Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Arnoldo Mondadori Editore: analisi tecnica.

Arnoldo Mondadori Editore: analisi tecnica.

Ancora sotto pressione il titolo editoriale che ha ritracciato circa il 50% dei guadagni accumulati nel 2017. Lo scenario grafico resta ancora incerto e caratterizzato da grande debolezza per il titolo Mondadori che dopo l’accenno di rimbalzo ad inizio marzo scorso non ha trovato la forza per dare continuità al recupero. I corsi dovranno portarsi al di sopra di quota 1.80 euro almeno per dare segni reali di vitalità e prenotare il successivo allungo verso area 1.91 euro. Una prospettiva che resterà valida in caso di permanenza delle quotazioni al di sopra di 1.66 euro. Sotto tale livello invece (in particolar modo in chiusura) probabile una nuova ondata ribassista con target a 1.58 euro (supporto fondamentale di medio periodo e che dovrà impedire ai corsi di raggiungere il successivo target a 1.49 euro).

Indicatori tecnici (sett.):

RSI(14) Vendere
STOCH (9,6) Ipervenduto
STOCHRSI (14) Ipervenduto
MACD(12,26) Vendere
ATR(14) meno volatilità
CCI(14) Vendere
ADX(14) Vendere
ROC Vendere
UO Vendere

Williams R: ipervenduto.

 Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sotto di Ema20, quest’ultima è inferiore a Ema50; entrambe sono inferiori alla media mobile di periodo 200 (SMA). Secondo questa teoria è in atto l’orientamento più ribassista possibile.

Bande di Bollinger (vedi grafico): i trader colgono dei segnali di acquisto quando il prezzo tocca la banda inferiore, o si allunga per breve periodo al di fuori di essa, colgono invece dei segnali di vendita quando il prezzo tocca la banda di Bollinger superiore, o si allunga per breve tempo al di fuori di essa (questo ind. Funziona meglio durante una fase di contrazione del range).

Punti di Pivot (gg):

S3 S2 S1 Punti di Pivot R1 R2 R3
Classico 1,598 1,628 1,658        1,688 1,718 1,748 1,778
Fibonacci 1,628 1,651 1,665        1,688 1,711 1,725 1,748
Bull/Bear Power(13) -0,0320 Vendere

Beta: 1.69

Ratio Prezzo/Utile: 14.41

Eps: 0.12

Range 52 settimane: 1.451 – 2.58 euro.

Dividendi:

Anno rif. bil. Valore
2016 0,00  euro
2015 0,00
2014 0,00
2013/2012 0,00/0,00
PERFORMANCE %
Ytd -19.3
1 Mese -8.1
6 Mesi -29
1 Anno -3.0
3 Anni +45.5
5 Anni +72

 Rating e target price:

Nome Data Rating Target Price
Equita sim 15/03/2018 Hold 2.33 euro
Mediobanca 14/03/2018 Outperform 2.40
Banca Akros 14/03/2018 Neutral 2.00
Mediobanca 02/02/2018 Neutral 2.40
Equita sim 02/02/2018 Hold 2.40

Stima per l’esercizio in corso

  • Ricavi in leggera contrazione
  • EBITDA adjusted sostanzialmente stabile
  • Utile netto in contrazione per minori componenti positive non ricorrenti
  • Cash flow ordinario atteso intorno a 50 milioni di euro.

Piano 2019

  • Trend ricavi in linea con stima 2018
  • EBITDA adjusted in crescita, intorno a 110 milioni di euro
  • Utile netto superiore a 30 milioni di euro
  • Posizione finanziaria netta inferiore a -150 milioni di euro (con rapporto PFN/EBITDA adjusted pari a circa 1,3x).
    EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
    Il Gruppo proseguirà il percorso di riposizionamento strategico focalizzazione sui core business, in particolare sul consolidamento della leadership nell’area Libri, sullo sviluppo dell’area digital della Periodici Italia nonché sul piano di espansione del canale franchising nell’area Retail.Coerentemente con la strategia delineata e alla luce del contesto di riferimento attuale, il piano prevede obiettivi operativi che per l’esercizio 2018, a perimetro attuale, consentono di stimare a livello consolidato ricavi in leggera contrazione e un EBITDA adjusted sostanzialmente stabile rispetto al 2017.L’utile netto dell’esercizio 2018 è previsto in contrazione rispetto all’esercizio precedente che ha accolto componenti positive non ricorrenti per circa 7 milioni di euro (al netto dell’effetto fiscale).

    Il cash flow ordinario dell’esercizio 2018 è atteso intorno ai 50 milioni di euro.

    Per l’esercizio 2019, sempre a perimetro attuale, è previsto il medesimo trend di ricavi rispetto al 2018 e un EBITDA adjusted in crescita intorno a 110 milioni di euro, un utile netto di oltre 30 milioni di euro, una generazione di cassa ordinaria superiore ai 50 milioni di euro e una posizione finanziaria netta negativa inferiore a 150 milioni di euro (con rapporto PFN/EBITDA adjusted pari a circa 1,3x).
    Tale previsione per l’esercizio 2019 aggiorna le stime comunicate al mercato in occasione dell’approvazione dei risultati relativi all’esercizio 2016.
    Il Gruppo, per effetto della significativa riduzione dell’indebitamento netto e dei flussi di cassa attesi, è nella posizione di poter valutare opportunità di crescita e sviluppo nei core business strategici anche per linee esterne.

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>