Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rating del 19 novembre

mercati5Rating del 19 novembre
GENERALI

Gli analisti di Deutsche Bank hanno riavviato la copertura sul titolo con un giudizio buy e un prezzo obiettivo fissato a 18,6 euro.
POP MILANO
Fitch ha comunicato di aver abbassato il rating a ‘BB+’ da ‘BBB-‘.

A seguito del provvedimento, la banca esce dal Rating Watch Negative.

Fitch spiega nella nota che il mancato accordo sul rinnovamento dello statuto della banca di credito cooperativo aumenta l’incertezza sul futuro e rischia di rendere più problematica l’esecuzione dell’aumento di capitale da 500 milioni.

ITALCEMENTI

Exane ha portato a “neutral”, da “underperform” la raccomandazione sul produttore di cemento.

SAIPEM

Il titolo è debole dopo che Equita ha deciso di tagliare le stime di utile per azione del periodo 2014-2015 per incorporare assunzioni più conservative sulla marginalità, in particolare delle commesse in Brasile.

La raccomandazione resta “hold” (neutrale) con target price a 16,7 euro.

Twitter

Wunderlich Securities Inc. ha avviato la copertura con una raccomandazione “sell” e un target price di 34 dollari.

TELECOM
Bernstein conferma il rating outperform su Telecom Italia, con un target price di 1 euro per azione, segnalando i toni “incoraggianti” da un roadshow del gruppo. Tale meeting ha reso gli analisti “piu’ fiduciosi” sul fatto che l’equity story di Telecom I. stia migliorando. L’impressione dominante del roadshow, concludono gli esperti, e’ quello di un approccio piu’ amichevole verso i soci. Il turnaround in Italia, segnalano dalla banca d’affari, non e’ facile ma le opportunita’ sono significative, inoltre sul Brasile gli esperti evidenziano l’atteggiamento estremamente pragmatico del management, notando che il Brasile e’ core ma i manager considererebbero eventuali offerte che potrebbero realizzare un maggiore valore per i soci e sarebbe ingenuo pensare che Telefonica (e le altre tlc brasiliane) non siano interessate al valore strategico di Tim Brasil. Telecom I

Macquarie conferma il target price a 0,9 euro per azione e il rating outperform su Telecom Italia. Secondo gli esperti il nuovo piano del gruppo e’ “razionale” e “credibile”, ma evidenti miglioramenti probabilmente non si vedranno fino al secondo semestre 2015/inizio 2016. Questo, quindi, rende l’investment case del titolo piu’ focalizzato sul Brasile nel 2014, con una potenziale vendita ma anche attraverso un miglioramento delle dinamiche del mercato. “Crediamo ancora che un vendita del Brasile avverra’ nel tardo 2014”, si legge nel report. Telecom, prosegue la banca d’affari, non ha un problema di liquidita’ e ha tempo per applicare la sua strategia nonostante i downgrade. “Crediamo che la strategia sia solida, ma riconosciamo che il mercato possa rimanere cauto visto il rischio di esecuzione”, si legge nella nota. Telecom, concludono gli analisti, e’ uno dei nomi di valore nel settore europeo della telefonia visto che tratta a sconto sul comparto.

 Deutsche Bank  conferma la raccomandazione “buy” e di ribadire il target price a 0,90 euro.

Intanto, il premier Enrico Letta ha affidato a Francesco Caio e ad altri due advisor esteri il compito di redigere entro fine anno un rapporto sugli investimenti sulla rete di tlc “che qualunque proprietario dovrà raggiungere”.

PRYSMIAN

Esn/Banca Akros alza target a 20,5 euro da 16,5, rating ACCUMULATE

Saras

Ubs taglia target price a 95 cent da 1 euro, rating NEUTRAL

EL EN
Gli analisti di Intermonte hanno migliorato la stima sull’utile per azione del 2013 di El.En, in seguito alla modifica della valutazione della partecipata statunitense Cynosure. Gli esperti hanno confermato il prezzo obiettivo di 18,5 euro e l’indicazione di acquisto delle azioni.

Comments are closed.