Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rumors del 28 febbraio

telecomRumors del 28 febbraio

TELECOM

Tim e Oi hanno stipulato “un memorandum d’intesa che avvia un’importante fase di negoziazione che mira a pareggiare le rispettive controversie e apre un nuovo ciclo di pianificazione della condivisione delle infrastrutture, nello stesso modello di partnership già praticate nel mercato delle telecomunicazioni brasiliano”. L’accordo tra le società è stato stabilito dagli amministratori delegati Stefano De Angelis, Tim, e Eurico Teles, Oi (in amministrazione giudiziaria) durante il Mobile World Congress a Barcellona.
Tim e Oi, che condividono 6.251 antenne, erano da anni in causa per risarcimenti tra 50 e i 100 milioni di reais, fino a25 milioni di euro. Tim contestava i prezzi praticati dalla tv Carioca per il leasing di rete, il cosiddetto servizio di sfruttamento industriale della linea dedicata (EILD). A sua volta, Tim reclamava sconti a causa di presunti ritardi nell’attivazione dei sistemi.

LEONARDO

Secondo indiscrezioni di stampa (“Sole 24 Ore”), sarebbero in corso negoziati avanzati in Qatar per un possibile nuovo contratto di fornitura di 22 elicotteri militari Nh90. La nuova potenziale commessa potrebbe valere oltre 3 miliardi, di cui almeno 1,2 miliardi di competenza di Leonardo come prime contractor del consorzio Nh Industries. Oggi Leonardo ha annunciato nuovi contratti in Cina (tramite Sino-US) per 7 AW119Kx, 15 AW109 Trekker e 4 AW139, per un valore complessivo di oltre 120 milioni di euro, con consegne previste nel 2018 e 2019.
Ieri, infine, la società ha annunciato un accordo con Era Group per il lancio del convertiplano AW609 sul mercato civile statunitense, prevedendo anche la consegna di due esemplari con i relativi servizi di addestramento nel 2020.

ITALIA

– L’agenzia di rating Fitch rileva il rischio che dopo le elezioni in Italia ci possa essere un “allentamento dei vincoli sui conti pubblici”.
E’ quanto si legge in un report dell’agenzia dedicato alle criticitàdelle amministrazioni e gli enti locali che, a detta di Fitch, proseguiranno qualsiasi sia l’esito del voto.
L’agenzia, infatti, nota che tutti i principali partiti puntano a ridurre le tasse, incluse quelle che finanziano gli enti locali. Allostesso tempo non è sempre chiaro come tali tagli saranno finanziati e tutti i principali partiti si mostrano consapevoli dell’importanza di ridurre il debito pubblico, sottolinea Fitch.
Secondo l’agenzia, quindi, è probabile che il disinnesco dell’aumento dell’Iva l’anno prossimo, che vale circa 1 punto di Pil, induca a pensare che i trasferimenti agli enti locali possano essere ridotti per compensare il mancato gettito derivante dall’auemnto dell’Iva.

MESSINA SU ITALIA

L’Italia non viene considerata un rischio dagli investitori esteri e l’hedge fund Usa Bridgewater è sulla via sbagliata.
E’ il pensiero del ceo di Intesa Sanpaolo Carlo Messina, intervistato daHandelsblatt.”Molti investitori vedono l’Italia come una opportunità di investimento, specie gli investitori Usa. Continuano a comprare le nostre azioni perché vedono Intesa Sanpaolo come rappresentazione del paese, e vogliono beneficiare dellaripresa dell’economia italiana”, dice Messina.Bridgewater, che ha aperte posizioni corte sulle banche italiane, “penso sia sulla strada sbagliata. Al momento Bridgewater perde soldi con le sue scommesse al ribasso. Nella mia opinione, ci sonomolte opportunità per le banche italiane. Non solo per la ripresa dell’economia ma anche per l’alto livello dei depositi”, aggiunge riferendosi al prevedibile aumento dei tassi.Inoltre, “anche se la Bce riduce il suo programma di acquisti dibond, non prevedo una particolare pressione sul mercato italiano”.
A una domanda su un possibile approdo alla presidenza Bce del numero uno della Bundesbank Jens Weidmann Messina risponde: “abbiamo bisogno di qualcuno che lavori per l’Europa, nonper un singolo paese. Mi soddisfa ogni soluzione che ponga enfasi sulla crescita e Mario Draghi ha fatto un lavoro molto buono. La Bundesbank non è esattamente famosa per la promozione della crescita”.

MONDO TV

Mondo TV annuncia che KSM Gmbh ha acquistato una licenza per lo sfruttamento audiovisivo di tre serie e tre film della library classica della Mondo TV.
La licenza prevede il diritto di sfruttamento dei programmi in tedesco in Germania,
Austria, Liechtenstein, Lussemburgo, Svizzera tedesca e Alto Adige per un periodo di
sei anni a partire dal 1 marzo 2018.
Suddetto accordo rappresenta un altro punto rilevante per lo sviluppo del business in un mercato tradizionalmente non facile come quello tedesco, e in aggiunta la licenza riguarda i titoli classici della library.

CARIGE

Occhi puntati della Consob su Carige. L’autorita’ di controllo del mercato ha chiesto dettagli sulla lettera arrivata dal finanziare Raffaele Mincione che ha acquistato il 5,4% della banca e che ha scritto al cda per avanzare la richiesta di un posto in consiglio. La Consob vuole vederci chiaro sulla mancata comunicazione della ricezione della missiva da parte del presidente del board Giuseppe Tesauro.
Ieri si e’ tenuta una riunione straordinaria del consiglio nella quale non si sarebbe affrontato la vicenda.
Intanto oggi a piazza Affari si registra una pausa di riflessione sul titolo che cede l’1,1% a 0,0085 euro, dopo aver guadagnato il 17,8% dopo l’annuncio dell’ingresso nel capitale di Mincione.

Comments are closed.