Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

La settimana per la borsa americana

borsausa3La settimana borsistica che inizia oggi a Wall Steet sarà particolarmente intensa per gli investitori. Oltre alle prime trimestrali della “earnings season”, la stagione degli utili delle imprese statunitensi , sono attesi infatti nei prossimi giorni alcuni importanti appuntamenti macroeconomici. Negli USA è in programma oggi solo il dato sui crediti al consumo (Consumer Credit), un indicatore di modesta importanza. I riflettori saranno puntati soprattutto verso l’Europa. A Bruxelles si riunisce l’Eurogruppo per definire i dettagli dell’accordo conseguito all’ultimo Consiglio europeo del 28 e 29 giugno. I temi più caldi saranno lo scudo anti-spread, la ricapitalizzazione delle banche spagnole e l’unione bancaria europea. 
Mercoledì la Fed pubblicherà le minute dell’ultima riunione del suo comitato esecutivo (FOMC Minutes). Gli investitori seguiranno con particolare attenzione le indicazioni che arriveranno dalla Banca Centrale degli USA dopo che l’ultimo rapporto sull’occupazione ha confermato che la ripresa dell’economia sta rallentando. Per mercoledì segnaliamo anche i dati sulla bilancia commerciale (Trade Balance) e sulle scorte dei grossisti (Wholesale Trade). Per quanto riguarda la bilancia commerciale le previsioni sono di un calo del deficit a  $48,9 miliardi. Giovedì, oltre ai consueti dati settimanali sulle richieste di sussidi alla disoccupazione (Jobless Claims) sono in programma i dati sui prezzi alle esportazioni e alle importazioni (Export/Import Prices) e il budget del Tesoro (Treasury Budget). Venerdì l’Università del Michigan annuncerà la lettura preliminare del suo indice relativo alla fiducia dei consumatori nel mese di luglio. Gli economisti si attendono un lieve aumento rispetto a giugno, da 73,2 a 73,5 punti. Venerdì è atteso, infine, anche l’indice dei prezzi alla produzione (PPI, Producer Price Index) per il mese di giugno.

Comments are closed.