Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

FTSEMIB SEDUTA ALTALENANTE ,LEGATA ALLE PAROLE DI RENZI

LETTA,RENZI,ALFANOFTSEMIB SEDUTA ALTALENANTE ,LEGATA ALLE PAROLE DI RENZI

CHIUSURA 20110 PUNTI

MERCATO NEGATIVO CHE TOCCA IL SUPPORTO A 19800 PUNTI,POI NEL POMERIGGIO DISCORSO DEL SEGRETARIO DEL PD ,CHE PROPONE UN GOVERNO DI LEGILATURA,E CONSEGUENTE APERTURA AD ALFANO, E SI RIPARTE COPRENDO QUASI TUTTA LA NEGATIVITA’.RESTA DA RISOLVERE IL NODO DEL PREMIER, E SI ATTENDE CON ANSIA LA DICHIARAZIONE A BORSA CHIUSA DI ALFANO

Renzi rassicura Alfano di non voler cambiare natura politica alla maggioranza, né di volerla spostare più a sinistra.L’unica incognita ora è quando Letta salirà al Quirinale per dimettersi: potrebbe accadere già questa sera o domani mattina?.
Il segretario del Pd Matteo Renzi ha chiesto di dare vita a un nuovo governo di coalizione, mantenendo la stessa maggioranza di quello fino a ora guidato da Enrico Letta, che duri sino al 2018 e che attui un “cambiamento radicale”, uscendo da quella che ha definito “la palude”.

SACCOMANNI
saccomanni: nel 2014 benefici finanziari per 8-9 mld con le privatizzazioni: il ministro dell’economia fabrizio saccomanni, parlando in un’audizione al senato, ha fatto sapere che in relazione alla prima fase di privatizzazione, che si intende concludere entro l’anno, può essere considerata attendibile una stima complessiva di benefici finanziari per lo stato dell’ordine di 8-9 miliardi di euro”. saccomanni ha poi spiegato che il piano prevede cessione di ”quote di partecipazioni in poste italiane, enav, stmicroelectronics ed eni”

DIJSSELBLOEM
L’Italia, che sta attraversando in queste ore l’ennesima crisi di governo, non può permettersi l’instabilità politica in un momento in cui ha bisogno di rendere più competitiva la propria economia secondo ilpresidente dei ministri delle Finanze della zona euro.

Il ministro delle Finanze olandese Jeroen Dijsselbloem ha detto al Reuters Euro Zone Summit che l’instabilità politica potrebbe mettere a repentaglio la ripresa dell’area euro, paralizzando la capacità decisionale e congelando le riforme economiche strutturali a Roma.

“Non penso che l’Italia possa permetterselo e non penso possa in realtà permetterselo nessun paese”, ha detto Dijsselbloem. “Deve essere fatto molto lavoro anche in Italia in termini di competitività, produttività, mercati del lavoro etc”.

BCE
La Bce “si attende un lento recupero del prodotto nell’area euro”. Lo scrive nel bollettino mensile la Bce, secondo cui i rischi per le prospettive di crescita “continuano a essere orientati al ribasso”. Pesano le incertezze dei mercati mondiali, in particolare i Paesi emergenti, ma anche domanda interna e un export che potrebbero deludere le attese.

La Bce si aspetta che l’inflazione dell’Eurozona nei prossimi mesi “resti sui livelli attuali” e vede rischi “bilanciati”, attribuendo la frenata a 0,7% a gennaio principalmente “alla componente energetica”. I tassi, promette la Bce, resteranno sui livelli attuali o inferiori a lungo.

 

BORSA USA

Il Dipartimento del Lavoro ha comunicato oggi che la scorsa settimana le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione (Jobless Claims) sono aumentate negli USA di 8.000 unità a 339.000 unità. Gli economisti avevano previsto un aumento a 335.000 unità.

Il Dipartimento del Commercio degli USA ha comunicato oggi che le scorte delle imprese (Business Inventories) sono aumentate a dicembre dello 0,5%. Gli economisti avevano atteso un aumento dello 0,4%.

Il dato di novembre è stato confermato a +0,4%.
Il Dipartimento del Commercio ha comunicato oggi che le vendite al dettaglio (Retail Sales) sono calate negli Stati Uniti a gennaio dello 0,4%. Gli economisti avevano previsto una variazione nulla.

Il dato di dicembre è stato rivisto al ribasso, da +0,2% a -0,1%.

I dati macroeconomici hanno deluso le attese di Wall Street. Le vendite al dettaglio sono a sorpresa calate a gennaio. Le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione sono inoltre aumentate più di quanto previsto dagli economisti.
RASSEGNA TITOLI

ENI

TRIMESTRALE DIGNITOSA OTTIMO DIVIDENDO
Mediobanca Securities ha confermato sul titolo la raccomandazione outperform e il target price a 19,5 euro dopo i risultati del 4* trimestre 2013. Gli analisti affermano che i conti sono stati “ben al di sopra del consenso” e questo principalmente grazie alla “performance della divisione E&P e della dividione G&P migliore delle attese”. Gli esperti aggiungono poi che “il dividendo di 1,1 euro per azione e’ in linea con le aspettative”. Infine, dalla casa d’affari evidenziano che Eni ha annunciato una nuova scoperta nel blocco Marine XII, di cui la societa’ e’ operatore, situato nell’offshore congolese a circa 17 chilometri dalla costa

S&P Capital IQ ha confermato il rating hold su Eni, riducendo il target price a 19 euro per azione da 19,5 euro. Gli esperti si attendono prezzi degli idrocarburi in calo nel 2014 e simili livelli nel 2015. Atteso, inoltre, un free cash flow negativo in questi anni. Ridotte le stime di Eps 2014-2015 del 14% e del 23%.

FINMECCANICA
Finmeccanica (FNC.MI) ha annunciato nuovi ordini per 600 milioni di euro dal Singapore Air Show, grazie soprattutto all’ottima performance di ATR (controllata al 50%) che ha ricevuto ordini per 20 ATR72 con un’opzione per altri 20 da una società di leasing degli Emirati Arabi. Nuovi ordini anche per Agusta Westland.

In questa prima parte dell’anno la raccolta ordini di ATR è sicuramente sopra le attese e sta favorendo un andamento molto buono per l’intero portafoglio commesse di Finmeccanica .

Fiat
L’AD di Fiat (F.MI), Sergio Marchionne, ha detto che il gruppo non è vicino a una soluzione in merito all’impianto di Windsor in Ontario che produce minivan.

Ieri il ministro delle Finanze, Jim Flaherty, che ha a disposizione 500 milioni di dollari canadesi (circa 455 milioni di dollari Usa) per finanziare il settore auto in Canada, ha segnalato che il governo potrebbe offrire liquidità per evitare che Chrysler chiuda l’impianto.
Trevi finanziaria

OTTIMA NEWS
A spingere il titolo,, la notizia che la controllata Drillmec si e’ aggiudicata la fornitura di nuovi impianti petroliferi onshore ed offshore del valore di circa 135 mln usd da Aker Solutions, IDC Iraqi Drilling Company ed Enel. Il contratto prevede l’ingegneria, lo studio, lo sviluppo e la realizzazione di un impianto Hh Drillmec. Tale impianto e’ in fase di realizzazione presso lo stabilimento di Piacenza e sara’ successivamente sistemato sulla piattaforma nella seconda parte del 2014

Telecom
Il Sole 24Ore riporta le recenti comunicazioni della Sec, l’authority di Borsa di Wall Street (l’equivalente della nostra Consob) da cui emerge che due fondi (MFS eBrandes) detengono rispettivamente il 5,7% e 5,8% delle Telecom Italia risparmio (TITR.MI).

Tale investimento può essere ricollegato a tre scenari speculativi: il primo ad una visione positiva sul titolo (lo sconto tra risparmio e ordinarie si è allargato sopra il 20%), il secondo alle scommesse su una fusione tra Telecom Italia e Telefonica (che giudichiamo al momento non verosimile, visto il tema antitrust in Brasile), l’ultima ipotesi è quella di una conversione delle risparmio in ordinarie con un pagamento in contanti.

In questo ultimo caso TELCO, la holding che controlla Telecom Italia con il 24,5% scenderebbe sotto al 20% del gruppo telefonico (15,4% o 14,8% incluso il convertendo), soglia considerata critica per il controllo da Anatel, l’authority del settore comunicazioni brasiliana che ha messo sotto la lente la presenza di Telefonica in Brasile con Vivo e Tim Brasil (tramite una quota in Telco).

Il TAR del Lazio ha sospeso la multa da 103 milioni die uro per Telecom Italia ma non ha ancora deciso sul ricorso.

UNICREDIT
SEMBRAVA DESTINATA A TOCCARE IL SUPPORTO POSTO A 5,7 EU,SI E ‘ AVVICINATA MOLTO ,MA DOPO LE PAROLE DEL SEGRETARIO DEL PD E’ RIPARTITA A SPRON BATTUTO ,CHIUDENDO DA DOVE AVEVA INIZIATO LA GIORNATA

Comments are closed.