Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RATING DEL 13 DICEMBRE

rating2RATING DEL 13 DICEMBRE

UNICREDIT

Goldman Sachs conferma Unicredit nella propria Conviction List Buy, con prezzo obiettivo a 23,5 euro. Gli analisti apprezzano gli aggiornamenti forniti ieri dalla societa’ nell’ambito di Capital Markets Day, con l’aumento del payout del dividendo che “allinea Unicredit alla politica di distribuzione dei peer”. Gli esperti hanno alzato le stime di Eps 2019-2022 dell’1,1/2,1% e hanno incrementato le previsioni sul payout del dividendo in linea con la guidance. Unicredit a piazza Affari cede il 2,53% a 16,97 euro, penalizzata secondo un operatore da alcune prese di profitto dopo essersi avvicinata alla resistenza in area 18 euro la scorsa settimana.

ENI

Societe Generale conferma la raccomandazione buy e il prezzo obiettivo a 16 euro su Eni . “Il successo esplorativo in Messico dimostra la sostenibilita’ del modello di Eni”, che, nota SG, “e’ il miglior esploratore tra gli integrated oil globali”. Ieri l’a.d. di Eni, Claudio Descalzi, aveva definito l’incremento della produzione nell’offshore del Messico ‘cruciale, importante, sbalorditivo. Si tratta di una sequenza veramente straordinaria’.

Nexteer

Goldman Sachs ha inserito Nexteer, produttore statunitense di componenti per auto, nella sua conviction buy list, a seguito di alcuni aggiornamenti messi a segno dall’azienda, quali strutture in alluminio, connessione Internet e sistemi di assistenza alla guida. Il prezzo obiettivo del titolo e’ arrivato a 21,88 dollari di Hong Kong, un aumento di oltre il 50%, anticipando la messa a segno di quote di mercato e margini in crescita. Il titolo tratta a +3,4% a 18,46 dollari di Hong Kong, toccando altezze record.

GENERALI

Stamattina Bank of America – Merrill Lynch ha alzato la raccomandazione a Buy da Neutral. Il target price viene alzato a 18 euro da 16 euro. Condizioni di mercato in miglioramento e dividendo in “graduale aumento” sono i due punti di forza che giustificano il giudizio positivo. Il consenso Bloomberg registra 14 raccomandazioni di acquisto su un totale di 32. Target medio 16,54 euro. La compagnia ha chiuso i primi nove mesi del 2017 con un utile netto di 1,463 miliardi, in calo del 9,9% a causa della minusvalenza legata alla cessione degli asset olandesi. Senza questa posta straordinaria l’utile sarebbe stato di 1,9 miliardi, in crescita del 7,2%. Il risultato operativo è stabile a 3,62 miliardi con un Roe operativo annualizzato del 13,2%, superiore al target del 13% fissato dal piano industriale. Premi stabili a 51,64 miliardi, con una buona performance dei rami danni (+1,4%) e una lieve flessione del Vita (-0,7%).Confermato il target di un monte dividendi di 5 miliardi entro il 2019, ha detto il Cfo Luigi Lubelli.Per ciò che riguarda lo stato patrimoniale, il preliminary regulatory Solvency Ratio è pari al 195%, mentre l’economic Solvency ratio, che applica il modello interno a tutto il gruppo, è al 215%. Entro la fine dell’esercizio la società contabilizzerà costi di ristrutturazione in Germania con un impatto netto di 80 milioni.

FALCK

Kepler Cheuvreux ha alzato la raccomandazione su Falck R.  da hold a buy, con prezzo obiettivo che passa da 1,6 a 1,8 euro. L’aggiornamento del piano al 2021, spiegano gli analisti, prevede “una maggior crescita e una miglior gestione del circolante. Gli obiettivi per il 2017 e il 2018 sono stati alzati e sono oltre le nostre stime, in un contesto di dividendi in crescita”. Le previsioni di Ebitda 2017-2021 vengono migliorate in media del 14%. Kepler Cheuvreux ritiene che “il management si stia muovendo nella giusta direzione dopo risultati brillanti nel corso del 2017”. Falck R. sviluppa, progetta, realizza e gestisce impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.

STM

Equita Sim ha alzato il prezzo obiettivo su Stm  da 20,3 a 20,6 euro, confermando la raccomandazione hold. Gli esperti analizzano “rischi e opportunita’ per Stm dalla proliferazione dei sensori 3D considerando che ieri durante l`analyst day il management di Ams ha detto che si aspetta una crescita di 7 volte per questo mercato da 1 mld euro nel 2017 a 7 mld nel 2022”. Quattro i “principali spunti” evidenziati da Equita: “il tear down dell’iPhone X indica che Stm e’ presente con 4 prodotti, rispetto a 2 attesi; il recente aumento di capacita’ da parte di un fornitore di laser (VCSEL) di Apple, Finisair, indica che e’ probabile una estensione dei sensori 3D dalla fotocamera anteriore (usata per sbloccare il telefono e usare apple pay) a quella posteriore (per la realta’ aumentata), il che ha implicazioni positive per Stm; e’ probabile che gia’ nel 2018 i telefoni high-end Android introdurranno sensori 3D, ma la concorrenza si e’ intensificata, con Qualcomm, Ams e Sunny Optical che stanno lanciando nuove soluzioni integrate; abbiamo aumentato le nostre stime per Stm per il 2018-2020 ipotizzando un maggiore contenuto di semiconduttori per i sensori 3D (rear camera iPhone), ma riteniamo che dal 2021 il socket Apple sia a rischio e che per Stm non ci sia molto spazio di guadagnare quota su Android a meno che la societa’ non decida investimenti (anche M&A) per integrarsi nella catena del valore del 3D”. Quanto alla notizia di questa mattina dell’acquisizione di Atollic, una societa’ che fornisce strumenti software per microcontrollori, Equita evidenzia come si tratti di un deal di piccole dimensioni.

OVS

Stamattina Credit Suisse ha ridotto il target price a 6,40 euro da 7,0 euro. Ieri il titolo ha chiuso a 5,82 euro. Giudizio Neutral invariato.
Il gruppo della distribuzione ha archiviato i primi nove mesi dell’esercizio 2017, al 31 ottobre, con ricavi ed Ebitda in crescita, grazie soprattutto all’espansione della rete di negozi. Ovs ha chiuso i primi nove mesi con vendite nette totali pari a 1,124 miliardi. Escludendo il sell-in verso Charles Vogele le vendite nette sono state pari a 1,031 miliardi, in aumento del 4,6% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. “Contribuiscono a tale risultato sia le aperture di nuovi negozi, caratterizzati da ottime performance, sia il contributo apportato dalla rete franchising”, spiega la nota.L’Ebitda è stato pari a 138 milioni, in crescita del 9,6% su anno, grazie alla stabilità dei costi e all’effetto dell’espansione del network. Sul fronte dell’accordo commerciale con Charles Vogele, nella nota si segnala che il retailer svizzero ha convertito 140 negozi in Svizzera e 11 negozi in Slovenia in insegna Ovs.

BUZZI UNICEM

Equita Sim lima il target price del titolo a 26,1 euro (livello che resta superiore agli attuali prezzi di Borsa) e conferma la raccomandazione buy. Il Tp scende dopo un aggiornamento dei tassi di cambio che ha portato gli analisti a tagliare le stime sull’Ebitda 2017-2019 del 2% e quelle sull’utile netto del 3%. Il rating resta invece positivo in quanto gli esperti hanno partecipato a un roadshow con il management che ha dato “l’impressione che anche il 2018 mostrera’ un Ebitda in crescita sostenuto dal miglioramento di quasi tutte le aree di riferimento. In Italia si sono finalmente materializzate le condizioni per poter sperimentare un rialzo del prezzo di vendita del cemento verso livelli piu’ consoni alla base costi della divisione che ci aspettiamo torni sopra il break even a livello operativo gia’ a partire dal 2018. Pur sottolineando che e’ ancora prematuro fornire indicazioni puntuali, il management si attende che la riforma della tassazione negli Usa possa avere un impatto materiale sugli utili della divisione e del gruppo. A fronte di una proposta di taglio dell’aliquota del 15% (da 35% a 20%) e tenuto conto dell’innalzamento della base imponibile fiscale, stimiamo che il tax rate negli Usa possa scendere fino a 10 punti percentuali con un impatto sull’utile consolidato del +7%. Il management non si attende variazioni significative rispetto agli scenari mostrati nel 2017 con leggera crescita negli Usa, un buon andamento della Germania e del Lussemburgo ed una prosecuzione del recupero della Russia”.

CAMPARI

Mediobanca Securities alza il prezzo obiettivo del titolo a 6,1 da 5,4 euro, confermando la raccomandazione neutral. Gli analisti hanno aggiornato le proprie stime per considerare le indicazioni della societa’ sulla crescita dei ricavi e citano inoltre tra le altre cose “il potenziale impatto positivo legato alla riforma fiscale Usa”. sda susanna.scotto@mfdowjones.it

CUCINELLI

Affari. Exane Bnp Paribas ha ridotto la raccomandazione sul titolo da neutral ad underperform, con prezzo obiettivo che scende da 24 a 23 euro. Gli analisti citano la valutazione alta a cui scambia l’azione, che tratta a 40 volte il PE 2018.

SAFILO

Mediobanca Securities ha alzato la raccomandazione su Safilo G. da underperform a neutral, con prezzo obiettivo che passa da 5,3 a 4,75 euro per via del “taglio sostanzioso delle stime 2017-2020”. Per gli analisti “il peggio e’ alle spalle” e rispetto alle “promesse fatte nel 2015” con la presentazione del piano a 5 anni comunque “il bicchiere e’ mezzo pieno”. Secondo MB “dopo un anno turbolento e’ ora di un upgrade a neutral”, visto che il titolo scambia a forte sconto rispetto a Luxottica.

PRIMA I.

Mediobanca Securities ha alzato la raccomandazione sul titolo da neutral a outperform, con prezzo obiettivo che passa da 40,8 a 39 euro. Per gli esperti la recente correzione messa a segno dal titolo “non e’ giustificata”, anche alla luce della “forte realizzazione del piano industriale”. La societa’, spiega MB, e’ infatti “sulla buona strada” per raggiungere i suoi target e l’outlook e’ “positivo”. Le stime di Eps vengono limate del 3% per tener conto dei cambi meno favorevoli, motivo per cui il prezzo obiettivo scende da 39 euro. Prima I. e’ leader nello sviluppo, produzione e commercializzazione di sistemi laser per applicazioni industriali e macchine per la lavorazione della lamiera, oltre ad elettronica industriale e tecnologie laser.

Comments are closed.