerà a riunirsi mercoledì 12 con all’ordine del giorno i primi provvedimenti di politica economica su edilizia scolastica, occupazione, emergenza casa e debiti della Pa.
TESORO
Nel 2013 le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica si sono attestate a 423.385 milioni di euro (-0,2%, pari a -903 milioni di euro). Lo ha annunciato il Ministero dell’economia in una nota. “La dinamica del gettito complessivo –riporta il Tesoro- è stata sostenuta principalmente dalle imposte dirette che si attestano a 232.308 milioni di euro (+1,4%, pari a +3.299 milioni di euro). Le imposte indirette risultano pari a 191.077 milioni di euro (-2,2%, pari a -4.202 milioni di euro)”

 


BORSA USA
Il Dipartimento del Lavoro degli USA ha comunicato oggi che a gennaio sono stati creati nel settore non agricolo 175.000 impieghi (Nonfarm Payrolls). Gli economisti avevano atteso la creazione di 163.000 impieghi.

I dati di dicembre e gennaio sono stati rivisti al rialzo, rispettivamente da +113.000 a +129.000 impieghi e da +75.000 a +84.000 impieghi.

Il tasso di disoccupazione (Unemployment Rate) è salito lo scorso mese, rispetto a gennaio, dal 6,6% al 6,7%. Gli esperti avevano previsto un tasso di disoccupazione invariato al 6,6%.


Rassegna titoli

TELECOM
TRIMESTRALE

Secondo Bernstein i risultati del gruppo sono stati in linea con le attese, mentre l’outlook domestico per il 2014 e’ stato piu’ forte delle previsioni. Per la casa d’affari non e’ una sorpresa il fatto che Telecom I. abbia deciso di non distribuire il dividendo per le azioni ordinarie. Il business del wireless “e’ stato marginalmente superiore rispetto alle nostre attese ma ci aspettiamo di vedere un trend ancora migliore nel 2014″, spiegano gli analisti, evidenziando anche che “Tim Brasil il mese scorso ha pubblicato solidi risultati 2013″. Bernstein ha confermato sul titolo il rating outperform e il prezzo obiettivo a 0,84 euro
FINMECCANICA
Ieri sera la holding ha annunciato che il consoglio di amministrazione ha approvato il progetto di un nuovo modello organizzativo e operativo per il settore aerospazio, difesa e sicurezza

Restano escluse dalla riorganizzazione le aziende del settore Trasporti destinate al deconsolidamento, le joint venture internazionali del settore spazio e difesa, la controllata Drs Technologies e la Fata, per le quali permarra’ la responsabilita’ diretta della Corporate.
Unicredit

Secondo il Messaggero, Unicredit (UCG.MI) potrebbe decidere di pagare il dividendo di competenza 2013 non in cash ma attraverso azioni gratuite, in questo modo la banca non indebolirebbe i coefficienti patrimoniali.
La banca, proprio perché il management ha detto di voler tenere alta la dotazione di capitale, non pagherà alcun dividendo cash, il consensus si aspetta una cedola di 8 centesimi di euro.
Secondo la stampa sarebbe emersa l`ipotesi del pagamento in azioni del dividendo (scrip dividend). “Si tratta di un`indiscrezione in linea con le nostre attese, che incorporano zero dividendo cash. La mossa avrebbe un impatto positivo di circa 10 punti base sul Core Tier 1″, commenta Equita Sim. Rating buy, prezzo obiettivo a 6 euro

Secondo quanto appreso da MF-Dowjones da fonti vicine al dossier, la banca sta lavorando al lancio di un progetto di quotazione di Fineco. L’operazione dovrebbe prevedere il collocamento del 25-30% del capitale di Fineco. La tempistica dell’annuncio non e’ ancora del tutto definita, anche se secondo una fonte potrebbe essere concomitante con la presentazione dei conti e del piano, prevista per martedi’ prossimo.
ENI

Secondo Reuters, il ministero dell’Ambiente del Kazakhstan avrebbe imposto al consorzio che gestisce il mega giacimento di Kashagan una multa di 737 milioni di dollari per danni ambientali.

Eni (ENI.MI) ha una quota del 16,8%, per cui la multa pro-quota sarebbe pari a 124 milioni di dollari.

SECONDO NOI SCONTATA NEI PREZZI

INTESA

Il gruppo ha collocato tramite una procedura di accelerate book building l’1,5% del capitale di Pirelli (PC.MI) ad un prezzo di 12,48 euro, raccogliendo 89,3 milioni di euro e realizzando una plusvalenza di 55 milioni.

La decisione di vendere a quota in Pirelli è in linea con quanto sempre dichiarato dall’istituto ovvero di andare verso una dismissione delle partecipazioni non bancarie.
L’impatto positivo sul Core Tier1 ratio è tuttavia modesto e quantificabile in un incremento di circa 4 punti base. Da inizio 2014 Intesa si conferma la miglior blue chip dell’indice Eurostoxx 50 (+0,8%) che raggruppa il meglio della zona euro con un guadagno del 29%

ANSALDO

IN ATTESA DEI CONTE DEL TRIMESTRE ,SUBISCE UN RIPIEGAMENTO….
TERNI ENERGIA

OTTIMI VOLUMI E PREZZI CHE TENGONO MOLTO BENE A RIDOSSO DELLA RESISTENZA POSTA A 2,4 EU ,LUNEDI LA TRIMESTRALE
RICORDIAMO CHE E’ UN TITOLO CALDO DEL NOSTRO PORTAFOGLIO.

JUVENTUS

LEGGERMENTE SOTTO LA RESISTENZA POSTA A 0,24 EU , MA VOLUMI SEMPRE IMPORTANTI.

 

 

 

Comments are closed.