Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

In arrivo Fondo kyoto per Energie Rinnovabili

Quindi impianti di piccola taglia per l’utilizzo di singole fonti rinnovabili, eolico, idroelettrico, termico a biomasse, fotovoltaico integrato negli edifici. il tasso d’interesse stabilito dal fondo è pari allo 0,5% su base annua – sono infatti gli “involucri” (finestre, porte, vetrine e assimilabili), investimenti di climatizzazione diretta tramite teleriscaldamento da impianti di cogenerazione, climatizzazione da impianti geotermici.Chiudono il cerchio – tra gli interventi finanziabili a tasso agevolato ma con ripartizione su base nazionale – i motori elettrici, gli investimenti sui cicli produttivi di alcune imprese agricole (protossido di azoto) e l’attività di ricerca precompetitiva per sviluppo di tecnologie innovative per la produzione di energia da fonti rinnovabili, separazione e accumulo di idrogeno, sviluppo di innovative celle a combustibile. Infine la “gestione forestale sostenibile”, altro capitolo finalizzato a “ridurre il depauperamento dello stock di carbonio nei suoli forestali”.
In linea generale, sono ammissibili i costi di progettazione di sistema – compresa diagnosi energetica e studi di fattibilità – l’acquisto di apparecchiature, i costi delle infrastrutture (opere edili comprese) e i costi di allacciamento alla rete, installazione e collaudo. Restano invece esclusi i costi di esercizio quali personale, combustibile, manutenzione ordinaria. Il finanziamento agevolato potrà riguardare – per i soggetti pubblici – fino al 90% dei costi ammissibili. Fino al 70% per privati imprese.Il fondo viene utilizzato tramite cicli di programmazione. Per ogni ciclo di programmazione i soggetti interessati hanno la possibilità di presentare domanda di ammissione al prestito agevolato per i propri interventi. Le risorse previste finora a disposizione del fondo ammontano complessivamente a 600 milioni di euro, di cui 200 milioni già sbloccati sono a disposizione del primo ciclo di programmazione in fase di avvio, che terminerà il 31 dicembre 2012.  .
Le domande dovranno essere presentate on line direttamente sul sito della Cassa Depositi e Prestiti.         
Dal 2 marzo sarà disponibile l’accesso all’applicativo web per l’accreditamento, mentre per la presentazione effettiva delle domande bisognerà attendere il 16 marzo (dalle ore 12).
Come abbiamo accennato nei nostri precedenti articoli ne beneficeranno i titoli Terni Energia e Enel Green Power ,già presenti nella lista small cup 2012 

 

Comments are closed.