Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rumors e news del 18 dicembre

LVENTURERumors e news del 18 dicembre

LVENTURE

Industria 4.0 comunica che tra l’11 e il 15 dicembre 2017 sono pervenute in adesione 312.500 azioni, pari al 45,1% dei titoli oggetto di offerta e al 10,1% del capitale di Tech-Value. Dall’inizio dell’Opa lanciata da Industria 4.0 su Tech-Value sono pertanto state portate in adesione complessivamente 333.740 azioni, pari al 48,2% circa dei titoli oggetto di offerta e al 10,8% del capitale.
Sempre tra l’11 e il 15 dicembre, sono pervenuti in adesione 2.399.142 warrant, pari al 79% dei warrant oggetto di offerta. Durante il periodo di offerta, il controvalore delle azioni e dei warrant complessivamente portati in adesione e’ pari a 1.696.909 euro.
L’offerta, che ha avuto inizio lo scorso 4 dicembre, si concludera’ il prossimo 22 dicembre 2017. Il prezzo offerto ai fini dell’acquisto e’ pari a 4,15 euro per ogni azione e 0,13 euro per ogni warrant.

AUTOGRILL

Autogrill annuncia il perfezionamento del progetto di riorganizzazione societaria approvato  lo scorso 9 novembre (Autogrill – Ok definitivo al progetto di riorganizzazione societaria).
Si ricorda che tale progetto prevede il conferimento in natura da parte di Autogrill, con efficacia a partire dal prossimo 1° gennaio, di tre rami d’azienda ad altrettante diverse societa’ interamente controllate dalla stessa Autogrill, ovvero Autogrill Italia, Autogrill Advanced Business Service e GTA, che si trasformeranno in societa’ per azioni.
L’assemblea di ciascuna di queste tre societa’  ha deliberato un aumento di capitale sociale al servizio del conferimento dei rami d’azienda, di cui la capogruppo e’ attualmente titolare.
Nel dettaglio, l’assemblea di Autogrill Italia ha deliberato un aumento di capitale per un importo di 156.498.497, da liberarsi mediante conferimento in natura del ramo d’azienda riferito alle concessioni autostradali e aeroportuali, alle attivita’ nelle stazioni ferroviarie e nei centri urbani in Italia.
GTA, che cambiera’ la propria denominazione in Autogrill Europe, ha deliberato un aumento di capitale per 333.176.172, mediante conferimento in natura del ramo d’azienda che include le strutture destinate al coordinamento delle attivita’ che operano nel sud Europa e nell’Europa continentale (inclusa l’Italia); le partecipazioni totalitarie nelle societa’ Autogrill Austria (Austria), Autogrill Belgie’ (Belgio), Autogrill Czech (Repubblica Ceca), Holding de Participations Autogrill (Francia), Autogrill Deutschland Germania), Autogrill Hellas Single Member Limited Liability Company (Grecia), Autogrill Poland  (Polonia), Autogrill gostinstvo in trgovina (Slovenia), Autogrill Iberia (Spagna) e Autogrill Schweiz (Svizzera);
Infine, l’assemblea dei soci di Autogrill Advanced Business Service ha deliberato  un aumento di capitale per 3.203.815, mediante conferimento in natura del ramo d’azienda riferito alle attivita’ di supporto e servizio a favore di societa’ del gruppo.
Autogrill ha sottoscritto e integralmente liberato tutti i suddetti aumenti di capitale.
Pertanto, Autogrill Italia avra’ un capitale sociale pari a 68.688.000, rappresentato da 68.688.000 azioni, Autogrill Europe disporra’ di un capitale sociale di 50 milioni, rappresentato da 50 milioni di azioni, Autogrill Advanced Business Service avra’ un capitale sociale di 1 milione, costituito da 1 milione di azioni.
L’assemblea di ciascuna delle tre societa’ ha nominato un collegio sindacale e un Cda composto da cinque membri per Autogrill Italia e Autogrill Europe e da un amministratore unico per Autogrill Advanced Business Service. Gli organi sociali resteranno in carica fino all’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2020.

Evasori, il governo punta sull’emersione spontanea

L’atto di indirizzo per le politiche fiscali 2018-2020 del ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, “mette al primo posto, tra gli ambiti di azione, la necessità di proseguire in una strategia integrata per favorire l’adempimento spontaneo e rafforzare la prevenzione e la lotta all’evasione e alle frodi”. Così recita una nota del Ministero dell’Economia, che sottolinea anche l’impegno per l’attuazione delle misure fiscali volte a rafforzare la competitività delle imprese e le politiche di attrazione degli investimenti. Prevista anche una “piena attuazione alla fatturazione elettronica fra privati ed alla lotteria dello scontrino”.

Presidenza Mps, il Tesoro indicherà Stefania Bariatti

Il Ministero dell’Economia indicherà Stefania Bariatti, milanese, classe 1956, come nuovo presidente del Monte dei Paschi. Lo si apprende da fonti finanziarie prima dell’avvio dell’assemblea chiamata al rinnovo degli organi, alla riduzione del capitale per perdite e alle modifiche dello Statuto.

FCA

Venerdì Fitch ha aggiornato il rating di Fiat-Chrysler a BB da BB-, confermando l’outlook stabile. La crescita della profittabilità, registrata negli ultimi anni, e la graduale riduzione del debito, sono i maggiori elementi alla base del nuovo rating ed è previsto che entrambi continuino nel periodo 2017-2019. Affari&Finanza, l’inserto del lunedì di La Repubblica, ripropone in un articolo i nomi dei papabili a succedere Marchionne nella carica di a.d. del gruppo. La lista include Alfredo Altavilla (Head of Emea), Mike Manley (Jeep Ceo) and Richard Palmer (FCA Cfo), tutti manager interni al gruppo.

TELECOM

Il Sole24Ore di sabato scrive che Telecom Italia  avrebbe raggiunto un accordo con Infratel sugli investimenti in banda ultralarga in alcune aree “grigie” (meno redditizie) ; si parla di circa 3 milioni di unità immobiliari.
Il piano di TIM per portare la banda in queste aree è stato approvato e pertanto non verranno inserite in un bando pubblico. Intanto i giornali continuano a scrivere che TIM Vision dovrebbe essere prossima a siglare un contratto di fornitura contenuti con Mediaset , del valore di circa 20 milioni di euro su sei anni. L’accordo potrebbe arrivare a gennaio a valle di un accordo tra Vivendi e Mediaset.

MONCLEAR

Venerdì sera, Moncler  ha annunciato di aver siglato l’accordo preventivo con l’Agenzia delle Entrate italiana sul Patent Box e allo stesso tempo di aver raggiunto un accordo relativamente ad alcune pendenze fiscali, già riportate nell’Annual Report 2016.Riguardo il Patent Box, il beneficio fiscale stimato da Moncler per il triennio 2015-2017 è di circa 34 milioni di euro e sarà totalmente riflesso nei risultati 2017. D’altro canto, l’accordo relativo alle pendenze fiscali prevede un costo totale di 24,5 milioni di euro, che diventano 14,5 milioni a livello di conto economico, ossia al netto degli accantonamenti.
Complessivamente Moncler stima, per l’esercizio 2017, una imposizione fiscale pari a circa il 26%, rispetto al 33% riportato nell’esercizio 2016.

Comments are closed.