Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RUMORS E NEWS DEL 7 FEBBRAIO

mercati12RUMORS E NEWS DEL 7 FEBBRAIO

ENI

Secondo quanto riportato stamane dal quotidiano ‘La Stampa’, Eni avrebbe avanzato un’offerta formale per l’acquisto di Biochemtex, operante nell’ambito ingegneristico della costruzione di impianti per la produzione di biocarburanti.
Nello specifico, Biochemtex e’ una societa’ controllata dal gruppo Mossi & Ghisolfi, holding che e’ stata ammessa alla procedura di concordato preventivo dal Tribunale di Alessandria lo scorso 27 ottobre.

CRIPTOVALUTE

A dare un ulteriore colpo alle criptovalute sono indiscrezioni di stampa secondo cui i vertici della Sec, l’organo di vigilanza delle Borsa Usa, e della Commodity Futures Trading Commission chiederanno al Congresso americano di prendere in considerazione l’ipotesi di un controllo a livello federale delle piattaforme per gli scambi di criptovalute.

ITALO

E’ durato tutta la notte e si concluderà alle 17 di oggi il consiglio di amministrazione fiume di Ntv, la società che gestisce i treni di Italo, che dovrà decidere se accettare o meno l’offerta da 1,9 miliardi di euro per l’acquisto dell’intero capitale sociale del gruppo lanciata da Global Infrastructure Partners (Gip), un fondo di private equity statunitense che gestisce attività per 40 miliardi di dollari.

UBS SU VOLATILITA’

Ubs si concentra sulla volatilita’ ed evidenzia che l’indice Vix ha superato i 30 punti. Questo vuol dire che il mercato sta prezzando dei movimenti giornalieri al rialzo o al ribasso di oltre il 2% sull’azionario americano per tutto il prossimo mese, spiegano gli analisti, aggiungendo che “la probabilita’ implicita del mercato di vedere un calo di oltre il 5% nelle prossime due settimane” per l’equity Usa “e’ salita al 26%”

TELECOM

Un analista di una primaria casa d’affari interpellato da MF-Dowjones cita l’incontro al Mise tra il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda e l’a.d. di Tim, Amos Genish. “L’obiettivo di Telecom Italia e’ quello di portare il progetto di separazione legale della rete al board del prossimo 6 marzo”, ha dichiarato il Ceo di Telecom I., aggiungendo che “il progetto di Telecom Italia di separare legalmente la Rete, controllata al 100% dal Gruppo, e’ un enorme passo avanti che segnerebbe una svolta epocale creando un modello di parita’ di trattamento di tutti gli operatori unico in Europa”. L’analista spiega quindi che “si sta concretizzando uno scenario (spin-off rete, ndr) che viene visto dal mercato come accrescitivo di valore. Mancano ancora diversi passaggi ma lo step di oggi va nella giusta direzione”.

BITCOIN

Bitcoin. Goldman Sachs avverte stamattina chi ha investito nelle cripto valute: “prepararsi a vedere valore zero”.

PADOAN

Il “rischio Italia” percepito sui mercati è in calo e continuerà a ridursi a meno che, dalle elezioni del 4 marzo, non emerga “una situazione antieuropea o populista”, secondo il ministro dell’Economia e candidato del Pd, Pier Carlo Padoan.”In questo momento, al netto della correzione globale sui mercati degli ultimi due giorni, i titoli sovrani sono molto stabili. Il rischio Italia non si è mosso e credo continuerà a non muoversi anzi a migliorarsi nellesettimane successive”, ha detto il ministro a Otto e mezzo su La7.Tutto questo “al netto di un esito del voto che possa prefigurare una situazione antieuropea e populista”.Padoan rivendica di essersi candidato a Siena per sostenere ilsalvataggio di Mps, fatto dal governo Gentiloni impegnando fondi pubblici per 5,4 miliardi.”È un’operazione che ha messo in sicurezza una banca importante per Siena e per l’Italia”.Oggi la forbice dei rendimenti tra Italia e Germania sul tratto decennale vale 136 punti base, in calo rispetto ai 138 dell’avvio di seduta ma in rialzo rispetto ai 134 della chiusura di ieri.Padoan sembra escludere dopo il voto un’intesa tra Pd e Movimento cinque stelle per dar vita ad un esecutivo. “Con le forze che hanno un atteggiamento populista non penso ci sia possibilità dialogo”, dice.Alla successiva domanda se sia quindi preferibile una maggioranza con il centrodestra risponde: “Non lo so”.

UNICREDIT

Il gruppo, che domani pubblicherà i conti 2017, ha annunciato di essere scesa sotto al 20% del portafoglio .Unicredit  ha completato la fase finale della cessione del suo portafoglio di NPL denominato FINO. La riduzione della posizione dell’istituto nel veicolo che raccoglie le posizioni deteriorate è scesa al di sotto del 20%.
La banca beneficerà così di una riduzione dei suoi asset pesati per il rischio alla fine del primo trimestre 2018, grazie al “significativo trasferimento di rischio” che l’operazione ha comportato.Quanto ai risultati in uscita domani, il consensus degli analisti stima che Unicredit chiuderà il 2017 con un utile netto di 5,2 miliardi di euro, tenendo conto della plusvalenza legata alla cessione di Pioneer pari a 2,1 miliardi. È quanto si legge sul sito web della banca che raccoglie le stime di 22 broker che coprono il titolo. Il margine di intermediazione è atteso a 19,4 miliardi, mentre il risultato di gestione a 5,3 miliardi.

Nel solo quarto trimestre l’utile netto è atteso a 523 milioni, il margine di intermediazione a 4,71 miliardi e il risultato netto di gestione a 969 milioni.
UniCredit ha chiuso il 2016 con una perdita netta ‘monstre’ di 11,8 miliardi a causa di rettifiche e svalutazioni per 13,1 miliardi, senza le quali ci sarebbe stato un utile netto di 1,3 miliardi. I ricavi si sono attestati a 18,8 miliardi

Comments are closed.