Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

EQUITA ALZA TARGET SU FIAT

fiatUno dei nostri titoli preferiti, che vi abbiamo segnalato come grande azienda dal potenziale enorme,oggi riceve upgrade di equita.

Equita Sim ha alzato il target price su Fiat
da 4,7 a 5,9 euro, confermando la raccomandazione hold. “Ci aspettiamo risultati operativi del secondo trimestre in miglioramento rispetto al primo trimestre, ma non tali da aumentare la visibilita’ delle guidance 2013: ricavi -1% a 21,4 mld, trading profit +4% a 1,05 mld, risultato netto ante minority +4% a 373 mln, debito netto 7,4 mld e cash burn di 0,3 mld per capex. Il secondo trimestre”, spiegano gli analisti, “e’ in parte penalizzato da elementi non ricorrenti: costi per lancio nuovi prodotti Chrysler, svalutazione valuta brasiliana e applicazione IAS 19. Sotto la linea operativa e’ probabile un accantonamento non-cash relativo all`accordo con NHTSA sul richiamo di 2,7 mln di Jeep prodotte dal 1993 al 2007 che, data l`aleatorieta’, non includiamo nelle stime. Riteniamo comunque che la guidance 2013 venga confermata: trading profit 4-4,5 mld, utile netto ante minority 1,2-1,5 mld e debito netto a circa 7 mld”, prosegue Equita. Gli esperti ritengono comunque che la trimestrale sia “poco rilevante in quanto l`attenzione del mercato restera’ sulla trattativa per il 41,5% di Chrysler in mano a Veba. Apportiamo piccole modifiche alle stime e aggiorniamo la somma delle parti da 5,5 a 6,6 euro per azione, +19%, per il recente re-rating dei multipli di settore, il rolling al 2014 e l’aggiornamento degli asset quotati. Riduciamo lo sconto che abitualmente applichiamo, dal 15% al 10%, poiche’ si avvicina la semplificazione del gruppo, portando il target da 4,7 a 5,9 euro, +25%. Confermiamo la visione neutrale in quanto non escludiamo che la negoziazione con Veba e le modalita’ di finanziamento – facendo leva su Ferrari? – possano offrire ulteriore potenziale upside. Il timing resta comunque incerto”, conclude Equita.

Comments are closed.