Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RUMORS DEL 19 FEBBRAIO

TELECOMRUMORS DEL 19 FEBBRAIO

TELECOM

Entra nel vivo lo sbarco della francese Iliad in Italia. Secondo fonti vicine a Cellnex, Iliad ha siglato un accordo quadro con il gruppo spagnolo, per l’affitto le 7.700 torri di Cellnex nella Penisola. Il presidente e ceo di Cellnex, Tobias Martinez, aveva menzionato l’accordo con l’operatore francese di tlc controllato da Xavier Niel di cui e’ attesa l’entrata in servizio in Italia prossimamente.

Un’intervista all’a.d. di Vivendi, Arnaud de Puyfontaine, comparsa sulla stampa del fine settimana. Il numero uno ha confermato la strategia di Vivendi di costruire un grande progetto europeo che sviluppi e distribuisca contenuti premium: in questo senso l’investimento in Telecom I. e’ volto a sfruttare la convergenza tra contenuti e piattaforme digitali, sia nel mercato italiano che in quello brasiliano dove Tim e’ presente. De Puyfontaine si e’ poi detto fiducioso sul piano che l’a.d. di Telecom I. Amos Genish presentera’ il sei marzo. Gli analisti di una casa d’affari italiana confermano su Telecom I. la raccomandazione buy spiegando che le dichiarazioni di de Puyfontaine “confermano la strategia di Vivendi gia’ annunciata nei mesi scorsi”. Inoltre, proseguono gli analisti, “le parole di fiducia” sul prossimo piano di Tim sono un elemento positivo.

BCE

Si decide oggi l’elezione del vicepresidente della Banca centrale europea. Il nome più probabile è quello dell’attuale ministro dell’economia spagnolo Luis de Guindos, mentre suona meno favorito il numero uno della Banca centrale d’Irlanda Philip Lane.

TRONY

Il difficile momento economico che sta attraversando Trony potrebbe causare centinaia di licenziamenti nei tanti punti vendita del gruppo. Sono oltre 500, infatti, i lavoratori che rischiano il licenziamento, secondo quanto denunciato dalla Camera del Lavoro di Milano. Per il momento, l’azienda si trova in concordato bianco, il che significa una riduzione dell’80% degli stipendi dei dipendenti.

CARIGE

Raffaele Mincione, con la sua Capital Investment Trust, acquista 5,428% di Carige per 22-23 milioni di euro. Secondo quanto ricostruito in base ai movimenti del titolo nell’ultimo mese, e’ questol’investimento realizzato dal finanziere attraverso le sue controllate Pop12 e Time&Life per diventare il terzo socio rilevante di Carige davanti a Sga (5,397%) e dopo Malacalza Investimenti (20,6%) e Gabriele Volpi (9%). Dalla fine dell’aumento di capitale, prima di Natale, il titolo Carige si e’ mosso in un range compreso tra 0,0072 e 0,0096 euro per azione.

GPI

GPI, nell’ambito del programma di buy-back approvato dal Cda lo scorso 16 novembre, dal 12 al 16 febbraio, ha acquistato 900 azioni, pari allo 0,006% del capitale sociale, al prezzo medio ponderato di 10,7667 euro per azione, per un controvalore complessivo di 9.690 euro.
La societa’, partner tecnologico di riferimento nel mercato della sanita’ e del sociale, viene cosi’ a detenere in portafoglio 33.024 azioni proprie, pari allo 0,21% del capitale sociale

LEONARDO

Lease Corporation International (LCI), societa’ del gruppo Libra specializzata nel noleggio di elicotteri, ha comunicato di aver sottoscritto un nuovo finanziamento da 55 milioni di dollari per procedere all’acquisto di sei nuovi elicotteri di Leonardo, nello specifico i modelli AW139 e AW 169.
Gli elicotteri verranno utilizzati per servizi di emergenza medica e di ricerca e soccorso, ovvero le due versioni dei modelli di Leonardo che presentano il migliore price/mix.

CREDIT AGRICOLE

Credit Agricole  ha avviato il processo per la vendita di un portafoglio di npl italiani per un ammontare di circa 6 miliardi di euro.E’ quanto dice una fonte vicina alla situazione confermando indiscrezioni stampa.Si tratta di un portafoglio composto da crediti al consumo e prestiti alle pmi, aggiunge la fonte, per 1,3 miliardi secured e per la parte restante unsecured.Gli npl fanno capo a Cacib, precisa una seconda fonte, controllata della banca francese.Il venditore punta a raccogliere offerte dai grandi fondi internazionali e da player italiani.Le offerte non binding sono attese entro la fine di marzo, ma non c’è una deadline precisa. Il closing dell’operazione dovrebbe avvenire entro giugno.Kpmg è l’adviser di Credit Agricole nell’operazione.Una portavoce di Agricole a Parigi si è limitata a dire che la banca non commenta mai voci e speculazioni.

TOSCANA AEROPORTI

A partire dal 18 febbraio 2018 e’ operativo il volo Pisa-San Pietroburgo (LED) della compagnia aerea low-cost ‘Pobeda’, membro del Gruppo Aeroflot.
Il collegamento prevede due frequenze settimanali e si aggiunge al servizio di linea diretto Pisa-Mosca Vuknovo (VKO) gia’ attivo da Pisa dal 29 dicembre 2016 e passato da 2 frequenze settimanali fino a 5 frequenze settimanali da gennaio 2018.
Grazie al nuovo collegamento di linea da San Pietroburgo la Toscana si conferma la seconda destinazione estera per ‘Pobeda’ dall’aeroporto di San Pietroburgo-Pulkovo.

Comments are closed.