Ore 11:00 Italia: Bilancia commerciale, marzo:
Ore 14:30 Usa: Richieste sussidi disoccupazione, settimana 9 maggio.
TOD’S

Tod’s nel primo trimestre dell’anno ha registrat un fatturato a cambi costanti di 152 milioni in calo del 29,7% rispetto al primo trimestre dell’anno precedente. La flessione si deve anche a una politica di consegne molto prudente in entrambi i canali di vendita. Dopo un buon avvio delle vendite nelle prime settimane dell’anno, i risultati dei negozi sono stati visibilmente influenzati dallo scoppio della pandemia.Diego della Valle, presidente e amministratore delegato del gruppo commenta: “Il manifestarsi dell’epidemia in Cina e la sua veloce diffusione in tutto il mondo hanno cambiato ogni prospettiva e ci hanno costretti a rivedere tutto, dando priorita’ a molte problematiche, spesso sconosciute, che abbiamo dovuto gestire inaspettatamente. Il nostro primo obiettivo assoluto e’ stato quello di preoccuparci della salute dei nostri dipendenti e delle loro famiglie, gestendo la chiusura degli impianti produttivi, degli uffici e dei negozi sparsi in tutto il mondo. E questo rimane ancora il nostro primo obiettivo”.
FIAT CHRYSLER , EXOR

Il Consiglio di Amministrazione di Fiat Chrysler Automobiles e il Consiglio di Gestione di Peugeot S.A. (Psa) hanno deciso di non distribuire nel 2020 un dividendo ordinario a valere sull”esercizio 2019, alla luce dell”impatto dell”attuale emergenza dovuta al Covid-19. Fca e Psa in una nota confermano che le attivita” in preparazione della fusione 50/50 delle loro attivita” annunciata nel dicembre del 2019 procedono positivamente, ivi compresi gli adempimenti per l”approvazione da parte delle Autorita” antitrust ed altre Autorita”. Ci si attende che la fusione sia completata nei tempi previsti, prima della fine del primo trimestre del 2021, subordinatamente al soddisfacimento delle closing conditions d”uso.

DIGITAL VALUE

Digital Value ha reso noto di essersi aggiudicata, attraverso le sue partecipate, due importanti contratti esecutivi nel corso dei primi mesi del 2020.
Il primo, per un primario operatore di TLC italiano, riguarda il consolidamento e la rivisitazione architetturale degli ambienti core proprietari a supporto del business, basati su tecnologia Oracle con ottimizzazione dei temi relativi alla business continuity. Il valore di questo contratto e’ superiore ai 16 milioni, su un periodo di tre anni.
Il secondo, per una primaria Istituzione Finanziaria Italiana, prevede l’ adeguamento degli ambienti software on premise con relativa manutenzione evolutiva, comprensivo di un servizio in cloud delle piattaforme software basate su tecnologia Oracle. Il valore di questo secondo accordo supera gli 8 milioni, su un periodo di tre anni.
Questi nuovi contratti vanno a sostenere il backlog 2020 del Gruppo, proiettandolo verso un primo semestre 2020 di significativa crescita.

DIASORIN

Ha ricevuto il via libera dalle autorità canadesi per la vendita del test sierologico che ricerca la presenza degli anticorpi IgG neutralizzanti in risposta all’infezione da Covid-19, mentre in Italia la società con base a Saluggia nel Vercellese non fornirà i test per il governo.

INWIT

Allentare ancora la presa su Inwit, come nelle premesse della vigilia. Cogliendo la finestra di mercato attuale. Dopo il collocamento di poco piu” dell”8% complessivo avvenuto lo scorso 23 aprile (prezzo di cessione sul mercato di 9,60 euro per azione rispetto a un picco 11,07 euro toccati il 17 aprile), adesso Tim e Vodafone stanno accelerando per diluirsi ulteriormente nel capitale della societa” infrastrutturale quotata. Cosi”, secondo quanto appreso da piu” fonti finanziarie da MF-Milano Finanza, la societa” telefonica guidata dall”amministratore delegato Luigi Gubitosi prendera” la decisione gia” nel prossimi consiglio d”amministrazione fissato per lunedi” 18 maggio e chiamato ad approvare i conti del primo trimestre. L”intenzione dell”ex monopolista di Stato e” quella di cedere un ulteriore tranche dell”8% per scendere cosi” a una partecipazione del 25%. Un simile percorso sara” intrapreso dall”alleato Vodafone che vendera” un pacchetto 8%.

PIRELLI 

Chiude il primo trimestre con utili e ricavi in calo per l’impatto dell’epidemia di coronavirus e conferma i target per l’anno comunicati poco più di un mese fa.Il secondo trimestre sarà il peggiore del 2020, ha detto il gruppo.

PIRELLI, BREMBO

L’AD di Pirelli ha detto che una fusione con Brembo non è in agenda ma che è sempre pronto a studiare eventuali opportunità.

RETELIT

Retelit ha chiuso il primo trimestre del 2020, che consolida per la prima volta i risultati di Gruppo PA, con ricavi e proventi operativi per 34,2 milioni, piu’ che raddoppiati rispetto a 17,0 milioni del corrispondente periodo del 2019.
L’ Ebitda si attesta a 10,1 milioni, in aumento rispetto a 6,7 milioni dei primi tre mesi del 2019.
I ricavi e l’ Ebitda della sola Retelit a parita’ di perimetro di consolidamento mostrano una crescita a doppia cifra e sono pari rispettivamente a 19,3 milioni (+ 13,2% YoY) e a 7,5 milioni (+ 12,9% YoY).
L’ Ebit consolidato e’ piu’ che raddoppiato, da 1,5 a 3,2 milioni, mentre l’ utile netto si fissa a 2,3 milioni rispetto a 1,3 milioni del primo trimestre 2019.
La posizione finanziaria di Gruppo risulta negativa per 67,8 milioni rispetto a positivi 3,3 milioni al 31 dicembre 2019. La variazione e’ principalmente ascrivibile al contratto di finanziamento, sottoscritto per un importo complessivo massimo pari a 156,2 milioni ed erogato per 87 milioni, tra RDS SpA ed un Pool di banche, volto a sostenere l’ acquisizione di Gruppo PA e di Brennercom e al rifinanziamento dell’ indebitamento esistente.
Nel primo trimestre l’ attivita’ commerciale ha generato nuovi ordini (TCV – Total Contract Value) pari a 16,2 milioni rispetto 15,0 milioni, inclusivi di Gruppo PA, dei primi 3 mesi del 2019.

MEDIASET

E’ convinta che ci sarà un consolidamento dei broadcaster europei, di cui vuole essere capofila con MediaforEurope, e ritiene ProSiebenSat un importante potenziale partner del suo progetto, ma non l’unico.

PORTOBELLO

Portobello ha siglato un accordo con la societa’ Tatatu, proprietaria dell’ omonimo portale di intrattenimento.
L’ accordo prevede lo sviluppo di attivita’ di marketing e vendita media congiunte per un volume d’ affari pari a 12 milioni su due anni.
Tatatu rappresenta la prima piattaforma di sharing economy dell’ intrattenimento. Con oltre 500 ore di contenuti, il portale include film e serie TV ma anche giochi online, social media, video call, chat e uno store online.

FINCANTIERI

Thyssenkrupp sta esplorando diverse opzioni strategiche per la sua divisione della difesa, che vanno da un’integrazione con le attività di Fincantieri alla creazione di un campione nazionale con altri gruppi tedeschi del settore, secondo una fonte vicina alla situazione.

FALCK 

Nei primi tre mesi del 2020 il gruppo Falck Renewables registra ricavi a 121,0 milioni in crescita del 14,3% rispetto a 105,9 milioni del primo trimestre del 2019.
L’ incremento della produzione (+35% a 912 GWh prodotti globalmente da tutte le tecnologie del gruppo) ha piu’ che compensato la contrazione dei prezzi di cessione dell’ energia elettrica eolica, comprensiva della componente incentivante, registrata in Italia (-5%) e nel Regno Unito (-7%).
A livello operativo, Ebitda ed Ebit migliorano rispettivamente del 15% a 72,5 milioni e del 13,5% a 49,1 milioni, con i relativi margini sostanzialmente stabili, rispettivamente pari al  59,9% e al 40,5%.
Il risultato ante imposte sale del 12,4% a 39,0 milioni.
Sul fronte patrimoniale, l’indebitamento finanziario netto, comprensivo del fair value dei derivati, si esprime in 649,6 milioni in calo di circa 71 milioni rispetto a 720,8 milioni di fine 2019.
Gli investimenti totali sono stati 37,6 milioni, in calo del 16,6% e hanno riguardato
principalmente la costruzione dei parchi eolici in Svezia, Norvegia e Spagna.
Guidance 2020
La Guidance per il 2020 e’ stata aggiornata restringendo la forbice dell’ intervallo di guidance dei principali indicatori economico finanziari, anche in considerazione dell’ impatto del Covid19 – ancorche’ ritenuto non significativo dalla societa’

LVENTURE

LVenture Group ha comunicato l’ exit dalla start-up LybraTech, acquisita al 51% da Zucchetti, azienda italiana di software.
Il disinvestimento dell’ intera quota di partecipazione di LVenture Group, pari al 12,61%, ha generato un incasso di 977 mila euro, a fronte di un investimento complessivo pari a 230 mila euro, con un plusvalore sul capitale investito di 747 mila euro un ritorno del 4,25x.
LybraTech e’ un software in grado di suggerire, mediante machine learning, il prezzo ottimale di vendita delle stanze di albergo. Grazie alla sua tecnologia proprietaria basata sull’ Intelligenza Artificiale, LybraTech e’ in grado di adattare i prezzi dinamicamente e in tempo reale, consentendo alle strutture alberghiere di massimizzare i ricavi.
La start-up e’ stata acceleratada LVenture Group nel corso della XIIIª edizione del suo programma di accelerazione LUISS EnLabs (giugno 2018) e nel giugno 2019 ha chiuso un round di investimento di 560 mila euro.

SAIPEM

Si è aggiudicata nuovi contratti per il progetto Nigeria LNG Train 7, che ha un valore complessivo di oltre 4 miliardi di dollari. La quota Saipem è pari a 2,7 miliardi.

LA DORIA

Nel primo trimestre 2020 La Doria ha realizzato ricavi consolidati a 213,9 milioni, in progresso del 16,4% su base annua (+15,5% a cambi costanti).
L’Ebitda si e’ attestato a 15,8 milioni, in aumento del 38,6% e con il relativo margine al 7,4% (6,2% nel primo trimestre 2019), mentre l’Ebit e’ stato pari a 11,7 milioni, in crescita del 50 per cento.
Il periodo in esame si e’ chiuso con un utile netto di 12,1 milioni (2 milioni nel primo trimestre 2019), sul quale hanno parzialmente influito proventi su cambi per 4,7 milioni a fronte dei precedenti 4 milioni di oneri su cambi.
Sul fronte patrimoniale l’indebitamento finanziario netto e’ sceso a 129 milioni dai 148,8 milioni a fine 2019.

JUVENTUS , ROMA , LAZIO 
I club della Serie A si sono espressi a favore di un riavvio della stagione calcistica a partire dal 13 giugno, se ci sarà il via libera del governo.

ALITALIA

Si allarga la rosa dei candidati a guidare la newco Alitalia a controllo pubblico che dovrebbe partire a giugno e prendere in affitto i rami d”azienda dall”amministrazione straordinaria. Secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, oltre al nome dell”ex manager Fca Alfredo Altavilla, ha preso a circolare anche quello di Massimo Ferrari, general manager di Salini Impregilo, il gruppo che ha completato in tempi record il nuovo ponte di Genova in jv con Fincantieri. Al Mef si sta prendendo in considerazione anche l”ipotesi che a traghettare la newco possa essere un interno, il direttore generale Giancarlo Zeni o Fabio Lazzerini, chief business officer della compagnia. La nuova societa” a trazione pubblica, intanto, ha il nome provvisorio di Alitalia Tai (Trasporto Aereo Italiano). Nel decreto Rilancio varato ieri ne e” stata definita la dotazione finanziaria, confermata in 3 miliardi di euro, che il Mef, o una sua controllata, iniettera” tramite aumenti di capitale. Si e” ristretto invece il fondo del Mise per gli ultimi atti dell”amministrazione straordinaria: dai 500 milioni di euro iniziali si e” scesi a 350.

SUNRISE

Sunrise ha archiviato il primo trimestre dell’anno con risultati solidi: i ricavi sono progrediti del 2,8% su un anno a 459 milioni di franchi, un dato migliore di quello previsto dagli analisti (455 milioni).L’Ebitda si è attestato a 168 milioni, in crescita del 5,9%, a fronte dei 162 milioni stimati dagli esperti. In flessione invece l’utile netto, fermatosi a 22 milioni, pari a una contrazione su un anno del 37,2%. Anche in questo caso, tuttavia, il risultato è migliore delle attese (20 milioni).Nella sua nota odierna, l’operatore spiega la diminuzione dell’utile con le entrate impreviste registrate l’anno scorso grazie alla vendita di antenne di ricezione.A causa dell’epidemia di coronavirus, Sunrise ha rivisto al ribasso le previsioni per l’esercizio in corso riguardo il fatturato, che secondo le nuove stime dovrebbe attestarsi tra 1,84 e 1,88 miliardi, a fronte degli 1,875 a 1,915 miliardi stimati in precedenza.Il gruppo mantiene invariate invece le previsioni circa l’Ebitda rettificato tra 675 e 690 milioni, grazie a un primo trimestre solido e al controllo dei costi. Sunrise tiene conto per il proseguo dell’esercizio dell’allentamento delle restrizioni dovute al Covid-19, compresa la possibilità di ricominciare a viaggiare all’estero.

APPUNTAMENTI
ITALIA
FTSE MIB
Assemblee: Enel (14,00).

Cda 1° trimestre: Banca Generali, Edison, Fincantieri, Unipol, UnipolSai.

Conference call 1° trimestre: Banca Generali (14,00).

ALTRE QUOTATE
Cda 1° trimestre: Enav, Massimo Zanetti, Mondadori, Rai Way, Saras (mattina).

Conference call 1° trimestre: Massimo Zanetti (17,45), Mondadori, Rai Way, Saras (16,00).

ESTERO
Risultati Deutsche Telekom, Bouygues.