Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

TELECOM ITALIA, AL CENTRO DEGLI INTERESSI DI CREDIT SUISSE

telecomTELECOM ITALIA AL CENTRO DEGLI INTERESSI DI CREDIT SUISSE

UNO DEI NOSTRI TITOLI DEL PORTAFOGLIO E’STATO INSERITO DA CREDIT SUISSE NELLA LISTA DEI PAPABILI 15 TITOLI CHE POTREBBERO EFFETTUARE UN MERGER NEI  PROSSIMI MESI
Telecom Italia potrebbe essere oggetto di operazioni di merger and acquisition (m&a) nei prossimi mesi, visto il consolidamento in atto nel settore europeo delle telecomunicazioni. Ne e’ convinto il Credit suisse, che ha aggiunto il titolo della societa’ italiana nel paniere M&a 15, indice che compone la Top Idee di investimento per il 2013 della banca d’affari e che dal lancio ha guadagnato il 34%, rispetto al +22% del Msci World. Secondo gli esperti, da una parte Telecom deve far fronte a pressione per la ristrutturazione, vista la debole posizione finanziaria, ma dall’altra possiede asset interessanti, soprattutto in America Latina. Oltre a Telecom, su cui gli analisti hanno giudizio hold, le altre societa’ del settore che potrebbe beneficiare delle vendita o l’acquisto di attivita’ sono: Telekom Austria (hold), Vodafone (buy), British Telecom (buy), Tele2 (buy), Swisscom (hold), Telefonica (buy) e Kpn (buy). Proprio l’accordo di vendita di E-Plus, controllata di Kpn, a Telefonica “potrebbe innescare un effetto domino per ulteriori operazioni di m&a nel settore tlc europeo” e “gli sforzi della Commissione Ue per formare un mercato unico europeo delle telecomunicazioni potrebbero essere un driver importante per il consolidamento”. Societa’ tlc al di fuori dell’Europa hanno espresso un chiaro interesse ad acquisire asset di societa’ europee, proprio per beneficiare del miglioramento del contesto normativo e le basse valutazioni potrebbero essere un ulteriore fattore di interesse (le tlc Ue trattano a sconto del 32% rispetto ai concorrenti americani)

FONTE IL SOLE24ORE

 

Comments are closed.