Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rating del 24 gennaio

ratingRating del 24 gennaio

FALCK RENEWABLE

Banca Akros ha annunciato di avere confermato il giudizio BUY e alzato il target a 1,9 euro da 1,5 euro.

Si tratta della seconda promozione in pochi giorni per Falck Renewables dopo quella di Kepler Cheuvreux che ha confermato il giudizio BUY e alzato il target a 1,8 euro.

ENI
Stamattina gli analisti di Natixis hanno tagliato il giudizio sul titolo a Neutral da Buy.

Non la pensano allo stesso modo gli analisti di Kepler – Cheuvreux che hanno avviato la copertura con il giudizio Buy e un target a 19,5 euro.

SNAM

Sulla società che possiede e gestisce la rete di trasporto all’ingrosso di gas naturale in Italia è intervenuta SocGen che ha deciso di tagliare la raccomandazione da Buy a Hold, ritoccando verso l’alto il target price da 4,15 a 4,20 euro. Gli analisti francesi avevano Buy dal 2011.
Recordati
Goldman Sachs ha alzato la raccomandazione su Recordati da hold a buy, con prezzo obiettivo che sale da 11 a 14 euro. Gli analisti sono ora piu’ ottimisti sulle prospettive del business del gruppo e su un maggior utilizzo della cassa. Nel dettaglio, gli esperti hanno incrementato le stime organiche di Eps del 15% circa in media al 2017. “Inoltre, aumentiamo le nostre attese su contributi dall’M&A di circa il 5-10% tra il 2014 e il 2017 dati la strategia di acquisizioni di Recordati e il contesto favorevole per i finanziamenti”, spiega GS, che nel breve si attende che il focus delle acquisizioni sara’ in Europa centro-orientale, Nord Africa e in prodotti Otc nei business esistenti, in particolare in Francia. “Nel complesso, le nostre stime di Eps consolidato 2014-2017 salgono di circa il 19-24% e per il 2016 sono del 40% sopra il consenso”, conclude GS

MONCLEAR
Stamattina ISI Group ha ribadito il suo ottimismo sulle prospettive del titolo rafforzando la raccomandazione da Buy a Strong Buy, con target price confermato a 20 euro.

Dei 10 analisti censiti da Bloomberg, ISI Group era l’unico ad avere un Buy. Tutti gli altri si distribuiscono tra Hold e Sell. Il target price medio è fissato a 14,65 euro.

Unipolsai
-Banca Imi ha confermato il rating hold sulle azioni ordinarie di Unipol, alzando il target price da 4,14 a 4,80 euro. Sulle risparmio ha abbassato il rating da add a hold, con prezzo obiettivo che sale da 3,6 a 4,18 euro. “Nonostante l’aumento del target price”, affermano gli analisti “crediamo che Unipol sia equamente valutata all’attuale prezzo di mercato, prendendo in considerazione i rischi legati alla revisione del portafoglio crediti di Banca Unipol, che ci si aspetta pesi ancora sui conti del gruppo e che compensi parzialmente, almeno nel breve termine, i benefici derivanti dalla storia di ristrutturazione di UnipolSai”

FIAT

Kepler Cheuvreux ha alzato il prezzo obiettivo su Fiat da 5 a 6 euro. Gli esperti hanno applicato “multipli piu’ generosi alle attivita’ lusso del gruppo – Ferrari e Maserati”, ma il Tp resta molto al di sotto delle attuali quotazioni e dunque la raccomandazione e’ confermata a reduce. “I nostri principali tre timori sui fondamentali restano: continuiamo a vedere i margini in America Latina in calo e non in ripresa nel breve, vediamo poco upside rimasto per la redditivita’ nei Paesi Nafta e riteniamo che la struttura del bilancio sia inadeguata e richieda aggiustamenti diluitivi”, affermano gli analisti. Inoltre, la recente performance del titolo, con gli ottimisti che hanno “elevate speranze sul piano”, lo ha portato su livelli “non interessanti rispetto ai peer europei e Usa”; Kepler Cheuvreux nota come l’azione resti su valutazioni basse considerando i multipli sugli utili, ma anche come tale “metrica abbia l’immenso vantaggio per gli ottimisti su Fiat di non tener quasi conto delle questioni di bilancio”

 

Comments are closed.