Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

NO WALLY NO PARTY

wall street5

NO WALLY NO PARTY
MERCATO AZIONARIO

SE QUALCUNO AVESSE AVUTO DUBBI SULL’ IMPORTANZA CHE RIVESTE IL MERCATO AMERICANO , LA SEDUTA ODIERNA, SENZA SCAMBI NE E’ STATA LA COMPROVA.IL FTSEMIB SI E’ MOSSO IN UNA LATERALITA’ ESTREMA SENZA ALCUNO SPUNTO DI RILIEVO,SE NON SI CONSIDERA IL RIPIEGAMENTO SU BRUTTA TRIMESTRALE DI DEUTSCHE BANK DEL SETTORE BANCARIO,TRA L’ALTRO POI PARZIALMENTE RIENTRATO IN GIORNATA.
CHIUSURA 19973 PUNTI –

BANCHE
Secondo la stampa il Parlamento avrebbe frenato sulla riforma della governance delle banche e in particolare su quella delle banche popolari introdotta da Banca d’Italia. Il focus è sulle norme circa la composizione degli organi sociali, e per le banche popolari il tema delle deleghe, voto a distanza e spazio per soci di capitale nei board delle banche.

Il presidente di Banca Popolare di Vicenza, Gianni Zonin, prevede nei prossimi anni un consolidamento del settore delle banche popolari per poter competere a livello europeo.
RIFORMA ELETTORALE
Il ministro dell’Interno Angelino Alfano darà il suo via libera alla riforma elettorale se conterrà almeno tre delle richieste del Nuovo centrodestra, altrimenti c’è il rischio di una crisi di governo.

Nel giorno in cui il segretario del Pd Matteo Renzi annuncerà la sua proposta, frutto soprattutto dell’accordo con Silvio Berlusconi raggiunto nel faccia a faccia di sabato scorso, Alfano ribadisce le sue condizioni per il suo via libera ad una nuova legge elettorale.

“Indicazione del candidato leader della coalizione, premio di maggioranza non al partito ma alla coalizione, no ad un parlamento di nominati, soglia di sbarramento al 4% come alle elezioni europee”, ha detto questa mattina Alfano a Radio 24.

“Rispetto a queste quattro richieste vediamo quante vanno in porto. Tre su quattro andrebbe bene, altrimenti c’è il rischio di crisi”, ha aggiunto.

Il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha detto oggi di ritenere necessario il varo di un nuovo governo guidato da Enrico Letta, non bastando un semplice “rimpasto” di ministri.

“Secondo me ci vuole anche più diun rimpasto: ci vuole un nuovo governo a guida Letta che abbia un ‘reshuffling’ dei ministri”.

 

RASSEGNA TITOLI

TREVI FINANZIARIA
suggerito la scorsa settimana a rottura a rialzo media mobile a 120 gg ,oggi news si è aggiudicata nuovi contratti per 120 milioni di dollari.

Il gruppo, si legge in un comunicato, eseguirà opere civili e di fondazioni speciali di progetti infrastrutturali in Africa Occidentale e in Asia.Il gruppo specializzato in opera di scavo nel settore dell’edilizia, gas e petrolio si è aggiudicato nuovi contratti per 120 milioni di dollari per opere civili e di fondazioni speciali in progetti infrastrutturali in Africa Occidentale e in Asia.

IL NOSTRO SITO HA FATTO CON LA SUA VENDITA OGGI CON + 6,1%

FINMECCANICA

ha riaperto con successo il bond di 700 milioni di euro lanciato lo scorso novembre aggiungendo altri 250 milioni di euro. Il rendimento è del 4,57% con una cedola del 4,5%.
Il Corrier Economia scrive che Ansaldo Energia potrebbe sbarcare in Borsa entro 18-24 mesi.

In concomitanza con il collocamento sul listino, o forse prima, dovrebbe esserci una riorganizzazione della proprietà con l’ingresso nel capitale di un socio industriale estero con una quota sotto il 30%. Oggi Finmeccanica controlla il 15% del produttore di turbine a gas.

Il Fondo Strategico Italiano della Cassa Depositi e Prestiti, oggi all’85%, dovrebbe ritrovarsi, dopo la riorganizzazione e lo sbarco in Borsa, con un pacchetto superiore al 30%, mentre Finmeccanica dovrebbe lasciare, o ridurre la presenza, nella compagine azionaria.

Questa settimana dovrebbe essere nominato il nuovo presidente di Ansaldo Energia, secondo quanto riportato dal Corrier Economia si tratta di una personalità di alto profilo oggi ai vertici di un grande gruppo straniero.

INTESA

RUMORS
Alla luce della imminente Ipo di Anima, Repubblica ipotizza che Intesa (ISP.MI) possa anch’essa pensare alla quotazione della controllata Banca Fideuram.
In ogni caso non c’è dubbio che l’eventuale quotazione potrebbe permettere a Intesa un ulteriore rerating. Secondo noi Banca Fideuram potrebbe valere fra i 4,5 e i 5 miliardi di euro, vale a dire fra il 7% e il 7,5% delle masse gestite, ovvero il 14-16% dell’attuale capitalizzazione di Borsa di Intesa.

MPS

TUTTO LEGATO AL PREZZO,INTERESSANTE DA COMPRARE SOTTO AUMENTO DI CAPITALE

“La Fondazione vorrebbe trovare dei compratori, ma c’e’ a tal proposito un nodo cruciale da risolvere: il prezzo”, afferma Giorgio Filipetto di Alpe Adria Gestioni, spiegando che “l’interesse del fondo Pamplona ci potrebbe essere, tuttavia penso che siamo ancora solo nel campo delle ipotesi, considerando come ho gia’ detto la questione del prezzo”. Il gestore spiega infatti che “solitamente quando un soggetto e’ ‘costretto’ a vendere, come in questo caso la Fondazione, nel deal l’acquirente ha molto potere negoziale”. Relativamente alle indiscrezioni secondo cui Palazzo Sansedoni starebbe cedendo piccole quote detenute in Mps sul mercato, l’esperto ritiene che “sia probabile, considerando il buon momento di mercato che ha spinto al rialzo tutte le quotazioni dei bancari e tenendo in conto che non e’ facile trovare un compratore”. Il titolo a piazza Affari presenta una volatilita’ abbastanza accentuata che “e’ del tutto normale” a detta del gestore.
UNICREDIT

Equita Sim ha ridotto il peso di Unicredit nel suo portafoglio principale di 50 bps a causa dell’ingresso di Telecom I.. Unicredit resta, comunque, il titolo su cui gli esperti mantengono il peso maggiore. Rating buy e target price di 6,3 euro per azione confermati IL TITOLO E’ LA NOSTRA BIG CUP 2014 ED ASPETTIAMO PER CARICARE ULTERIORMENTE.

Fiat

per il momento raggiunto il target posto a 7,5 eu ,un eventuale pull back a 7 eu occasione d’acquisto

TERNI ENERGIA

SEMPRE SU TRE CENTESIMI DI MOVIMENTO TRA 2,14 E 2,17 EU ANCORA SENZA DIREZIONE.
ENI

IN FASE DI ACCUMULO O DI DEBOLEZZA? SOLTANTO UN SUPERAMENTO CONCRETO DELLA MEDIA MOBILE A 120 GG CI CONSENTIREBBE DI ACCODARCI AL RIALZO

 

Comments are closed.