Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

RUMORS DEL 28 MARZO

GO INTERNETRUMORS DEL 28 MARZO

GO INTERNET

Nel 2016 il gruppo italiano attivo nel settore dell’Internet Mobile ha raggiunto un fatturato pari a circa 6,6 milioni in crescita del 3,8% rispetto all’anno precedente. In particolare, l’aumento dei ricavi e’ dovuto alla costante e progressiva diffusione della copertura 4G LTE nelle regioni Marche ed Emilia Romagna dove la societa’ e’ titolare dei diritti d’uso delle frequenze in banda 3.4-3.6 GHz. ricavi di vendita raggiungono 6,58 milioni di euro (erano 6,34 milioni di euro al 31 dicembre 2016) e confermano la tendenza positiva di crescita della società nel mercato di riferimento.L’incremento del fatturato è stato possibile grazie alla progressiva diffusione della copertura 4G LTE nelle regioni Marche ed Emilia Romagna, dove la Società possiede i diritti d’uso delle frequenze in banda 3.4-3.6 GHz.
L’Ebitda raggiunge i 2,76 milioni di euro (2,96 milioni di euro al 31 dicembre 2016), mentre l’Ebitda Margin si attesta al 42% (46% al 31 dicembre 2016).
Tale risultato dipende dai costi di start-up relativi al lancio commerciale del servizio a banda ultra larga fino 1 Gbps in modalità Fiber to the Home (FTTH) nella città di Perugia.
Il risultato dell’EBIT, -26 migliaia di euro (552 migliaia di euro nel 2016), è stato influenzato dai costi non ricorrenti relativi al lancio commerciale del nuovo business FTTH nel comune di Perugia, e dell’incremento degli ammortamenti collegati a nuovi investimenti per l’ampliamento dell’infrastruttura di rete 4G-LTE.
Si registra un sensibile incremento di nuovi clienti, +11%, che arrivano a 41.881 (37.749 clienti al 31 dicembre 2016). L’Utile netto è pari a -255 mila euro (136 mila nel 2016), mentre la posizione finanziaria netta si attesta a 4,47 milioni di euro (2,35 milioni nel 2016).

LEONARDO

Ieri Leonardo  ha firmato un contratto per la fornitura di quattro ulteriori M-346 che entro il 2020 si aggiungeranno alla flotta di otto aerei già in servizio presso l’Aeronautica Militare polacca. Il contratto ha un valore di oltre 115 milioni di euro ed include opzioni per altri quattro aerei ed il relativo supporto logistico. Ieri inoltre MBDA ha annunciato di essersi aggiudicata un nuovo contratto da 400 milioni di sterline con la difesa della Gran Bretagna..

STM

Il gruppo ha confermato che distribuirà un dividendo di
0,24 dollari per azione per il 2017, in 4 rate trimestrali da 6 centesimi l’una (yield 1% circa).
E’ quanto viene indicato nell’avviso di convocazione per la prossima assemblea degli azionisti che si terrà ad Amsterdam il 31 maggio.
Per l’occasione ci sarà il passaggio del testimone tra il presidente e amministratore delegato Carlo Bozotti, in azienda da 41 anni, e il suo vice Jean-Marc Chery, che assumerà l’incarico di membro unico del consiglio di gestione.

GENERALI

Francesco Gaetano Caltagirone arrotonda la propria quota inGenerali incrementandola dal 3,76% al 3,86%. Dalle comunicazioni di Borsa emerge che tramite Finced ha acquistato altre 800mila azioni il 23 marzo per un controvalore di circa 12,27 milioni (ad un prezzo medio di 15,34 euro per azione). Altre 735 mila azioni sono state acquistate ieri tramite Mantegna 87. Il controvalore, in questo caso, è stato di circa 11,28 milioni (prezzo medio di 15,36 euro per azione)

TELECOM

ieri Telecom Italia ha notificato all’Agcom il progetto volto separare volontariamente la propria rete di accesso attraverso la creazione di una entità legale separata. La società, al 100% da TIM, controllerà gli asset relativi alla rete di accesso e sarà dotata del personale necessario per fornire servizi all’ingrosso in maniera indipendente. Agcom dovrebbe approvare il progetto prima della fine dell’estate.
Il Collegio Sindacale di TIM ha deciso all’unanimità di integrare l’ordine del giorno dell’AGM del 24 aprile con le proposte avanzate dal socio Elliott, ossia con il voto sulla richiesta di revoca di 6 consiglieri nominati da Vivendi e con il voto per la nomina di 6 consiglieri nominati da Elliott. L’integrazione dell’ordine del giorno deve essere fatta entro il 9 aprile.
Ieri l`associazione dei piccoli azionisti Asati ha chiesto ad Assogestioni di convergere su un`unica lista da contrapporre a quella di Vivendi per l`assemblea del 4 maggio.

ENERVIT

Enervit, attiva nella nutrizione sportiva, ha stretto un’importante partnership con Ironman, leader nell’organizzazione di eventi sportivi, che ogni anno danno la possibilita’ a oltre 1 milione di atleti di partecipare ad una vasta gamma di competizioni.
L’accordo, valido fino al 2022, prevede che Enervit per i prossimi cinque anni sia “Official Nutrition Partner” delle serie europee e riguardera’ oltre 40 eventi europei all’anno.
I prodotti Enervit saranno disponibili in ogni evento Ironman in Europa e in quelli ciclistici selezionati.

Carige

Tutti i giornali riportano che nel cda di ieri la banca ha deciso di procedere ad ulteriori cessioni di UTP per 200 mn in modo da arrivare a NPE lordi per 2.1 bn nel 2020 (noi abbiamo 2.2 bn) pari ad un ratio di 11.6% (noi 13%).
Carige ha poi deciso di rinviare il collocamento del bond subordinato.

UNICREDIT

Secondo i quotidiani Mustier sarebbe uno dei candidati individuati da Deutsche Bank per sostituire l`attuale CEO Cryan.
Riteniamo improbabile l`uscita di Mustier da Unicredit , che rappresenterebbe una notizia negativa per il titolo.

Comments are closed.