Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

FTSEMIB “THE WALL “INFRANTO ADESSO VERSO 21000

BORSAITALIA

FTSEMIB “THE WALL “INFRANTO ADESSO VERSO 21000

IL FAMOSO 20500 PUNTI CHE E’ STATO PER DIVERSE SETTIMANE IL MURO ,COSI DEFINITO,ADESSO E’ STATO SUPERATO BRILLANTEMENTE ED ARRIVARE A 21000/21200 SARA’ UN GIOCO DA RAGAZZI;QUESTA VOLTA SENZA IL TRAINO AMERICANO.
RICORDIAMO AI NOSTRI LETTORI CHE SONO MESI CHE SBANDIERIAMO IL TARGET 21000 ,IN TEMPI NON SOSPETTI,QUANDO OGNUNO PROFETIZZAVA CROLLI O QUANT’ALTRO

CHIUSURA 20756

PADOAN

Il neo ministro all’Economia Pier Carlo Padoan sarà a Bruxelles lunedì 10 e martedì 11 per il suo esordio in sede di Eurogruppo e consiglio Ecofin.

All’Eurogruppo informale di lunedì, spiega una fonte Ue, il ministro presenterà “le priorità di politica economica del nuovo governo”.

L’Eurogruppo discuterà inoltre i risultati delle analisi approfondite della Commissione europea sugli squilibri macro-economici dei paesi Ue e le ultime previsioni pubblicate dalla Commissione, aggiunge.

REHN INCORAGGIA RENZI
Olli Rehn, commissario europeo agli affari economici, ha invitato il governo Renzi ad agire rapidamente sulle riforme. “In Italia servono azioni decisive e urgenti e un forte impegno sulle riforme”, per questo la Commissione europea “incoraggia il nuovo governo a prendere rapidamente misure per riformare il lavoro e l’economia, in modo da rafforzare la crescita e la capacità di creare lavoro del paese”, ha spiegato Rehn parlando degli squilibri macroeconomici dell’Italia.

UE
“L’Italia ha fatto progressi verso il raggiungimento dell’obiettivo di medio termine” dei conti pubblici, ma nonostante questo “l’aggiustamento strutturale per il 2014 appare insufficiente”, soprattutto alla luce della “necessità di ridurre il debito ad un passo adeguato”. E’ quanto scrive la Commissione Ue.

L’Italia ha “squilibri macroeconomici eccessivi” che richiedono uno “speciale monitoraggio” da parte dell’Ue che farà rapporto all’Eurogruppo sulle riforme italiane e a giugno “deciderà ulteriori passi”: scrive sempre la Commissione Ue. Tra gli squilibri: debito alto, scarsa competitività, aggiustamento strutturale insufficiente.

RENZI JOBS ACT
Matteo Renzi annuncia per mercoledì 12 marzo i primi “importanti provvedimenti” su sostegno all’occupazione, messa in sicurezza degli edifici scolastici ed edilizia popolare.

“Siamo pronti. Mercoledì faremo una conferenza stampa di lancio di alcuni importanti provvedimenti”, ha detto il presidente del Consiglio durante un incontro con gli enti territoriali a Siracusa.

“Immaginiamo di intervenire sul Jobs act”, ha detto Renzi spiegando che l’esecutivo vuole sfruttare i circa 1,7 miliardi di fondi europei assegnati all’Italia nell’ambito della ‘Youth guarantee’.

L’ex sindaco di Firenze sottolinea poi l’importanza di ristrutturare le scuole e assicura che ci sono “2 miliardi di euro pronti”.

“Dobbiamo sbloccare il Patto di stabilità interno soprattutto al Nord. Stiamo studiando una soluzione per dare una sorta di corsia preferenziale, cioè dire che i soldi per la scuola si spendono con tempi più serrati rispetto alla normativa esistente”.
UCRAINA AIUTI ACCORDATI
La Commissione Ue ha dato il via libera a un pacchetto di aiuti da almeno 11 miliardi di euro all’Ucraina. Lo si apprende da una nota stampa diffusa dalla Commissione. “Queste misure devono essere viste come il contributo della Commissione Ue allo sforzo europeo e internazionale per supportare il processo di riforme politiche ed economiche dell’Ucraina”, si legge nella nota diffusa oggi. Il pacchetto di aiuti verrà illustrato ai capi di Stato e di governo prima della riunione straordinaria, in agenda domani. “Quello che noi proponiamo dovrebbe dare un sostegno di almeno 11 miliardi di euro nei prossimi due anni a carico del bilancio Ue e delle istituzioni finanziarie internazionali con sede nell’UE”.
Seat PG
via libera dell’assemblea all’azione di responsabilità
Via libera dell’assemblea straordinaria di Seat ai provvedimenti necessari al piano di concordato preventivo: l’aumento di capitale riservato ai creditori, il raggruppamento delle azioni (100 a 1) e l’emissione di warrant. L’assemblea ha inoltre approvato l’azione di responsabilità nei confronti di 17 ex amministratori della società con una richiesta di risarcimento danni per un ammontare complessivo di 2,4 miliardi.
TASI
Da quest’anno i proprietari di casa dovranno fare i conti con una nuova tassa, la Tasi (tassa sui servizi indivisibili). La nuova tassa legata sulla casa di fatto sostituirà l’Imu per quanto riguarda le prime case, mentre sulle seconde/terze case e sulle costruzioni ad uso produttivo, il tributo sui servizi indivisibili andrà ad aggiungersi all’Imu. Pertanto, rimarca la Cgia di Mestre, “è certo che su queste tipologie immobiliari il carico fiscale è destinato ad aumentare”.

BORSA USA
febbraio ha mostrato che negli Stati Uniti sono stato creati 139mila nuovi posti di lavoro nel settore privato rispetto ai 175 mila del mese precedente. Il mercato si attendeva un dato pari a +155mila.
L’indice ISM non-manifatturiero è sceso a febbraio, rispetto a gennaio, da 54 a 51,6 punti. Si tratta del più basso livello da quattro anni. Gli economisti avevano previsto un calo a 53,5 punti.

PETROLIO
L’EIA (Energy Information Administration) ha comunicato oggi che le scorte di petrolio (Crude Inventories) sono aumentate la scorsa settimana negli USA di 1,43 milioni di barili. Gli analisti avevano previsto un aumento di 1,1 milioni di barili.
RASSEGNA TITOLI
INTESA

CON IL CONFORTO DELLO SPREAD TORNANO NUOVI UPGRADE
Gli analisti di Credit Suisse hanno promosso il titolo a Outperform da Neutral con un prezzo obiettivo fissato a 2,8 euro.
ENI

La società petrolifera italiana e la spagnola Repsol (REP.MC) inizieranno entro la fine dell’anno la prima produzione di gas naturale offshore in un giacimento venezualano che si trava nel Golfo del Messico, lo ha detto Paolo Scarorni, a.d. di Eni. Il manager ha poi aggiunto che Eni e l’azienda statale venezuelana Pdvsa raggiungeranno quota 20.000 barili di olio equivalente al giorno nel giacimento di Orinoco nel 2016 dopo
l’avvio della produzione loscorso anno.

Quanto all’Africa, Scaroni ha ribadito che Eni al momento
sta producendo 220.000-230.000 barili di greggio al giorno in
Libia, pari all’80% della capacità, mentre in Nigeria la
situazione non sta migliorando.
attraverso la joint venture Union Fenosa Gas che gestisce l’impianto rigassificazione di Damietta in Egitto, hanno deciso di fare causa al Governo locale per i mancati pagamenti gas degli ultimi mesi.

Sul fronte Mozambico, Reuters riporta dichiarazioni dell’a.d. Paolo Scaroni che indica fine 2018 come possibile data per l’avvio della produzione gas.
MPS
ORGOGLIO DEL NOSTRO SITO CON PERFORMANCE ODIERNA DEL 7,5%,QUALCUNO COMINCIA A SCOMMETERCI
NEWS
Il gip di Siena Monica Gaggelli ha archiviato l’inchiesta sul suicidio di David Rossi, ex capo comunicazione di banca Mps (BMPS.MI), che si tolse la vita la sera del 6 marzo scorso.

Lo riferisce una fonte giudiziaria.

La procura senese aveva chiesto l’archiviazione dell’inchiesta sulla presunta istigazione al suicidio lo scorso agosto, ritenendo che la morte di Rossi non fosse da collegare alla fuga di notizie che aveva portato all’apertura di un fascicolo per insider trading.

JUVENTUS

LA NOSTRA CHICCA 30/31 GAIN ALL’ATTIVO E’ FINALMENTE PARTITA E ROTTO RESISTENZE COME 0,23 E 0,236 EU,I VOLUMI SONO IMPRESSIONANTI

TERNI ENERGIA

ANCORA SORNIONA,SI ATTENDE LA TRIMESTRALE PER AFFONDARE IL COLPO E L’UNICO TITOLO TRA LE SMALL CUP INTERESSANTI AD AVERE UNA SORTA DI FRENO INIBITORIO ALLA ROTTURA DI 2,2 EU,POI NEL POMERIGGIO APERTA LA STRADA AL RIALZO,il nostro progetto prende corpo

STS
NOTORIAMENTE DIFENSIVO,IN ATTESA OLTRETUTTO DEI DATI DEL BILANCIO TRIMESTRALE IN AGENDA PER VENERDI,ERGO NON PARTECIPA LA RIALZO IN MODO ADEGUATO.

FIAT

OTTIME NEWS SU TUTTI I FRONTI E BROKER AUTOREVOLI CHE AUMENTANO I PROPRI RATING CON TARGET CHE VANNO DA 8,5 A 10 EU
L’AD Sergio Marchionne a margine del salone dell’auto di Ginevra ha annunciato che i lavori sulle linee produttive dello stabilimento Fiat di Mirafiori sono in corso e le prime scocche del Suv Maserati dovrebbero essere pronte nel 2015.

Intanto, stamattina due broker hanno confermato il giudizio positivo. Per Mediobanca il titolo Fiat è Outperform con target a 9 euro, per Banca Akros è un Buy con prezzo obiettivo a 10 euro.

UNICREDIT
NEWS CHE PUO’ RIDARE FIDUCIA AL TITOLO
Il gruppo ha comunicato di aver rimosso i vincoli al prelievo bancomat per le controllate in Ucraina in seguito alla stabilizzazione della situazione politica. ADESSO IL TITOLO NON HA PIU’ PROBLEMI DA RISOLVERE , MA VEDREMO I CONTI DI BILANCIO TRIMESTRALI MARTEDI

 

Comments are closed.