Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RUMORS DEL 1 MARZO

FCARUMORS DEL 1 MARZO

FCA

In un comunicato, la casa automobilistica italo-americana ha reso noto che il CdA esaminera’ nel dettaglio le opzioni per lo scorporo di Magneti Marelli nel secondo trimestre, in concomitanza con l’esame del piano industriale 2018-2022.
Nel frattempo il manegement proseguira’ nella valutazione delle possibili strutture dell’operazione, senza pero’ garantire che questa venga effettivamente intrapresa o che, una volta avviata, venga portata a termine.

ENEL

Il gruppo sempre più green , nel 2017 Le energie rinnovabili, nel 2017, hanno contribuito alla produzione del gruppo Enel a livello globale con una quota del 32,7%. E’ quanto si evince dai dati operativi diffusi dalla società. Nello specifico, l’idro ha contribuito per il 22,2%, l’eolico per il 7,1% e le altre rinnovabili per il 3,4%. Nel quarto trimestre le rinnovabili hanno invece contribuito per il 33,6%.

POSTE

Secondo Il Sole24Ore Poste Italiane potrebbe stringere una partnership con Generali nel business assicurativo.Durante il capital market day, Poste Italiane ha dichiarato di essere alla ricerca di un partner per lanciare la sua strategia nel business Danni. Riteniamo questi rumours poco credibili visto che un accordo tra Generali e Poste Italiane potrebbe avere problemi in termini di conflitti nella strategia distributiva attuale di Generali.Nel caso in cui la notizia fosse confermata sarebbe molto positivo per Poste Italiane visto che il partner assicurativo sarebbe di elevato standing.

SNAM
Il Sole riporta che l’apertura delle buste contenenti le offerte vincolanti per il 66% di Desfa avverrà il 9 marzo. Il governo greco punterebbe ad un incasso superiore ai 400 milioni di euro e ad un piano di investimenti da 1,5 miliardi di euro

ISTAT

Il Pil italiano ha registrato nel 2017 un aumento dell’1,5%, rialzo massimo dal 2010 (+1,7%). Lo comunica l’Istat, rivedendo al rialzo la stima basata sulla media dei quattro trimestri (+1,4%). Rispetto al 2016 l’accelerazione è netta (la crescita nel 2016 è stata dello 0,9%). Si tratta, infatti, dell’incremento maggiore dal 2010, quindi da sette anni.

SPOTIFY

Spotify ha depositato una domanda di offerta pubblica iniziale (Ipo) da un miliardo di dollari alla Security and exchange commission (Sec), l’autorità che controlla il settore finanziario negli Stati Uniti, per quotarsi a Wall Street. Secondo quanto emerso dai documenti, la società nel 2017 ha registrato 4,09 miliardi di dollari di ricavi e una perdita operativa di 378 milioni di dollari.

TELECOM

L’accordo tra Telecom Italia  e i sindacati sul piano di riorganizzazione del personale è slittato, lo riferiscono stamattina i giornali.
Un incontro tra le parti è stato fissato per il prossimo 13 marzo.
Secondo quanto scrive il Sole24Ore, il sindacato sarebbe aperto a discutere del piano da 6.500 esuberi, con incentivi e pre pensionamenti, mentre sarebbe del tutto contrario al ricorso della solidarietà espansiva: la proposta è una riduzione di 20 minuti dell’orario lavorativo di tutti i dipendenti con conseguente adeguamento dello stipendio.I sindacati sarebbero inoltre preoccupati delle possibili conseguenze occupazionali del piano di separazione societaria della rete.
Secondo il Messaggero, il fondo I Squared potrebbe formalizzare oggi la sua offerta vincolante
per Persidera

AUTOGRILL

Autogrill  ha chiuso l`acquisizione della società tedesca Le CroBag annunciata a fine dicembre.
La rete di Le CroBag conta a oggi 123 locali a insegna propria, parte a gestione diretta e parte concessi in licenza, con ricavi complessivi pari a €80 milioni nel 2017 (pari a circa il 10% delle sales Europa ex Italia, di cui €57mn grazie ala gestione diretta) e con un EBITDA di circa €7mn.
Il prezzo pagato è pari a €65mn equivalente a 9.2x EV/EBITDA.
Piccolo deal ma complessivamente positivo poiché AGL:
-rafforza la presenza in Germania (sales attuali circa €100mn) e entra in un canale importante come quello ferroviario tedesco (che vale circa €600mn) dove attualmente la società non è presente (focus su aeroporti, centri commerciali e autostrade).
-fa crescere il business Europeo (i.e nel ferroviario) anche tramite bolt-on M&A
-compra oltre che una società un brand che potrebbe essere utilizzato in altre geografie
-paga un multiplo fair considerando l`alta attrattività dell`asset (i.e margini al 12%, interessante canale).
Risultati definitivi in uscita l`8 di marzo.

Comments are closed.