Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RATING DEL 17 FEBBRAIO

 

BORSERATING DEL 17 FEBBRAIO

ENI
Stamattina gli analisti di Morgan Stanley hanno tagliato il prezzo obiettivo sul titolo a 17,4 euro da 17,8 mantenendo il giudizio Equalweight.

Settimana scorsa il gruppo petrolifero ha archiviato il quarto trimestre del 2013 con un utile netto adjusted (ovvero l’utile al netto delle componenti straordinarie) di 1,3 miliardi di euro di euro, in calo del 14% rispetto allo stesso periodo del 2012, mentre per l’intero anno il netto si attesta a 4,43 miliardi, in flessione del 35%. Il dato è decisamente superiore alle stime degli analisti pari a 1,024 miliardi per il quarto trimestre.
CAIRO

Gli analisti di Mediobanca hanno tagliato il giudizio sul titolo a Neutral da Outperform ma hanno alzato il target price sul titolo a 7,65 euro da 5,38.

Secondo gli analisti di Piazzetta Cuccia lo scenario del settore sarà più difficile a causa di un aumento della competizione. Ancora secondo il report, il mercato sarebbe eccessivamente ottimista sul rilancio di La7
ERG
Mediobanca ha avviato la raccomandazione sul titolo con giudizio Neutrale e un target price a 10 euro.

Secondo gli analisti di piazzetta Cuccia, la riduzione del debito apre le porte per cogliere opportunità di crescita anche in uno scenario ancora difficile per il settore delle rinnovabili.

Secondo lo studio, a breve Erg riuscirà completerà l’uscita dal settore delle raffinerie per concentrarsi sul core business diventato ormai il comparto delle energie rinnovabili.

L’ESPRESSO
Gli analisti di Mediobanca hanno alzato il target price sul titolo a 2,07 euro da 1,51 euro, confermando il giudizio Outperform.

Secondo gli analisti di Piazzetta Cuccia il gruppo riuscirà a tagliare significativamente il proprio debito grazie alla forte generazione di cassa. L’Espresso, inoltre, è in trattative con Telecom Italia Media per accorpare i propri multiplex e creare una nuova società nel settore appentibile a grandi gruppi internazionali.

Quest’operazione metterà in evidenza il valore dei multiplex, oggi sottostimati dal mercato.
TELECOM

Barclays conferma la raccomandazione Equalweight ma alza il target price a 0,82 euro dal precedente 0,65 euro: siamo sotto il valore di Borsa, venerdì il titolo ha chiuso a 0,848 euro.
La nota è dedicata principalmente a TIM Brasil, la controllata brasialiana, “: si trova in un buona posizione per sfruttare le possibilità di crescita organica, inoltre ha nelle sue mani anche opzioni per crescere attraverso acquisizioni”.

Interpump

Alcuni broker hanno alzato i target price dopo che venerdì la società emiliana, fra i leader mondiali delle pompe e dei sistemi idraulici , ha annunciato i risultati del quarto trimestre 2013.

Mediobanca ha tagliato il giudizio a Neutral da Outperform, ma ha alzato il target price a 10,4 euro da 9,2 euro. Promozione piena da parte di Citigroup, che ha alzato il target price a 11 euro da 8,5 con giudizio Buy confermato.

Exane ha alzato il target price del 24% portandolo a 11,3 euro, giudizio positivo Outperform confermato.

AZIMUT
gli analisti di Deutsche Bank hanno alzato il prezzo obiettivo a 23,3 euro da 17,6 euro, confermando il giudizio Hold.
IMA

Ima (IMA.MI), gruppo attivo nella produzione di macchine automatiche, guadagna l’1% a 31,40 euro.

Dopo la comunicazione, avvenuta venerdì scorso, dei risultati preliminari del 2013, Kepler Cheuvreux e Equita hanno fissato lo stesso target price, ma raccomandazioni diverse.

Cheuvreux ha confermato la raccomandazione Buy, alzando il target price da 28 a 34 euro.

Equita ha invece tagliato il giudizio da Buy a Hold, operando però lo stesso intervento sul target price, alzato da 28 a 34 euro. Il titolo è stato tolto dal portafoglio raccomandato sulle small caps.
BENI STABILI

Dopo la comunicazione dei risultati 2013, Kepler Cheuvreux ha confermato il Buy, alzando il target price da 0,59 a 0,65 euro.

Anche Equita ha confermato il Buy, ritoccando il target price verso l’alto del 15% a 0,68 euro e inserendo il titolo nel portafoglio raccomandato riservato alle small caps.

 

SAIPEM
Deutsche Bank abbassa target a 17 da 19 euro, rating HOLD

Comments are closed.