Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Continua il walzer di notizie su Telecom.

telecomContinua il walzer di notizie su Telecom.

Il Sole 24Ore riporta che  Telefonica avrebbe sondato l’authority brasiliana Anatel in vista del possibile scioglimento di Telco, in virtù del quale la società spagnola diventerà prima azionista di Telecom con ripercussioni in Brasile dove i due gruppi sono in diretta concorrenza.La stampa torna sull’ipotesi di una corporate action che coinvolga Tim Brazil. Con lo scioglimento del patto Telco, Telefonica si ritroverebbe ad essere il primo azionista di Telecom, con possibili risvolti negativi nei rapporti con l`autorita’ brasiliana (Anatel). Si ipotizza quindi la cessione di Tim Brazil a Telefonica e America Moviles. “Se ad un prezzo congruo, potrebbe risolvere il problema dell`indebitamento di Telecom, che pero’ non pensiamo si stia oggi muovendo in tal senso”, commentano gli analisti di Equita Sim. Quanto ai conti del secondo trimestre, secondo gli esperti Telecom dovrebbe aver registrato “risultati operativi allineati o in lieve miglioramento a livello di gruppo e allineati a livello domestico rispetto alla tendenza del primo trimestre, quando il fatturato e l`Ebitda di gruppo calarono di circa 8%-9% e il fatturato e l`Ebitda domestici calarono di circa il 10%. Pensiamo sia infatti ragionevole attendere un lieve miglioramento del wireline – per incremento canoni – associato ad un lieve peggioramento del mobile. I numeri reported saranno poi negativamente influenzati dalla multa antitrust, per circa 80 mln a conto economico, e dalla retroattivita’ del taglio di tariffe imposto la scorsa settimana dall’Agcom, 110 mln su base annua. Ci attendiamo il debito stabile a circa 28,7 mld per la stagionalita’ avversa, con maggior incidenza di tasse e dividendi nel secondo trimestre”. Rating hold, target price a 0,7 euro

Mentre ieri Ubs aveva reiterato il sell con target price 0,45 eu

Fonte milano finanza

Comments are closed.