Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Gli indici cominciano ad avere bisogno di benzina?

LETTAGli indici cominciano ad avere bisogno di benzina?

Dall’andamento delle ultime sedute che ci confermano una sostanziale neutralità, sembra che gli indici abbiano finito ,momentaneamente la benzina,e necessitano di un pull back per ripartire con più tranquillità.Il NIKKEI  ha spinto molto e sono due sedute che chiude in leggera flessione ,l’SP500 possiamo asserire che viaggia sulla stessa linea (intorno ai massimi storici),lo stesso FTSEMIB ha raggiunto la resistenza ,quindi se vogliamo continuare un buon trend rialzista ,una pausa è d’obbligo,ricarichiamo le pile ed affrontiamo più serenamente le prossime barriere.Sul fronte POLITICO  nostrano, continuano le dichiarazioni del Premier LETTA, che passa dal sostenere la  parola tanto amata in questi giorni “STABILITA'” al “SENSO DI RESPONSABILITA’, crede che il suo governo non sarà investito dalla crisi legata alla possibile decadenza di Silvio Berlusconi da senatore, perché alla fine “prevarrà il buon senso”, e continua a lavorare “con serenità”.LETTA  dice: “Ho sempre lavorato in queste settimane, con tranquillità, serenità e determinazione e continuo a farlo anche adesso”Continuo a essere convinto che prevarrà il buon senso”,sottolinea quello che dicevamo ieri a riguardo dello SPREAD che piu’ sara’ in aumento e meno possibilita’ avremo di saldare il nostro debito (STRATOSFERICO) E L’ULTIMO PASSAGGIO DEL PRESIDENTE SOTTOLINEA PROPRIO QUESTO

“Ciò che l’Italia può perdere dal mandare tutto a carte quarantotto è assolutamente chiaro a tutti gli italiani, in termini di perdita del potere di acquisto, costi maggiori, aumento di tasse, difficoltà sui mercati finanziari e quindi difficoltà poi a tenere gli impegni che abbiamo”.

OLTRE A CIO’ NON DOBBIAMO DIMENTICARE LA PROBLEMATICA SIRIANA CHE SEMBRA VOLGERE AD UNA SOLUZIONE POSITIVA , MA ANCORA NON DEFINITIVA.

TITOLI ITALIANI

ASPETTANDO IL PULLBACK

UNICREDIT SOPRA 4,4 EU SEMPRE TONICA E BULLISH

INTESA  SOPRA 1,5 EU UN PORTO SICURO

ENI FORSE UNO DEI POCHI TITOLI CON ENEL CHE POTREBBE DARE TRANQUILLITA’ IN QUESTI MOMENTI CONCITATI,PER LA QUESTIONE DEL DIVIDENDO E PER LE NUOVE TRIVELLAZIONI CHE SONO IN PARTENZA IN MOZAMBICO.

ENEL , SOLIDITA’ CHE NON SI VEDEVA DA TEMPO E GESTORI CHE A CASCATA HANNO ALZATO IL TIRO PER I TARGET , CHE PASSANO DAI 2,5/2,6 VERSO I 2,9/ 3 EU ,OTTIMO SEGNALE , MA ATTENZIONE ALLO SPREAD.

FIAT ORD IL MURO VALICATO DEI 6 EU INDUCE A TENERE E CREDERE SEMPRE PIU’ DI RAGGIUNGERE I 7 EU TARGET

FIAT IND/CNH IERI SERA COME SEGNALATO DAL NOSTRO GRAFICO DUE GG FA IL TITOLO CNH SI E’ PORTATO VERSO LA CHIUSURA DEL  GAP POSTO A 46 EU,UN GIOCO CHE ULTIMAMENTE HA SEMPRE FATTO PER I SUOI PULLBACK.

ANSALDO, HA VISSUTO NELLA SEDUTA DI IERI UN PO’ DI NEGATIVITA’ LEGATA SEMPRE ALL’IMMINENTE ACCORDO DI FINMECCANICA CON LA CDP PER CONFERIRE IL 29% DI STS,MA FATTO QUESTO TORNERA’ ANCORA PIU’ FORTE.LA PERDITA DI APPEAL SARA’ BEN RICOMPENSATA NEL PROSSIMO FUTURO.

FINMECCANICA , ROTTO 4,2 EU TARGET CHIUSURA GAP 4,65 EU.

SAIPEM DAL PROSSIMO MESE USCIRA’ DALLA NOSTRA RUBRICA PER FAR SPAZIO AD ALTRO TITOLO CHE SELEZIONEREMO,NON CI DA SODDISFAZIONI IN NESSUN SENSO.

TELECOM IL CONTO ALLA ROVESCIA STA PER FINIRE E L’ASSEMBLEA E’ ALLE PORTE CONTINUERA’ NEL TRADING RANGE E POI VEDREMO….

JUVENTUS , OTTIMO ANDAMENTO CVD,ADESSO SPINTA E PORTEREMO IL NUOVO PROFITTO A CASA.

 

BUON TRADING

 

Comments are closed.