Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rumors del 23 aprile

BPERumors del 23 aprile

BPER

l rapporto fra Npe lordi e impieghi potrebbe scendere entro quest’anno sotto il 14%, meglio dell’obiettivo fissato dalla banca.
Lo sostiene una fonte vicina alla vicenda, aggiungendo che al calo contribuisce anche un miglioramento dei recuperi. A fine 2017, con 10,5 miliardi di crediti deteriorati, l’Npe ratio lordo era sceso al 19,8% dal 22,1% del 2016 con un coverage in rialzo al 48,7% dal 44,5. La banca si è data un obiettivo quest’anno di un rapporto sotto il 15% grazie anche a circa 3 miliardi di cessioni programmate.
Bper sta preparando un nuovo piano industriale da presentare nei prossimi mesi.Durante l`assemblea di bilancio il CEO di Unipol – primo azionista di BPER Banca  con il 10% – ha dichiarato di auspicare un `grosso sforzo` in termini di riduzione degli NPE da parte di BPE citando Unicredit (cessione 25% stock NPE, ratio -5pp e contestuale aumento di capitale) come esempio di successo. In caso di necessità Unipol sarebbe pronta a sostenere un aumento di capitale di BPE.
Il piano stand alone di BPE prevede di ridurre l`NPE ratio dal 20.8% del 2017 al 10% al 2021 (€-5.5 bn) attraverso €3 bn di cessioni.
Si può quindi ipotizzare uno scenario che assuma il coinvolgimento nel piano di derisking di BPE di Unipol banca.
Assumendo l`acquisto di Unipol banca per €336 mn (0.6x P/TE) e il pagamento con carta, l`NPE ratio di BPE al 2018 resterebbe a 13.4%: con un target di 5%, secondo noi sarebbero necessari €4.5 bn di cessioni aggiuntive, il CET scenderebbe al 10.6% e sarebbe necessario un aumento di capitale da c€350 mn per ripristinarlo al c12%. Unipol salirebbe al 22% di BPE. Ipotizzando €80 mn di sinergie su Unipol banca (di cui metà da funding) al 2020 il ROTE di BPE potrebbe salire di 1pp a 7.0%, con P/TE da 0.5x a 0.6x e 2020E P/E di 8.3x (da 7.9x).

SAIPEM

Focus di Equita Sim su Saipem dopo i conti. Gli analisti parlano di un “primo trimestre debole e sotto le attese” a livello di ricavi, Ebitda adjusted e risultato netto adjusted, ma notano come il debito sia migliore del previsto. “Guidance 2018 sostanzialmente confermata”, aggiunge Equita. “La guidance 2018 e’ supportata dalla copertura del backlog al 79%. Tuttavia, il vero nodo sono le aspettative 2019, in particolare per il business offshore, dove il backlog continua a calare anche se il prezzo del petrolio, salito oltre i 70 usd al barile, dovrebbe permettere una ripartenza anche di questa tipologia di investimenti e l`offerta di ieri di Subsea7 per McDermott – nonostante sia avvenuta a multipli non particolarmente alti, 5,6 volte l’Ev/Ebitda 2018 rispetto alle 6 volte” a cui scambia Saipem – “sottolinea come ci sia la volonta’ e la necessita’ di consolidamento nell`industria E&C offshore”. Rating hold, prezzo obiettivo a 3,7 euro.

IMA

Ima ha acquisito per €58.5 mn l`82.5% di TMC, azienda italiana basata vicino Bologna e attiva nella produzione di macchinari per il packaging del settore tissue e personal care (carta assorbente, carta igienica, assorbenti e pannolini). TMC è una realtà che a partire da fine anni 90 si è sviluppata fino a circa €80 mn sales e €10 mn di EBITDA attesi nel 2018, per larga parte realizzati all`estero, con un elevato grado di diversificazione clienti e una significativa quota di after sales e un modello di business simile a quello di Ima (outsourcing delle attività produttive di minore valore aggiunto). TMC rappresenta una piattaforma interessante per crescere in un nuovo end market, beneficiando delle sinergie di costo e commerciali di Ima per accelerare la crescita dei ricavi e dei margini (12.5% attesi al 2018).
TMC viene valutata 8.5x EV/EBITDA e 12.5x EV/EBIT 2018, sotto i multipli di IMA  e con un ROCE del 6% circa che sale al 9/10% in 3 anni. Il fondatore di TMC Matteo Gentili rimane alla guida di TMC siglando un accordo di put&call con IMA esercitabile da aprile 2023.
Stimiamo un impatto positivo del 3-4% sugli utili a partire dal 2019. Target 87 euro da 85, basato su 30x PE 2019 per GIMA TT e 21x per il restante business.

SNAM

Romano Minozzi è stabile al 5,77% nel capitale di Snam , mentre Blackrock lima la quota scendendo sotto il 5% al 4,662%.
E’ quanto emerge dalla lettura dei soci con quote superiori al 3% del capitalein avvio dell’assemblea sul bilancio 2017.
Cdp reti è il principale socio e detiene il 30,10%, mentre le azioni proprie detenute dalla società sono pari al 3,48%.Presente in assemblea il 67,29% del capitale. In sede straordinarial’assemblea si pronuncerà sull’annullamento delle azioni proprie in portafoglio.

ENEL

Secondo quanto riportato dai quotidiani, la consob Brasiliana potrebbe decidere per lancio di un`asta competitiva tra i 3 contendenti di Eletropaulo (Enel, Ibredrola ed Energisa) il prossimo 18 maggio. Scelta probabilmente inevitabile visto il susseguirsi di offerte e contro-offerte molto simili nelle ultime settimane. Per Enel l`acquisizione di Eletropaulo ha significaivo senso industriale. Da valutare tuttavia il prezzo finale, alla luce delle sinergie non ancora dichiarate dalla società.
Enel ha nel piano già dedicato €2bn in acquisizioni, di cui l`opa su Eletropaulo potrebbe cubare €1.7-1.8bn (incluso la sottoscrizione dell`aumento di capitale)

RAI WAY

A margine dell’assemblea annuale, l’ad di Rai Way  Aldo Mancino, ha confermato l’interesse per Persidera, dichiarando che il processo per una potenziale acquisizione rimane aperto.
*Mancino ha aggiunto che, al momento, la società rimane concentrata sulla crescita dentro i confini nazionali.
*In merito ad un’eventuale operazione di consolidamento con una forte base industriale, Mancino vede come probabile il supporto di qualsiasi compagine governativa futura.

AVIO

Secondo Bloomberg Wyser- Pratte vede come possibile opportunita’ per espandersi e crescere a livello internazionale l’acquisto di Avio, societa’ italiana attiva nel settore dei lanciatori spaziali, nella propulsione e nel trasporto spaziale..
Wyser- Pratte  e’ un fondo di investimento americano ed e’ azionista del gruppo aerospaziale tedesco OHB.
Intorno alle 11:15 il titolo segna un rialzo dello 0,4% a 14,88 euro, sottoperformando il Ftse Italia Star, che sta guadagnando lo 0,98 per cento.

PRELIOS

Con riferimento all’Opa lanciata da Lavaredo su Prelios, l’offerente ha comunicato di aver raggiunto una partecipazione pari al 95,926% nel capitale sociale dell’emittente, e, pertanto, avendo superato la soglia del 95%, esercitera’ il diritto di acquisto ai sensi dell’articolo 111 del TUF, dando contestualmente corso anche alla “procedura congiunta” (Obbligo di Acquisto ex articolo 108 comma 1 del TUF).
Una volta verificatisi i presupposti per il diritto di acquisto delle azioni residue, oggetto della procedura congiunta, Borsa Italiana si preoccupera’ di sospendere e revocare le azioni Prelios dalla quotazione sul MTA.
Si segnala infine che il 2 maggio 2018 si chiudera’ il periodo per la presentazione delle richieste di vendite nell’ambito della procedura avviata lo scorso 26 marzo 2018.

Comments are closed.