Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RATING DEL 28 NOVEMBRE


RATINGRATING DEL 28 NOVEMBRE

GENERALI
UBS ha confermato la raccomandazione “neutral”, alzando però il target price da 14,7 a 16,5 euro.

Sulla mossa decisa ieri da Standard & Poor’s (Generali a rischio downgrade sulla scia del rating sovrano italiano) è intervenuto a gamba tesa l’ad Mario Greco “‘Non so a che cosa serva che questi signori facciano questo lavoro”‘, ha detto, aggiungendo “‘Penso che questa gente viva fuori fase”‘.

Kepler Cheuvreux ha alzato il target price su Generali Ass. da 18 a 20 euro, confermando la raccomandazione buy. “Il gruppo sta cambiando dalle radici”, affermano gli analisti, che sottolineano come la cultura della societa’ si stia modificando e come il Ceo Mario Greco ieri nell’ambito dell’Investor Day abbia “speso 10 minuti presentando la sua squadra, importante per il cambiamento, e citando i loro viaggi, 34 da inizio anno”. Per Generali, spiega Kepler Cheuvreux, “contano solo redditivita’, capitale e dividendo. Siamo stati sorpresi da grado, ampiezza e velocita’ dei cambiamenti in atto; eravamo positivi sulla ristrutturazione della societa’, ma evidentemente ne abbiamo sottostimato le dimensioni. Dal momento che il piano di cessione di Bsi e’ in corso, confermiamo la raccomandazione buy e alziamo il prezzo obiettivo”
Sorin
Equita Sim ha alzato il target price di Sorin a 2,6 euro per azione dopo l’investor day del gruppo. Il business plan 2013-2018, segnalano gli esperti, ha guidance abbastanza allineate alle attese per il conto economico e migliori per generazione di cassa. Tp alzato non solo per l’effetto matematico della riduzione del tasso delle attivita’ prive di rischio, ma anche perche’ gli esperti sono confortati dalla proiezione di cassa superiore alle attese e dalla visione positiva espressa sulle “New Ventures”. Annunciati fra l’altro l’ottenimento dei rimborsi per la valvola Perceval in Belgio (primo paese) e Germania e l’ottenimento del marchio CE per il nuovo Pacemaker MRI compatible (risonanza magnetica) la cui assenza sta pesando sul fatturato di Sorin specie in Giappone (dove sara’ approvato entro fine 2014). Infine, gli analisti segnalano l’inizio dei lavori per un impianto di prodotti cardiopolmonare in Cina il cui contributo alle vendite non partira’ pero’ prima del 2018. Rating buy confermato

LA DORIA
i Banca IMI di alzare il target price da 4,16 a 4,71 euro.
La raccomandazione resta “buy”.

Da inizio anno il titolo ha messo a segno un balzo del 127% che ne fa uno dei migliori titoli di Piazza Affari del 2013. La sua capitalizzazione ha raggiunto i 120 milioni di euro.

Commerzbank
gli analisti di Morgan Stanley hanno promosso il titolo a “equalweight” (mantenere in portafoglio lo stesso peso dell’indice) da “underweight” (sottopesare).

Il target price è stato alzato a 10,95 euro da 8,23 euro.

Il broker americano è diventato più ottimista sulle prospettive di crescita grazie anche al miglioramento dell’economia tedesca e prevede che l’istituto possa accelerare la pulizia negli asset non strategici (immobiliare e trasporti marittimi).

HEWLETT PACKARD

CREDIT SUISSE NEUTRAL TARGET 30.00 $

NUANCE

UBS NEUTRAL TARGET 14.00 $

UNICREDIT
Goldman Sachs, Intesa SanPaolo e Unicredit sono le due banche che otterranno i maggiori benefici dalla rivalutazione della quota di Bankitalia decisa ieri dal governo italiano.

In base alla stime, l’impatto a livello di Tier 1 ratio sarà intorno a 40-70 punti base e tra il 4% -7% a livello di capitalizzazione di mercato, riducendo i rischi derivanti dal deterioramento degli impieghi.

UniCredit, in particolare, viene considerato da Goldman Sachs il miglior titolo bancario italiano con una raccomandazione 2buy2 e un target di 6,40 euro.

RCS
Mediobanca Securities riavvia la copertura su Rcs con rating neutral e target price a 1,39 euro. “Molte cose sono cambiate negli ultimi 12 mesi. La societa’ ha quasi dimezzato il proprio debito grazie all’aumento di capitale di 409 mln euro e alla cessione di asset non-core, il management ha presentato il nuovo piano strategico che mira ad incrementare gli investimenti nell’area digital e, infine, la base degli azionisti e’ cambiata radicalmente con la scadenza del patto dopo piu’ di 20 anni”, affermano gli esperti.

REMY Cointreau
-Societe Generale ha deciso di tagliare il rating di Remy Cointreau a sell da hold, e di portare il target price del titolo da 75 a 58 euro. L’azione del produttore francese di liquori e’ prezzato con un premio del 50% rispetto a quella del concorrente principale, Pernod Ricard. Il downgrade dipende soprattutto dalla frenata della domanda in Cina, che ha determinato per la societa’ francese una contrazione degli utili in questo semestre

ASTALDI
-Kepler Cheuvreux ha alzato il target price su Astaldi (+3,49% a 7,865 euro) da 8,4 a 10 euro, confermando la raccomandazione buy. Gli analisti citano il successo del bond da 500 mln euro e notano come il profilo delle scadenze del debito migliori “considerevolmente”. Astaldi ora, notano gli esperti, ha pienamente coperto le scadenze 2013 e “due anni importanti” in termini di rifinanziamento saranno il 2016 e il 2020, mentre il 2014 e il 2015 “dovrebbero essere anni tranquilli

CAMPARI
Hammer Partners ha fatto inversione a U, tagliando la raccomandazione da “buy” a “underperform”.

Hammer è una società di ricerca londinese indipendente nata nel 2009 che concentra la sua analisi sui titoli azionari europei.

Nel profilo si auto-celebra come privo di conflitti di interesse (non fa trading sulla proprietà, o consulenza ad aziende oggetto della ricerca).

 

Comments are closed.