Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rating del 5 Marzo

Rating del 5 Marzo

credit suisseExane ha alzato il target price di Lottomatica a 17 euro per azione grazie ad una revisione delle stime sui risultati del gruppo di riflesso ad un migliore tax-rate rispetto a quanto previsto inizialmente. Rating confermato a neutral in attesa dei conti che verrano pubblicati il 12 marzo prossimo e che sono gia’ largamente scontati, con un forte contributo da Gtech e un taglio costi che stabilizzera’ i margini in Italia.

Centrobanca ha portato la raccomandazione su Snam da buy ad add, con target price che sale da 3,75 a 4,15 euro.

Mediobanca Securities conferma la raccomandazione su Autogrill a outperform e il target price a 11,80 euro in attesa dei risultati del 4* trimestre 2012 che saranno comunicati il 7 marzo.

Luxottica ‘incremento del target price a 40 euro, dal precedente 36 euro, da parte del broker statunitense Cantor Fitzgerald. Gli analisti confermano il giudizio buy e spiegano che le valutazioni a premio rispetto alle società del settore sono giustificate dalle prospettive di crescita dei ricavi e degli utili.
Deutsche Bank ha alzato il target price su Luxottica da 31,5 a 34 euro, confermando la raccomandazione hold.
EQUITA SIM BUY 39.00 € BARCLAYS OVERWEIGHT 40.00 € NOMURA REDUCE 35.00 €

Credit Suisse ha limato il target price di Enel a 2,85 euro da 3 euro di riflesso ad un taglio delle stime di Eps 2013 del 4% e 2014 del 10%. Tale cambiamento e’ guidato principalmente dalle negative condizioni sui mercati energetici chiave del gruppo, principalmente Italia e Spagna, dove gli esperti continuano a vedere deboli fondamentali e decisioni regolatorie avverse. Il 2013 sembra difficile, ma il 2014 potrebbe essere anche peggio, sentenziano gli analisti confermando il rating neutral.Questo è il target che interessa di più il nostro portafoglio che ha Enel in posizione dominante al 32,5%.

Comments are closed.