Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rumors e news del 4 gennaio

MEDIASETRumors e news del 4 gennaio

Mediaset

Il Piano Telecom  è appeso alla pace tra Vivendi e Mediaset  A fine mese attesa una svolta nella contesa italo francese. (Il Sole 24 ore 29).L’accordo su Mediaset Premium, il cui negoziato è in corso da mesi, dovrebbe essere raggiunto prima della fine di gennaio.

SOCIETA’ IMMOBILIARI

Le società immobiliari italiane potranno entrare a far parte degli indici FTSE Italia PIR a partire dalla revisione di marzo, quindi con efficacia dal 19 marzo 2018.
E’ quanto si legge in una breve nota di FTSERussell, dove si sottolinea che il cambiamento fa seguito alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge di bilancio 2018 che prevede una modifica dei criteri di formazione dei portafogli Pir.Il comunicato spiega quindi che le nuovemetodologie degli indici saranno pubblicate entro il 26 gennaio 2018.

ENI

Oggi vengono comunicati i dati sulle scorte di greggio degli Stati Uniti: l’American Petroleoum Institute stima che la scorsa settimana ci sia stato un calo di cinque milioni di barili. Ci sono attese di un forte incremento della domanda, provocato anche dalla tempesta di ghiaccio e neve attesa sul Nord Est degli Stati Uniti nelle prossime ore. In più, i 12 paesi produttori di petrolio che hanno aderito al patto sul contenimento della produzione, stanno rispettando scrupolosamente il contratto, anzi, secondo quanto calcolato da Bloomberg, sono andati leggermente oltre in dicembre, con tagli arrivati al 120% dell’obiettivo. Un rialzo del prezzo del petrolio di un euro, genera un incremento di almeno 120 milioni di euro dell’utile netto di Eni. Il differenziale tra il prezzo del Brent ed il prezzo di Eni non è mai stato così ampio negli ultimi due anni.

INTESA

Intesa Sanpaolo  lancia un piano di riacquisto su 2,6 miliardi di euro di obbligazioni con garanzia statale emesse da Veneto Banca e da Banca Popolare di Vicenza. L’operazione dovrebbe portare ad un risparmio sui costi di approvvigionamento del capitale pari a circa 43 milioni di euro.

Opzione Donna, salta la proroga al 2018
Pensioni Oggi
L’approvazione della legge di Bilancio per il 2018 non porta novità per le lavoratrici che attendevano la proroga della sperimentazione dell’opzione donna sino al 31 dicembre 2018. La richiesta era stata avanzata da più parti politiche, ma il governo e la maggioranza hanno bocciato tutti gli emendamenti presentati in tal senso durante l’esame della manovra in Parlamento. Nulla da fare, quindi, almeno sino alla prossima primavera.
Pubblica amministrazione: 2018 di assunzioni
Il 2018 dovrebbe essere movimentato sul fronte delle assunzioni nella Pubblica amministrazione, anche perché sarebbero circa 80mila le uscite da rimpiazzare, seppure nei limiti del turnover. Con lo scoccare del 2018 parte anche il piano triennale per la stabilizzazione di 50mila precari storici.

FED

Dalla Banca centrale USA dubbi su inflazione e riforma fiscale americana.

TREVI

MF riporta che la Cassa Depositi e Prestiti potrebbe partecipare nell’operazione di rafforzamento patrimoniale del gruppo Trevi  in forte difficoltà, andando oltre la propria quota attuale del 16,85%.Secondo il quotidiano, l’operazione dovrebbe aggirarsi sui 200-300 milioni di euro di aumento di capitale.Non sono note invece le intenzioni della famiglia Trevisani, che potrebbe partecipare anche per una quota inferiore alla attuale partecipazione. Entro febbraio 2018 Trevi dovrebbe pubblicare i risultati dei 9 mesi 2017, più volte rinviati. Entro tale termine dovrebbe essere definita anche la strategia relativa al progetto di rafforzamento patrimoniale. L’azienda ha recentemente annunciato la nomina di un Chief Restructuring Officer a cui sono state affidate numerose deleghe per gestire il rafforzamento, e ha ulteriormente posticipato l’approvazione su base volontaria dei dati finanziari relativi al terzo trimestre.

CARIGE

Banca Carige  Insieme, Malacalza e Volpi hanno più del 30% dopo l’aumento di capitale da 546 milioni di euro. (Il Messaggero 16).Malacalza Investimenti è salita al 20,639% di Banca Carige  a seguito dell’aumento di capitale fino a 500 milioni di euro concluso a fine 2017, mentre Gabriele Volpi si è attestato al 9,087%.I due azionisti avevano in precedenza rispettivamente il 17,588% e il 6,001% del capitale, si legge sugli avvisi Consob.Con la ricapitalizzazione entrano nel capitale di Carige la Sga e Credito Fondiario con il 5,397% a testa.

Comments are closed.