Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

LA YELLEN INIZIA IL SUO MANDATO NEL PEGGIORE DEI MODI CON FORTE RIBASSO USA

 

YELLENLA YELLEN INIZIA IL SUO MANDATO NEL PEGGIORE DEI MODI CON FORTE RIBASSO USA
La YELLEN ,avrebbe voluto dare un benvenuto diverso alla presidenza con una seduta borsistica molto positiva ,di buon auspicio ,ma il destino ha voluto che l’indice USA ,che attendevamo in ripiegamento da tempo,ha deciso di farlo proprio nella giornata del suo insediamento ufficiale.Borsainvestimenti da inizio anno continua a SUGGERIRE di shortare USA E EUR/USD,per ora il mercato ci ha premiato ,ma adesso a ridosso della media mobile a 200 gg sull’indice sp500 ,posta a 1730 ,ci aspettiamo una reazione fisiologica.
FTSEMIB sembrava che dovesse fare i fuochi d’artificio,che li farà in seguito,ma doveva ricoprire due gap importanti, da noi segnalati più volte 18700 1^step e a completamento 18150 punti,chiusi questi gap si può ripartire con più tranquillità,questo abbiamo asserito più volte;ma va considerato il fatto che non si deve perforare il livello chiave 18000 punti poichè lo scenario assumerebbe un connotato diverso e preoccupante.Consideriamo opportunità di acquisto i livelli sopra segnalati,alla vigilia della riunione della BCE che dovrà dare una scossa necessaria e scontata agli indici EUROPEI,DIMOSTRANDO LA SUA FORZA.

Chi non ha un cuore forte non deve stare sui mercati ,poichè si ballerà e molto,questa frase da noi scritta la scorsa settimana,la comprova è stata la discesa repentina dell’indice USA.

NIKKEI ALTRA SEDUTA NEFASTA -4,18 %,ORMAI NON FA PIU’ NOTIZIA E’ L’INDICE DELL’OTTOVOLANTE
VISCO

“La Banca d’Italia era e resta un istituto di diritto pubblico” e non “è stato fatto un regalo alle banche”. Lo ha affermato il governatore Ignazio Visco secondo cui le riserve “non appartengono” alle banche partecipanti al capitale e il patrimonio “resta invariato”.

GRILLINI/BOLDRINI
Nonostante gli inviti a moderare i toni, non si placa lo scontro tra la presidente della Camera, Laura Boldrini e il Movimento 5 Stelle. “E’ in corso un pestaggio mediatico”, è l’allarme della Presidente della Camera che manifesta la sua solidarietà a Daria Bignardi, Corrado Augias e Fabio Fazio finti sotto attacco dei ‘grillini’. Il suo è anche un invito a non usare la rete “in modo violento”: lei stessa, d’altra parte, è stata oggetto di pesanti incursioni sul web che anche il premier deplora.

La “corsa verso la barbarie intrapresa da Grillo, pare senza fine, non ci può essere tolleranza verso questo modo di fare politica” tira dritto il premier che già nei giorni scorsi aveva chiesto tolleranza zero verso un modo sguaiato e pericoloso di fare opposizione. Un altolà, al dire il vero, sottoscritto anche dal leader del Movimento che solo pochi giorni fa aveva richiamato all’ordine deputati e senatori. Peccato che proprio dal blog di Grillo arrivano oggi i pesanti attacchi a Daria Bignardi ‘rea’ di aver fatto domande ad Alessandro Di Battista sul trascorso ‘fascista’ di suo padre.

BORSA USA
I principali indici azionari statunitensi sono andati oggi a picco. Il Dow Jones ha perso il 2,1%, l’S&P 500 il 2,3% e Nasdaq Composite il 2,6%.
I mercati temono che l’economia globale stia già rallentando. L’indice relativo al settore cinese dei servizi è sceso a gennaio ai minimi da cinque anni. L’indice ISM relativo al settore manifatturiero statunitense è inoltre crollato a sorpresa ai più bassi livelli dallo scorso maggio.

Gli investitori hanno ridotto la tendenza al rischio e si sono rifugiati negli asset considerati più sicuri. Il rendimento del Treasury a dieci anni è sceso al 2,61% ovvero ai minimi da tre mesi. Il prezzo dell’oro ha guadagnato l’1,6%.

Le vendite sul mercato azionario hanno colpito tutti i settori.

YELLEN

Janet Yellen giura e diventa ufficialmente il presidente della Fed, la prima donna a guidare la Banca centrale americana. Le sfide che si appresta a dover gestire sono diverse: dalla fuga dai paesi emergenti alla «exit strategy» dalle misure straordinarie messe in campo durante la crisi, al possibile nuovo braccio di ferro fra l’amministrazione Obama e il Congresso sull’aumento del tetto del debito, con il governo che esaurirà le misure eccezionali per finanziarsi entro la fine del mese
Rassegna per oggi solo 5 titoli

XT 21
UNO SHORT SUL MERCATO USA E SULL’EUR/USD
CI STA DANDO GROSSE SODDISFAZIONI E SU COPERTURA GAP A 5,7 EU OPPURE SU MEDIA MOBILE A 200 GG INDICE USA NE PRENDEREMO PROFITTO
UNICREDIT ED INTESA

LE BANCHE SONO LE PRIME A DOVER SUBIRE IL RIPIEGAMENTO DEL MERCATO,INTESA COMUNQUE HA DALLA SUA PARTE FORTI UPGRADE CHE L’ANNO SOSTENUTA IN QUESTE SEDUTE E CONFERIRANNO UN PARACADUTE,MENTRE PER UNICREDIT PIU’ ESPOSTA A LIVELLO INTERNAZIONALE,BISOGNA AVERE NEWS DI BILANCIO A SOSTEGNO DELLA QUOTAZIONE.TRA LE NEWS COMUNQUE IERI E’ PASSATA IN SORDINA LA VENDITA DI 700MLN DI ASSET TOSSICI IN CORPO ALLA BANCA.SUI 18200 DELL’INDICE COMPREREI SENZA INDUGIO,ANCHE PERCHE’ GIOVEDI QUALCHE SORPRESA DA DRAGHI CI SARA’.
TELECOM

QUESTA DISCESA DEGLI INDICI POTREBBE INNESCARE UN VOLANO DI VENDITE SUL TITOLO CHE HA ULTRAPERORMATO ,CREANDO DELLE GROSSE OPPORTUNITA’ PER IL SUO ACQUISTO

FIAT

LO SAPETE ,LO ABBIAMO SEMPRE DETTO,FINCHE’ IL TITOLO NON CHIUDE IL SUO GAP POSTO A 5,94 EU ,NON CI INTERESSSA.IN QUESTA SITUAZIONE DI MERCATO LE CHANCE CI SONO E COMPLETE.

ENI
DOVREBBE ESSERE IL PARACADUTE DEL NOSTRO INDICE,VISTA LA SUA FASE DI FORTE IPERVENDUTO,MA SOPRATTUTTO PER NON ESSERE MAI STATO UN BUON VOLANO NELLA FASE DI RIALZO ,ANZI ….QUESTO E’ L’AUSPICIO A RIDOSSO DEL SUPPORTO POSTO A 16,2 EU

 

 

Comments are closed.