Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RATING DEL 22 GENNAIO

rating6RATING DEL 22 GENNAIO

SIAS

Nomura ha alzato su Sias il target price a 8 euro da 7,4 euro dopo aver aggiornato il modello di valutazione, confermando la raccomandazione a neutral. “Anche se il titolo sembra interessante rispetto ai concorrenti dal momento che e’ scambiato a 6,2 volte l’Ebitda 2014 contro le 8-9 volte dei peer, la societa’ ha concessioni di durata minore e un piu’ alto rischio regolatorio e questo puo’ contare molto piu’ dell’apparente sconto”, concludono gli esperti

RECORDATI

Stamattina Bank of America Merrill Lynch è intervenuta sul titolo della società farmaceutica, il target price sale a 11,6 euro da 9,9 euro, la raccomandazione resta Neutral.

Il report prende posizione dopo che la società ha diffuso i nuovi target sul 2014.
La settimana scorsa l’amministratore delegato del gruppo, Giovanni Recordati, ha dichiarato in un’intervista di aspettarsi per quest’anno una crescita delle vendite tra l’8 e il 10% con un miglioramento della profittabilità.

TREVI

Kepler Cheuvreux in una nota ha ribadito la raccomandazione Hold, limando il target price da 6,7 a 6,6 euro.

Ieri il titolo ha chiuso ieri in rialzo del 3,5% a 6,81 euro. Il gruppo specializzato in opera di scavo nel settore dell’edilizia, gas e petrolio si è aggiudicato nuovi contratti per 120 milioni di dollari per opere civili e di fondazioni speciali in progetti infrastrutturali in Africa Occidentale e in Asia.

LUXOTTICA

la notizia che S&P ha deciso di alzare il rating a ‘A-‘ da ‘BBB+’ grazie al rafforzamento del profilo finanziario. L’outlook resta stabile.

Ieri Luxottica è stata la miglior blue chip della eduta con un rialzo del 4% dopo la promozione a Buy di Deutsche Bank.

Stamattina sul titolo interviene anche JP Morgan che conferma la raccomandazione Neutral e alza il target da 40 a 41 euro.
FINMECCANICA

Morgan Stanley ha deciso di promuovere il titolo da Underweight (sottopesare in portafoglio) a Equal Weight (tenere lo stesso peso ha nell’indice globale).

Stamattina il CEO Alessandro Pansa presenterà il piano di rilancio delle attività civili alla Commissione Attività Produttive della Camera.

D’AMICO International Shipping

Kepler – Cheuvreux ha avviato la copertura sul titolo con un rationg Buy e un target price di 0,86 euro
Gli analisti si aspettano una crescita media dell’Ebitda del 48% nel periodo 2012-16, guidata dalla ripresa dei noli e l’espansione della flotta.
GENERALI
Stamattina HSBC ha alzato il prezzo obiettivo sul titolo a 21 euro da 20,5 euro, confermando il giudizio Overweight.

Atlantia
Nomura ha alzato la raccomandazione su Atlantia (+1,6% a 17,75 euro) da neutral a buy, con prezzo obiettivo che sale da 14,2 a 19 euro. Secondo gli analisti “il momentum del traffico in Italia nel 2013 implica un potenziale ritorno alla crescita nel 2014. Anche se le nostre ipotesi restano prudenti, crediamo che Atlantia sia meglio posizionata rispetto a tutti i suoi peer per raccogliere i benefici di un’economia in rafforzamento, data la sua elevata esposizione al mercato domestico e la vita in media relativamente lunga delle sue concessioni”.

AUTOGRILL
C.Suisse alza target a 5,9 da 5,8 euro, rating UNDERPERFORM

MONCLEAR

-Exane Bnp Paribas ha avviato la copertura su Moncler con rating underweight e prezzo obiettivo a 12,7 euro. Secondo gli esperti la societa’ ha messo a segno “un ritorno superbo e ora ha forti prospettive di crescita al 2016”. Ma lo sviluppo del retail, “chiave per l’equity story”, sembra “limitato”, anche per via del fatto che “il focus sulla stagione invernale contiene il potenziale” di sviluppo della rete di negozi. Inoltre, nota Exane, “la produttivita’ stellare lascia poco spazio per un upside del margine Ebit”. Moncler potrebbe puntare a “categorie di prodotto adiacenti” alla propria gamma, “ma questo e’ difficile e richiede tempo. Inoltre, l’esperienza indica un elevato rischio di banalizzazione” derivante dall’espansione della gamma “per i marchi altamente identificati con un singolo prodotto”. Infine, concludono gli esperti, “Moncler si e’ quotata al top dell’intervallo di valutazione e poi e’ salita di oltre il 40%. Questo ha posto il titolo sugli estremi in termini di crescita dei ricavi rispetto a correlazione P/E”.

Comments are closed.