Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Considerazioni su MPS e rating fitch

fitchConsiderazioni su MPS  e rating fitch

Abbiamo acquistato una piccola partecipazione sul titolo, proprio in virtù della sua debolezza e nell’eventualità che la situazione ,visto l’interesse nazionale,si risolvesse nel migliore dei modi.Diciamo un acquisto come abbiamo fatto con TELECOM E FINMECCANICA ,con enorme successo al seguito,l’unica differenza che su MPS non essendo una nostra strategia operativa siamo entrati veramente con piccola size e con uno stop loss.Ieri Fitch ha confermato il rating a lungo termine della Banca Monte dei Paschi di Sienaa BBB con outlook negativo, tagliato il viability rating (Vr) a ccc da b.(ampiamente scontato)

È quanto si legge in una nota dell’agenzia di rating nella quale si precisa che la conferma del rating a lungo termine è dovuta alla confermata idea “che ci sia un’alta probabilità che Mps continui a ricevere il supporto da parte del governo italiano considerata la sua importanza sistemica sul piano interno”.

Fitch aggiunge che “la probabilità che il governo italiano possa diventare un azionista di Mps è accresciuta”Proprio per questo motivo abbiamo acquistato una size.Il 24 SETTEMBRE  avrà luogo l’assemblea per la presentazione del piano industriale con scadenza 2018. Il piano di ristrutturazione di Mps dovrà terminare entro il 2018, ha detto la fonte, ed essere cioè in linea con la durata standard di cinque anni. L’anno di partenza è il 2013, che è l’anno dei Monti bonds.

L’11 settembre scorso il consiglio di amministrazione della banca senese ha esaminato le linee guida del Piano di ristrutturazione, “sulla base di quanto discusso nel corso del mese di agosto con il ministero dell’Economia e delle finanze e la Commissione Europea”, come è stato scritto in una nota.

Come si evince da queste notizie il titolo ha molta carne al fuoco e quindi potrebbe essere soggetto come fu per TELECOM  di forte speculazione.

Comments are closed.