Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rumors e Borse del 19 Giugno

INTESA SANPAOLO , UBI-

L”offerta pubblica di scambio di Intesa Sanpaolo su Ubi Banca sta per entrare nella fase decisiva. Se ieri i legali della banca hanno incontrato il collegio dell”Antitrust insieme alle altre parti coinvolte nell”operazione, nei prossimi giorni sull”ops la palla passera” a Consob e Borsa Italiana. Il via libera della Commissione sul prospetto informativo, scrive MF, e” atteso infatti entro lunedi”, mentre a breve partira” l”interlocuzione con Palazzo Mezzanotte. Una volta smarcati questi due passaggi il board di Intesa potrebbe decidere di lanciare l”ops gia” alla fine del mese di giugno (la data appuntata sull”agenda di qualche banker e” quella di lunedi” 29, ma e” solo un”ipotesi). Quel che e” certo e” che il benestare dell”Antitrust non e” vincolante per l”autorizzazione del prospetto e dunque nulla impedirebbe alla banca guidata da Carlo Messina (assistita da Mediobanca e dallo studio Pedersoli) di rispettare la tabella di marcia annunciata a febbraio. Partendo a fine mese l”ops potrebbe concludersi come previsto entro luglio e non ci sarebbe quindi alcuno slittamento.

APPUNTAMENTI MACRO

Ore 08:00 Germania: PPI, maggio;
Ore 08:00 UK: Vendite al dettaglio, maggio.
BORSA USA

Le Borse stanno perdendo di vivacità in questa ultima parte della settimana, anche in vista dell’appuntamento odierno con la scadenza delle opzioni a Wall Street, una complicazione tecnica che spinge molti investitori a stare alla finestra.Ieri a Wall Street il Dow Jones ha chiuso in calo dello 0,1%, l’S&P500 sulla parità ed il Nasdaq in rialzo dello 0,2%. 

Il mercato ignora il dato negativo dei nuovi sussidi di disoccupazione settimanali che si attesta ad un milione e mezzo di unita’, ben oltre le previsioni e su un livello ancora molto elevato dopo tre mesi dall’ inizio della crisi.
Tra i titoli in maggiore evidenza Spotify guadagna il 12,7% in scia ad un accordo con Warner Bros e DC per creare podcast originali.
Stabile il mercato obbligazionario con il rendimento del Tbond che scivola di tre punti base allo 0,69%Le indicazioni incoraggianti arrivate anche ieri dal fronte macroeconomico sono temperate dai dati sulla pandemia, ri diventata aggressiva soprattutto nel sud degli Stati Uniti ed in alcuni stati inizialmente solo lambiti dall’infezione. Ieri per l’Indonesia è stata la peggior giornata da quando si è registrato il primo caso in marzo, con 1.331 nuovi contagiati. Record di contagi anche per il Messico e l’Ucraina. Il Perù sorpassa
l’Italia per numero di casi. Il Brasile verso il milione di contagi. A livello globale i nuovi casi sono saliti a 8,4 milioni.I future di Wall Street, stamattina sono in lieve rialzo.VIX in calo di un punto percentuale a 33.20.
Giornata ancora positiva per il settore energia (+0,8%) che sfrutta il balzo del petrolio (+2,3%) a quota 38,8 dollari al barile che prosegue nella mattinata asiatica verso quota $40.

UNICREDIT

Le banche italiane hanno ripreso la pulizia degli attivi dopo lo stop imposto nei mesi scorsi dal Covid 19. Se nei giorni scorsi Bper e Popolare di Sondrio hanno chiuso due cartolarizzazioni garantite (gacs) dal valore complessivo di oltre due miliardi di euro, a breve anche Unicredit potrebbe uscire allo scoperto con un”operazione di dimensioni consistenti. Secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza, l”istituto guidato da Jean Pierre Mustier starebbe cercando un servicer per allestire una cartolarizzazione dal valore nominale di circa 2,5 miliardi. Il sottostante dell”operazione sarebbe costituito da crediti in leasing, una asset class che per il momento non era ancora stata coinvolta in cartolarizzazioni garantite. Per Unicredit sarebbe una tappa di quel percorso di de-risking che, pur in questa fase di crisi sanitaria, non da” segnali di rallentamento. Gia” negli anni scorsi la banca aveva effettuato parecchie cessioni sul mercato. Nel 2017 per esempio la banca aveva concluso il progetto Fino, ossia la vendita di uno stock da oltre 17 miliardi a Fortress e Pimco, peraltro poi oggetto di cartolarizzazione con garanzia pubblica (gacs). Altri portafogli di dimensioni inferiori sono stati poi ceduti con un flusso quasi ininterrotto. Solo nella prima meta” del 2019 sono stati venduti i portafogli Roma (crediti non garantiti) da 1,4 miliardi, Capri (crediti garantiti di ampia dimensione) da 300 milioni e Matera (npl garantiti) per 750 milioni. Anche in questi mesi l”agenda della banca e” fitta in materia di credito deteriorato.
CONSIGLIO UE –
Al via il vertice Ue dedicato in primo luogo al ‘Recovery Fund’ da 750 miliardi di euro proposto dalla Commissione, composto da 500 miliardi di sovvenzioni e 250 miliardi di prestiti. Berlino è sulle posizioni di Bruxelles ma per il momento Austria, Olanda, Danimarca e Svezia — i cosiddetti ‘frugali’ — restano su posizioni più rigide. Assai improbabile quindi si giunga oggi a qualsiasi tipo di accordo: l’idea è di un aggiornamento il mese prossimo, sotto l’egida della presidenza tedesca.
Secondo indiscrezioni riportate da ‘La Stampa’ in edicola oggi, che cita un’alta fonte Ue, nelle prossime settimane giungerà una proposta ‘al ribasso’ messa a punto da Charles Michel, presidente del Consiglio Ue. Per venire incontro alle posizioni più rigoriste, il compromesso potrebbe prevedere condizionalità più dure di accesso ai fondi e una possibile riduzione della quota da destinare all’Italia, sulla carta oggi intorno ai 170 miliardi.Insieme alla gestione dell’emergenza sanitaria, sul tavolo dei capi di Stato e di governo anche il controverso dossier ‘web tax’. La posizione italiana è stata ribadita ieri da Roberto Gualtieri, secondo cui Roma è pronta lavorare a una imposta globale sui servizi digitali entro il 2020 , mentre l’omologo tedesco ha detto che Berlino punta a riavviare il dialogo con Washington che mercoledì si è chiamata fuori dal negoziato, mossa che Parigi ha definito una provocazione.
BPER

Ha concluso l’operazione di cartolarizzazione di un portafoglio di sofferenze denominata ‘Spring’ per un valore lordo di 1,2 miliardi e nei prossimi giorni richiederà la garanzia statale Gacs per la tranche senior. A seguito dell’operazione l’Npe ratio lordo del gruppo pro-forma sul dato del primo trimestre è stimato in calo al 9,3%.

BORSE ASIA

In Asia, il Nikkei di Tokyo + 0,55%  Nintendo è in lieve calo, dopo aver toccato ieri i massimi dal 2008: la società delle consolle per i giochi a video, è arrivata a capitalizzare 62 miliardi di dollari, più della prima banca del Giappone e più di alcune delle grandi industrie del Paese.

. Lo Shanghai Composite +0,3% HANG SENG + 0,98%. .Ftse china +1,5%
PETROLIO
Il petrolio Brent è in rialzo dell’1% a 41,8 dollari il barile, dal +2% di ieri, anche a seguito del fatto che I’Iraq ha accettato in via formale di rispettare l’accordo sui tagli alla produzione raggiunto in aprile tra i principali paesi produttori: il governo di Baghdad aveva detto sì, ma poi non aveva rispettato del tutto gli impegni, riducendo meno di quel che aveva promesso. Arabia Saudita e Russia hanno messo in un angolo l’Iraq, il quale ha accettato di scendere nei prossimi due mesi, sotto la quota che gli spetterebbe, in modo da mettersi in pari dopo gli eccessi degli ultimi mesi.
A sostenere le quotazioni del greggio c’è una generale ripresa della domanda di combustibile fossile in tutto il mondo, provocata dalla ripartenza delle attività in tutto il mondo. Il grossista di materie prime, Trafigura Group, ritiene che grazie all’accelerazione degli ultimi giorni, siamo arrivati a pochissima distanza dai livelli pre Covid 19.  Per chi vuole scendere in profondità nei meccanismi che regolano l’andamento dei future sui prezzi del petrolio, si segnala che il Brent è di nuovo in backwardation, ovvero, i prezzi attuali sono più bassi di quelli futuri: di solito, questa situazione spinge gli operatori a comprare.

A2A

Il Cda della multiutility lombarda ha assunto una delibera quadro che ha autorizzato l’ emissione di uno o piu’ prestiti obbligazionari non subordinati, non garantiti e non convertibili, a valere sul proprio Programma EMTN (Euro Medium Term Note) da 4 miliardi costituito nel 2012 e in corso di rinnovo, sino a un massimo complessivo di 1 miliardo, entro il 30 aprile 2023.
Le emissioni dei prestiti obbligazionari, che potranno anche essere green
bond o sustainability linked bond, saranno destinate, tra l’ altro, per finanziare e/o
rifinanziare gli investimenti del Gruppo e/o per mantenere idonei livelli di liquidita’, nonche’
essere utilizzati per una o piu’ operazioni di liability management.
La decisione si inquadra nel contesto della strategia finanziaria del Gruppo A2A finalizzata anche a garantire una gestione efficiente dei profili di rimborso del Gruppo, ad allungare la vita media del debito e a sostenere il credit rating.

RETELIT 

Con riferimento all’ opa volontaria parziale promossa da Retelit Digital Services su massime 11.875.000 azioni della controllante Retelit, il corrispettivo dell’ offerta e’ stato innalzato da 1,60 a 1,78 euro (cum dividendo 2019) per ciascuna azione portata in adesione.
Il nuovo corrispettivo incorpora un premio del 30,94% rispetto al prezzo ufficiale unitario registrato in data 20 marzo 2020 (ossia l’ ultimo giorno di borsa aperta prima della data di annuncio dell’ offerta), pari a 1,3594 euro.
A fronte del nuovo corrispettivo, il controvalore massimo complessivo dell’ offerta in caso di adesione totalitaria da parte di tutti gli aventi diritto sara’ pari a 21.137.500 euro.
La societa’ precisa infine che anche coloro che avessero aderito all’ offerta prima della data odierna avranno diritto a percepire il nuovo corrispettivo

TXT SOLUTION

L”assemblea dei soci di Txt e-solutions approva il bilancio 2019 e nomina il Cda e il Collegio sindacale. E” stata firmata, spiega una nota, una lettera di intenti vincolante per l”acquisizione del 100% della svizzera MAC Solutions. Con riferimento alla crescita internazionale della divisione FinTech, Txt e-solutions ha firmato una lettera di intenti vincolante per l”acquisizione di Mac Solutions, realta” svizzera presente da oltre 20 anni sul mercato e specializzata nella prestazione di servizi professionali Ict per il mondo bancario, nella fornitura ed integrazione di software finanziari e nello sviluppo di software e App innovative progettate tramite la software factory a servizio dei clienti sul mercato svizzero. L”operazione – spiega una nota – consentira” a Txt di espandere il proprio perimetro di competenza internazionale nel mondo FinTech, favorendo la commercializzazione delle soluzioni proprietarie del Gruppo Txt oltre che lo sviluppo di nuove soluzioni innovative sfruttando le competenze tecnologiche specializzate maturate negli anni dalla Mac Solutions. La Mac Solutions nel 2019 ha ottenuto ricavi di circa Chf 4,8 milioni con Ebitda di Chf 1,08 milioni (22% dei ricavi); tali dati non includono le attivita” consulenziali che termineranno prima della data del closing e che, ai fini della definizione di prezzo, sono state scorporate dal calcolo dell”Enterprise Value. I ricavi totali 2019 sono pari a CHF 5,8 milioni e l”utile netto risulta pari a Chf 0,99 milioni (Swiss GAAP). La Mac Solutions e” sottoposta a revisione contabile limitata svolta dalla spettabile Bdo, in Lamone. Il corrispettivo per l”operazione sara” pari a Chf 5,4 milioni, pagati interamente per cassa al closing utilizzando la liquidita” disponibile. La firma dell”accordo definitivo, e” prevista per il 1 luglio 2020, ovvero nei giorni vicini. Il corrispettivo sara” incrementato da ulteriori pagamenti per cassa in funzione della Pfn della Mac Solutions, cosi” come definita contrattualmente, alla data del Closing (prevista positiva per circa Chf 0,8 milioni). Il contratto prevedera” inoltre una clausola di Clawback legata all”Ebitda medio 2020-2022 della Mac Solutions, concordata in massimi Chf 2,2 milioni eventualmente dovuti dal venditore dopo l”approvazione del bilancio della Mac Solutions che chiudera” il 31 dicembre 2022.

THESPAC

 Ha firmato un accordo per l’integrazione di Franchi Umberto Marmi, azienda specializzata nella lavorazione e commercializzazione del marmo di Carrara, con l’obiettivo di completare la business combination entro il prossimo ottobre. L’accordo attribuisce a Franchi Umberto Marmi un equity value di 290 milioni di euro.

DOVALUE

Ha annunciato la creazione di doLook, la piattaforma per il trading online di Npl in partnership conla società fintech Debitos.

STEFANEL 

-Il Commissario Straordinario di Stefanel in amministrazione straordinaria, nominato con decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, invita tutti i soggetti interessati a presentare manifestazioni di interesse per il compendio aziendale Stefanel che risulta composto dalle due seguenti distinte business unit, oggetto anche di separata vendita. Si tratta, spiega una nota, della Business Unit Stefanel, composta dal marchio Stefanel, dall”immobile di proprieta” a Ponte di Piave ove viene esercitata attivita” di carattere amministrativo, tecnico-organizzativo e commerciale, dalla rete degli oltre 30 punti vendita locati in Italia ed eventualmente da partecipazioni in societa” controllate estere; Business Unit Interfashion, costituita dalla Interfashion, che produce e distribuisce, capi di abbigliamento a marchio HIGH (posseduto dalla controllata lussemburghese HI – INT S.A., inclusa nel perimetro della Business Unit). Le manifestazioni di interesse, da formulare in conformita” con le modalita”, criteri, termini e condizioni previsti nel Disciplinare della procedura di cessione pubblicato sul sito web dell”amministrazione straordinaria http://www.amministrazionestraordinariastefanel.it

SEBINO

La società inizia questa mattina le negoziaizoni in PIazza Affari. L’ammissione è avvenuta a seguito di un collocamento di complessive 1.782.000 azioni ordinarie cum warrant, inclusa greenshoe, tutto in aumento di capitale, rivolto principalmente a investitori istituzionali, professionali che ha generato una domanda da parte degli investitori di 3,7 volte superiore alla raccolta.Il controvalore complessivo dell’offerta, al prezzo di collocamento di euro 2,00 per azione, è pari a circa euro 3,6 milioni L’operazione prevede l’assegnazione di n. 1 warrant per ogni nuova azione sottoscritta nell’ambito dell’aumento di
capitale. Le finestre di esercizio sono previste nel 2021, 2022 e 2023 dove per ogni n. 5 warrant esercitati si ha diritto
a sottoscrivere n. 1 azione di compendioIl capitale della Società post aumento di capitale è composto da complessive 13.282.000 azioni ordinarie, inclusa
greenshoe, prive di valore nominale. In base al prezzo di offerta, la capitalizzazione di Sebino al momento
dell’ammissione è pari a circa euro 26,6 milioni. Il flottante dell’operazione post aumento di capitale è pari al 13,42%
del capitale sociale della Società.Il Valore della Produzione consolidato ha registrato un tasso annuo composto di crescita negli ultimi quattro anni del +20,9%. L’EBITDA  Adj. è pari a 6,4 milioni di euro nel 2019, in crescita durante il periodo considerato (CAGR + 53,0%).
Punto di forza è un Management Team altamente qualificato con background in primarie realtà multinazionali e una consolidata expertise in tutte le Business Unit, che ha guidato la significativa crescita della Società negli ultimi 10 anni. Sebino è oggi riconosciuta come un’eccellenza nello sviluppo di sistemi antincendio, sistemi di sicurezza e manutenzione.

STADLER RAIL

La società tedesca Vipco, specializzata nello sviluppo di software e componenti elettroniche, passa nelle mani di Stadler Rail. Il costruttore ferroviario turgoviese ha infatti acquisito l’insieme del capitale azionario dell’azienda con sede a Mannheim.
L’ammontare della transazione non è stato reso divulgato. Vipco, presente anche a Kassel e Halle, dispone di una lunga esperienza nel settore dei software e del materiale destinato al trasporto ferroviario, indica Stadler Rail in una nota odierna.
Pioniera nel suo campo, la nuova filiale, che prenderà la ragione sociale Stadler Mannheim, impiega una cinquantina di ingegneri. Oltre a produrre componenti e programmi per il controllo e l’automatizzazione dei convogli, dovrà far progredire i sistemi di comunicazione e diagnostica dell’intero gruppo. L’accento sarà anche posto sull’ammodernamento dei mezzi, in modo da prolungarne ciclo di vita e comfort.

TRIBOO

l cda di Triboo ha nominato per cooptazione Cristina Mollis quale consigliere, in sostituzione di Enrico Petocchi, dimessosi in data 26 maggio 2020 con decorrenza a partire dal 31 maggio 2020.
Il cda ha poi deliberato di sottoporre all’ assemblea la proposta di autorizzazione all’ acquisto e alla disposizione di azioni proprie, conferendo al presidente Riccardo Monti il relativo mandato.
Suddetta richiesta e’ finalizzata a consentire alla societa’ di acquistare e disporre delle azioni ordinarie per le seguenti finalita’: disporre e/o utilizzare le azioni proprie, in coerenza con le linee strategiche perseguite, nell’ ambito di operazioni straordinarie, acquistare azioni proprie in un’ ottica di investimento a medio e lungo termine, per cogliere opportunita’ di mercato, effettuare attivita’ di sostegno della liquidita’ del mercato.
Il board richiede di autorizzare un piano di acquisto e disposizione di azioni ordinarie fino ad un ammontare massimo di 5.679.942 azioni ordinarie, pari al 20% delle azioni attualmente in circolazione. Alla data odierna, la Societa’ detiene azioni proprie per 241.608 azioni, pari al 0,841% del capitale.

CYBEROO

Cyberoo, specializzata in cyber security per le imprese, ha siglato un contratto per la vendita integrale del proprio servizio di soluzioni innovative ‘ Cyber Security Suite’ .
L’ accordo e’ stato raggiunto con una societa’ multinazionale (mid-large enterprise) leader del proprio mercato di riferimento e operante a livello mondiale in 13 sedi con oltre 1200 dipendenti.
Con questo accordo, siglato tramite il partner strategico Sedoc Digital Group (storico gruppo attivo nel settore dell’ Information Technology), del valore complessivo annuo di 76 mila euro (al lordo delle fee del distributore), Cyberoo vede consolidare ulteriormente l’ aumento di dimensione media per singola commessa, su un livello sensibilmente piu’ alto rispetto a quello rilevato nel 2019 e confermare il proprio posizionamento sul mercato mid-large enterprises.
La Cyber Security Suite di Cyberoo e’ un servizio per proteggere le aziende da ogni tipologia di attacco informatico, anche i piu’ sofisticati e compresi quelli alle connessioni remote tipiche dello Smart Working.

APPUNTAMENTI
ITALIA
Borsa, scadenza futures su azioni e opzioni.

GVS, atteso debutto all’MTA.

DATI MACROECONOMICI
GERMANIA
Prezzi produzione maggio (8,00) – attesa -0,3% mese, -2,1% anno.

GRAN BRETAGNA
Vendite dettaglio maggio (8,00) – attesa 5,7% mese, -17,1% anno.

GRECIA
Partite correnti aprile (11,00).

ZONA EURO
Partite correnti aprile (10,00).

USA
Partite correnti trim1 (14,30) – attesa -103,0 miliardi.

ASTE TITOLI DI STATO
Italia, Tesoro comunica durata Btp Futura, conferenza stampa di presentazione campagna di comunicazione (10,30).

BANCHE CENTRALI
ITALIA
Banca d’Italia, “Bilancia dei pagamenti e posizione patrimoniale sull’estero” di aprile; “La bilancia dei pagamenti dell’Italia” di aprile.

Zona euro, Bce annuncia seconda operazione finanziamento ‘Peltro’ scadenza 30 settembre 2021.

USA
Washington, intervento presidente Fed Powell (19,00).

Washington, intervento vicepresidente supervisione Fed Quarles su ‘Stress Testing’ (18,00).

Boston, intervento presidente Fed Boston Rosengren (16,15).

Cleveland, intervento presidente Fed Cleveland Mester (19,00).

San Francisco, intervento presidente Fed San Francisco Daly (1,00).

APPUNTAMENTI
ITALIA
Banca d’Italia, intervento direttore generale Franco a presentazione ‘Note Regionali per il Piemonte’ (10,00).

Tesoro, video conferenza stampa di presentazione del ‘Btp Futura’ con il DG Alessandro Rivera e il capo del Debito Davide Iacovoni.

Senato, nuovo voto fiducia su decreto election day che scade oggi.

EUROPA
Bruxelles, termina riunione Consiglio europeo.

Cipro, Moody’s si pronuncia su rating sovrano.

Comments are closed.