Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Tegola per la SS Lazio quotata in borsa

lazioTegola per la SS Lazio quotata in borsa

Pesanti richieste del procuratore della Figc, Stefano Palazzi, durante il processo sportivo al Calcioscommesse in corso a Roma e relativo alle presunte combine di Lazio-Genoa (14 maggio 2011) e Lecce-Lazio (22 maggio 2011). Palazzi ha chiesto una squalifica di 4 anni e 6 mesi per il capitano biancoceleste Stefano Mauri, e 3 anni 6 mesi per l’ex genoano Omar Milanetto. Inoltre, sei punti di penalizzazione per la
Lazio (più 20mila euro di ammenda), 3 punti al Genoa e al Lecce.

Il processo si sta svolgendo all’Hotel Nh di Roma, davanti alla Commissione Disciplinare presieduta dall’avvocato Sergio Artico. Oltre a Mauri, sono altri sette i tesserati deferiti (Benassi, M. Cassano, Ferrario, Gervasoni, Milanetto, Rosati, Zamperini) e 3 i club (Lazio, Genoa e Lecce) rinviati a giudizio dal procuratore federale Stefano Palazzi per responsabilità oggettiva. Tra le posizioni più delicate, proprio quella del capitano biancoceleste, accusato di doppio illecito. “Ho la massima fiducia nella giustizia italiana e nel lavoro dei miei avvocati. Cerco di rimanere sereno e di restare concentrato sul mio lavoro”, ha detto ieri Mauri dal ritiro della Lazio ad Auronzo di Cadore. Come annunciato il centrocampista è rimasto ad allenarsi con la squadra e non si è presentato in aula.
AVVOCATO MAURI: “RICHIESTA AFFLITTIVA E SENZA PRESUPPOSTI” – L’arringa difensiva arriverà solamente nella giornata di domani (i legali che rappresentano la Lazio e Mauri hanno deciso di dare la precedenza agli altri), ma Amilcare Buceti, uno degli avvocati di Stefano Mauri, ha commentato le richieste di Palazzi: “Una richiesta afflittiva, fondata su presupposti che non esistono ma che fanno parte di un accanimento verso il nostro assistito. Una richiesta pesante che colpisce gravemente anche la squadra, questo più di altro è motivo di profonda tristezza”. Parla di accanimento l’avvocato del calciatore biancoceleste: “Non necessariamente nel senso negativo, più che altro c’è un’attenzione decisiva sulla posizione di Mauri. Come difesa abbiamo mantenuto una condotta rispettosa, senza proclami o conferenze stampa, mai mosso potentati inesistenti intorno a nulla. Abbiamo atteso, ma non abbiamo potuto non constatare come la procura federale abbia avuto bisogno di tre proroghe per confezionare il deferimento”. Le richieste comunque non hanno destato particolare sorpresa: “Lo sviluppo degli argomenti del procuratore federale era largamente prevedibile. Un lavoro ben confezionato, conosciamo le abili geometrie del procuratore federale. Ma nulla è stato aggiunto”.
Fonte la repubblica

Comments are closed.