Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

SIRIA E POLITICA ITALIANA ,FTSE MIB VERSO I 16000 PUNTI

SIRIASIRIA E POLITICA ITALIANA ,FTSE  MIB VERSO I 16000 PUNTI

La situazione politica ITALIANA gia di per se difficile unita a quella SIRIANA potrebbe diventare un serio problema di tenuta per il nostro indice.COMUNQUE, fino a 15900/16000 il ritracciamento è da copione e rientra nello schema FIBONACCI.Poi non dobbiamo esagerare e perforare 15600 ,altrimenti il rialzo ottenuto verrebbe totalmente vanificato.Per quanto concerne la situazione SIRIANA fonti Reuters ci dicono ,Sale la tensione sulla Siria dopo il presunto uso di armi chimiche da parte dell’esercito del presidente Bashar al-Assad contro i civili. Le potenze occidentali, , hanno detto all’opposizione siriana che a giorni ci potrebbe essere un attacco contro il regime, mentre la Casa Bianca smentisce che il presidente Barack Obama abbia già deciso.”All’opposizione è stato detto in termini chiari che un’azione per evitare l’ulteriore uso di armi chimiche da parte del regime di Assad potrebbe arrivare nei prossimi giorni, e che deve ancora prepararsi per colloqui di pace a Ginevra”, ha detto una delle fonti presenti a un incontro tra inviati occidentali e la Coalizione nazionale siriana a Istanbul.Tutto ciò a nuovamente portato il rialzo del petrolio e momentaneamente l’SP500 SUL SUPPORTO POSTO A 1630 PUNTI.Il NIKKEI -1, 2 punti percentuali di perdita ,che rientrano nel gioco continuo di alternanza dell’indice.Alessandro Minuto Rizzo, consigliere di amministrazione di Finmeccanica (FNC.MI) ed ex vicesegretario della Nato, in un’intervista al quotidiano Europa, anticipata alle agenzie dice”«Penso che non si possono condannare ogni giorno le stragi in Siria e poi defilarsi quando vengono proposte soluzioni diverse da quelle che si vorrebbero praticare. Intendo dire che, messa in termini pragmatici (…), all’Italia potrebbe convenire stare nel ‘gruppo di testa’ con Washington,Londra e Parigi, anche solo con una partecipazione ‘simbolica’, cercando di moderare alcuni eccessi e di proporre soluzioni più negoziate. Il rischio potrebbe essere quello di accordarsi in un secondo tempo e fare le cose che fanno gli altri, ma senza riscuotere meriti, rimanendo sullo sfondo»

TITOLI ITALIANI

FIAT SALTATO LO STOP A 5,8 EU,per il momento aspettare i 16000 punti per rientrare,UNICREDIT siamo sul supporto 4,2 eu rotto il quale si potrebbero effettuare acquisti sui 4/4,02 eu,INTESA il trend che portava a 1,7 eu è momentaneamente messo da parte ma su ceri livelli di supporto se tenuti non esitare a rientrare,TELECOM ,anche se ha ripiegato ieri è il titolo più asettico e con maggiori aspettative tra i maggiori del FTSE MIB,ANSALDO ,nostra stock pick, alle prese con 6,8 eu la cui perforazione ci porterebbe a testare i 6,6 eu,FIAT IND/CNH in attesa della fusione per metà settembre,cede qualcosina ma resta un’opportunità da non perdere,ENI superati i 17 eu adesso trova la spinta dal rialzo del petrolio dovuto alla crisi SIRIANA,è tornata ad essere interessante,SAIPEM ancora non ci da sicurezze per entrare,FINMECCANICA si sta nuovamente avvicinando ai livelli di guardia vale a dire 3,6 eu,dove per altro a livello speculativo tenterei qualche acquisto,ENEL, assenza di aspettative di rilievo e con SPREAD in aumento è da starne lontano.JUVENTUS adesso si sta facendo interessante il suo prezzo.

buon trading

Comments are closed.