Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

SITUAZIONE IN UCRAINA ;PROPEDEUTICA AD UN SELL OFF SUI MERCATI?

UCRAINA

SITUAZIONE IN UCRAINA ;PROPEDEUTICA AD UN SELL OFF SUI MERCATI?

 

PER IL MOMENTO LE BORSE ASIATICHE ALLA SITUAZIONE CHE SI STA DETERIORANDO NEL PAESE UCRAINO HANNO REAGITO CON UN LEGGERO RIPIEGAMENTO;IL NIKKEI -1,27% E HANG SENG -0,95%,SEGNO EVIDENTE CHE LA SITUAZIONE GEOPOLITICA PER IL MOMENTO NON VIENE CONSIDERATA ALLARMANTE.ASPETTIAMO L’APERTURA DEL NOSTRO MERCATO EUROPEO PER AVERE LA TENDENZA PIU’ CHIARA E SOPRATTUTTO ORE 15,3 L’INIZIO DELLE CONTRATTAZIONI SUL LISTINO USA.DA MONITORARE 20150 SUPPORTO MOLTO FORTE.
CI ASPETTIAMO MOVIMENTI SU UNICREDIT ,IN VIRTU’ DELLA SUA ESPOSIZIONE SUL PAESE UCRAINO.

L’occupazione della Crimea da parte della Russia sta spingendo al ribasso la propensione al rischio sui mercati.L’indice Micex della Borsa russa crolla in ribasso dell’8%, il calo più ampio dal 2009. Il rublo fa segnare nuovi minimi storici contro euro e dollaro.
GOVERNO

Piano casa nel prossimo consiglio dei ministri e poi, prima dell’incontro il 17 con la cancelliera Angela Merkel a Berlino, il via libera al jobs act. Il premier Matteo Renzi è tornato a Firenze, dopo il congresso del Pse, con i dossier sotto il braccio e ignorando le polemiche su alcune scelte per i sottosegretari, anche se in particolare la nomina di Antonio Gentile sta diventando un caso per il governo. Il presidente del Consiglio sarà di ritorno a breve a Roma, dove ha convocato una riunione con le ministre Pinotti e Mogherini sulla situazione in Ucraina.

UCRAINA G7 CONDANNA RUSSIA

Tensione sempre più alta in Ucraina, con l’avanzamento dell’occupazione russa in Crimea. Kiev parla di disastro imminente, il G7 condanna Mosca e sospende i preparativi per il G8 a Sochi, mentre Kerry si spinge ad affermare che la Russia rischia il suo posto tra i Grandi otto.

Oggi incontro tra Putin e la Timoshenko; la Ashton sarà a Kiev; a Bruxelles Consiglio degli Esteri Ue.
BORSA USA

L’indice Michigan relativo alla fiducia dei consumatori e il Chicago PMI, un indicatore manifatturiero, hanno indicato che la ripresa negli USA sta continuando a rafforzarsi, anche se gradualmente. A Wall Street è di conseguenza aumentata la tendenza al rischio a scapito degli asset considerati a carattere difensivo.
La maggior parte dei principali indici azionari statunitensi ha chiuso in rialzo. Il Dow Jones e l’S&P 500 hanno guadagnato lo 0,3%, il Nasdaq Composite ha perso lo 0,3%. Durante l’intero mese di febbraio il Dow Jones ha guadagnato il 4%, l’S&P 500 il 4,3% e il Nasdaq Composite il 5%.

Il PIL degli USA è cresciuto nel quarto trimestre meno di quanto atteso dagli economisti
ORO
Il prezzo dell’oro ha chiuso in ribasso. Il future con scadenza aprile ha perso al Comex lo 0,8% a $1.321,60 l’oncia.A pesare sul prezzo dell’oro è stato inoltre il forte calo dello yuan. Visto che la Cina è insieme all’India il maggiore consumatore al mondo del metallo giallo l’impatto sulla domanda potrebbe essere significativo. Il deprezzamento dello yuan rende infatti l’oro più caro per i cittadini cinesi.

Durante l’intera settimana il prezzo dell’oro è calato dello 0,2%. Si è trattato del primo calo dopo tre settimane positive di fila. La performance di febbraio è rimasta tuttavia decisamente positiva: +6,6%. Già a gennaio l’oro si era apprezzato del 3,1%.

DOLLARO

sul breve periodo ,le politiche monetarie di diverse banche centrali non sono ancora certe e molti investitori, quando colti di sorpresa da movimenti come il sell-off tentato sui listini americani a chiusura seduta si rifugiano immediatamente sula valuta più liquida.

RASSEGNA TITOLI
UNICREDIT ED INTESA

PER LA BANCA DI GHIZZONI ,NON PIACEVOLE LA SITUAZIONE IN UCRAINA IN PARTE GIA SCONTATA NEI PREZZI, CHE STA CREANDO SOFFERENZA ALL’AZIENDA BANCARIA CON LE SUE FILIALI PRESENTI SUL LUOGO;MENTRE DIVERSO E ‘ IL DISCORSO PER INTESA PIU’ NAZIONALIZZATA COME DIVERSIFICAZIONE E BENEFICIARIA DI UNO SPREAD SEMPRE PIU’ BASSO.AD OGNI MODO UNICREDIT INTERESSANTE SU RICOPERTURA GAP

 

JUVENTUS BILANCIO PRESENTATO

CI SIAMO VOLUTI ALLEGGERIRE IN MODO PREVIDENTE ED IL BILANCIO CI HA DATO RAGIONE , MA SU EVENTUALE DISCESA SARA’ UN ‘OPPORTUNITA’ D’ACQUISTO

Nel corso del primo semestre al 31 dicembre 2013 la Juventus ha registrato un utile di 4,8 milioni di euro, in calo di 6,5 milioni rispetto ai +11,3 milioni dell’analogo periodo dell’esercizio precedente. L’andamento è riconducibile all’incremento del costo del personale tesserato (11,6 milioni), a un aumento contenuto dei ricavi per (5,8 milioni) e a altre variazioni nette negative per 0,7 milioni.

A fine 2013 il patrimonio netto era pari a 53,5 milioni, in aumento rispetto ai 48,6 milioni al 30 giugno 2013, mentre l’Indebitamento finanziario netto ammontava a 188 milioni (da 160,3 milioni).

TELECOM

Il presidente di Telecom Italia deve essere scelto nelle liste di minoranza. È quanto si legge in una nota emessa da Findim, la holding della famiglia Fossati. “Affinché il presidente rappresenti una figura di garanzia per tutti gli azionisti, appare indispensabile che venga scelto tra i candidati eletti nelle liste di minoranza”, riporta il comunicato.

Nella nota, in cui la società lussemburghese non manca di rilevare che il Cda ha recepito “gran parte delle raccomandazioni minime di riforma della governance societaria” indirizzatele dalla stessa Findim, la holding si riserva di valutare le eventuali iniziative tese ad assicurare l’effettivo miglioramento della governance.

MPS

VOLUMI SETTIMANALI MOLTO FORTI,E RUMORS DI INTERESSE DI FONDI E ISTITUZIONI BANCARIE,SEMPRE APERTA TRATTATIVA PER QUOTA RESIDUA IN MANO ALLA FONDAZIONE CON FONDO QATAR

ENI

HA MOLTE CARTUCCE NEL SUO FUCILE ,CHE LA RENDONO INTERESSANTE,UN DIVIDENDO CORPOSO,VENDITA DEL 20% DI SAIPEM,CONTRATTO RIVISTO CON STATOIL,E CONTRATTI RIPRISTINATI IN IRAQ.BUY TARGET 18,7 EU

TREVI FINANZIARIA

SEMPRE BUY CON UN GAP DA COPRIRE A 7,1 EU ,CHE NELLA SITUAZIONE INTERNAZIONALE ATTUALE POTREBBE AVERE LA SUA RICOPERTURA ED ESSERE UN’INTERESSANTE ACQUISTO.

TERNI ENERGIA
SIAMO VICINI ALL’ASSEMBLEA IN AGENDA PER IL 10 MARZO ,DOVE SARANNO RESI NOTO I CONTI DEL SUO BILANCIO,DOPO TALE DATA AVREMO LE IDEE PIU’ CHIARE SU COME INTERVENIRE SUL TITOLO.
ANSALDO

RUMORS DI NUOVO IN ESSERE SU INTERESSE ANCORA PIU’ FORTE DI FERROVIE CINESI ALL’ACQUISTO DELL’AZIENDA ,MA IL NO DELL’AMMINISTRATORE PANSA (FINMECCANICA) CREA GROSSE DIFFICOLTA’.INTERESSANTE

 

Comments are closed.