Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Unicredit è valida la Banca o solito Bluff?

unicreditUnicredit è valida la Banca o solito Bluff?

Unicredit per il momento si sta mostrando come ottimo titolo per effettuare operazioni di trading (tipo mordi e fuggi), ma cosa ne pensano gli analisti sull’azione ?quali sono i loro ultimi rating? Equita Sim ha confermato sul titolo la raccomandazione a buy e il target price a 5,5 euro credendo che “il liquidity buffer accumulato dalla banca negli ultimi 12-18 mesi garantisca al gruppo un approccio maggiormente proattivo nel processo di gestione delle attivita’ e passivita’, con impatti positivi sul margine di interesse a partire dal 2* trimestre”. Gli analisti si aspettano infatti una crescita del margine di interesse del 3% .
Intermonte conferma la raccomandazione outperform e il target price a 4,55 euro su Unicredit. Gli esperti citano l’intervista dell’a.d. Federico Ghizzoni, che ha detto che la banca e’ pronta ad accelerare sull’erogazione del credito. “Le affermazioni di Ghizzoni sono in linea” con le attese di Intermonte, che di recente evidenziava “la volonta’ delle banche di prestare di piu’. Un aumento della domanda di credito e un suo accoglimento da parte delle banche rappresenterebbero sicuramente un segnale positivo”
Exane Bnp Paribas ha alzato le stime sull’Eps 2014 e 2015 del 3%; nonostante cio’ gli esperti hanno confermato il target price a 3,3 euro poiche’ le loro previsioni sul 2014-2015 restano pur sempre del 15% al di sotto di quelle del consenso. Gli analisti spiegano poi che gli operatori che hanno una visione rialzista sul titolo ritengono che l’azione sia valutata poco se si considera anche la redditivita’ prospettica. Gli esperti ritengono pero’ che vi siano “fattori strutturali che limitano il Rote” e riportano inoltre che “il margine di interesse dell’istituto si e’ contratto di circa il 22% dal 2008”. L’evoluzione della qualita’ dell’attivo nei prossimi anni “resta funzione dei tempi di ripresa dell’economia italiana”, anche se alcuni dati indicano “un piccolo miglioramento in media nel merito di credito dei crediti in bonis di Unicredit”. Inoltre, continuano gli analisti, “la bassa generazione di crediti deteriorati dovrebbe portare ad una riduzione degli accantonamenti delle perdite su crediti”, ma per Exane “il costo del rischio dovrebbe comunque restare ben sopra i livelli pre-crisi”.

Questo in sostanza è cio che si aspettano e suggeriscono tre eminenti broker,ma A richiamare l’attenzione su Unicredit contribuiscono le dichiarazioni rilasciate dall’AD del gruppo nell’ambito di un’intervista al Sole 24 Ore. Ghizzoni ha fornito messaggi di cauto ottimismo sulla seconda metà dell’anno, affermando che arrivano primi segnali di fiducia dall’economia reale e aggiungendo che è arrivato il momento in cui le banche possono dare un contributo sano e importante. Unicredit è pronta ad accelerare sul fronte dell’erogazione del credito alle imprese e alle famiglie dopo che ad aprile la domanda di credito in Italia è leggermente migliorata, grazie ad un quadro istituzionale di maggiore stabilità. Il plafond di 4 miliardi di euro di crediti verso le imprese attivato alla fine dello scorso anno e rimasto inutilizzato fino a marzo, ha consentito erogazioni per 1,7 miliardi di eruo ad aprile. Anche nel retail si registrano segnali di miglioramento e per gli analisti di Equita SIM si tratta di indicazioni coerenti con le loro stime che ipotizzano una accelerazione nell’erogato nella seconda metà dell’anno, portando a migliorare il trend del portafoglio da -7% del primo trimestre a -1% sull’intero 2013.Se cosi fosse unicredit dovrebbe tornare a primeggaire nel panorama Italiano ed Europeo,le potenzialità ci sono,Borsainvestimenti ha performato lo scorso anno proprio grazie ad un enorme pacchetto a progetto su Unicredit,potrebbe essere la volta di riprovare? vedremo per ora siamo neutral sul titolo.

Comments are closed.