Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rumors e Borse del 29 Maggio

FIAT CHRYSLER

Il Cda di Sace ha approvato ieri la concessione della garanzia pubblica sull’80% del prestito bancario da 6,3 miliardi di euro a favore delle attività italiane del gruppo automobilistico, ha riferito una fonte vicina alla situazione, in attesa del via libera definitivo del Tesoro.Moody’s ha confermato il rating Ba1 mutando l’outlook a “developing” da “under review”. Per l’agenzia di rating la posizione di liquidità permette all’azienda di finanziare il considerevole fabbisogno di cassa che potrebbe emergere nella crisi potenzialmente prolungata del mercato auto globale legata al coronavirus.

Appuntamenti macro

Ore 08:45 Francia: Inflazione, maggio preliminare;
Ore 08:45 Francia: PIL, 1Q finale;
Ore 10:00 Italia: PIL, 1Q finale;
Ore 11:00 Italia: Inflazione, maggio preliminare;
Ore 11:00 Eurozona: Inflazione, maggio;
Ore 14:30 USA: Scorte all’ingrosso, aprile preliminare;
Ore 14:30 USA: Reddito e spesa personale, aprile;
Ore 15:45 USA: MNI Chicago PMI, maggio;
Ore 16:00 USA: Sentiment Universita’ del Michigan, maggio finale.

 

INTESA

“Non esprimo alcuna opinione sull”Ops lanciata da Intesa Sanpaolo su Ubi Banca. Al momento e fino alla pubblicazione del prospetto non esiste ancora l”Offerta ma solo la comunicazione dell”intenzione di Intesa di lanciare un”Ops. C”e” un” innegabile asimmetria informativa tra chi ha lanciato l”Offerta, e puo” parlare quando e quanto vuole per spiegarne gli aspetti positivi, e la societa” bersaglio in attesa di conoscerne il contenuto e sotto passivity rule”. Lo afferma in un”intervista a Repubblica Victor Massiah, amministratore delegato di Ubi Banca, aggiungendo che “anche la situazione in cui ci troviamo, con un”Offerta pubblica di scambio non concordata su una banca ben amministrata, e” senza precedenti. Facciamo riferimento alla clausola “Mac”, che stabilisce che il compratore puo” riservarsi di ritirarsi o meno nel caso appunto di un “Material adverse change”, una condizione eccezionale che si verifichi. Il punto e” che quando avviene un evento di questo genere, secondo tutti i pareri legali che abbiamo avuto, il compratore si deve esprimere. Lo deve fare “senza indugio” o “tempestivamente” e deve in sostanza dire se esercitera” o meno il diritto a invocare la clausola. Questo perche” la caratteristica dell”Ops e” la sua irrevocabilita”. Se tu compratore non dichiari se invochi o meno la clausole e ti puoi riservare anche dopo di ritirare l”offerta, allora non e” vero che e” irrevocabile”, sottolinea. Il numero uno di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, ha detto piu” volte, anche dopo lo scoppio della pandemia, che l”Offerta resta valida, “in interviste e dichiarazioni, ma non in documenti con effetto legale”. “Secondo i nostri legali – continua Massiah – l”Offerta puo” decadere proprio perche” l”offerente non si e” pronunciato”. Prima di passare alle vie legali, spiega l”a.d. di Ubi B., “abbiamo scritto al cda di Intesa chiedendogli di esprimersi, ma la risposta e” stata che non ritenevano di doverlo fare”, adesso vogliamo che il tribunale “si pronunci sulle regole che esistono. come a Monopoli quando esce la carta “Imprevisto”. Succede qualcosa o non accade nulla?” Sull”indagine dell”Antitrust sull”operazione Intesa Sanpaolo-Ubi, per il rischio che si ostacoli la creazione di un terzo polo bancario Massiah afferma che “non e” un segreto che prima dell”Ops avessimo contatti con qualche altra banca. Ed e” vero che la vigilanza spinge per la concentrazione. Diciamo che l”indagine dell”Antitrust vuole vedere se al di la” della concentrazione viene salvaguardata anche la competizione”, conclude.

BORSE ASIA

Le Borse dell’Asia arretrano di poco, nell’attesa dei nuovi provvedimenti sulla Cina annunciati da Donald Trump per oggi.
LHang Seng di Hong Kong -0,5% mentre lo Shanghai Composite è sulla parità.  0,18% il Nikkei di Tokyo, – 0,2% il Kospi di Seul.
Lo yuan, la valuta cinese, è stabile, dopo l’ampio guadagno, su dollaro, di ieri.

BORSA USA

Nel corso della notte, Stati Uniti, Canada e Gran Bretagna hanno diffuso una nota congiunta nella quale criticano la nuova legge sulla pubblica sicurezza votata ieri dal parlamento cinese. Londra è andata oltre, anticipando l’arrivo di misure che permetteranno a circa 300.000 residenti della ex colonia, quelli nati prima del 1.997, di acquisire la cittadinanza inglese: un cambio di rotta deciso, rispetto all’atteggiamento dei governi sul tema dell’apertura delle frontiere, dal referendum su Brexit in avanti.
I mercati temono quel che Mike Pompeo ha anticipato nei giorno scorsi, la fine dello status speciale concesso a Hong Kong, che giusto per restare negli ambiti della finanza e della Borsa, è catalogato come paese sviluppato, collocazione che automaticamente porta le società quotate sull’Hang Seng ad essere presenti nell’indice MSCI Developed Countries. Le Borse di Shanghai e Shenzen invece, sono nell’indice MSCI Emerging Countries. Se gli Stati Uniti dovessero decidere di considerare Hong Kong una città cinese a tutti gli effetti, l’Hang Seng sarebbe escluso dai principali indici di riferimento per i gestori, con probabile abbandono delle posizioni da parte dei fondi che per statuto non possono investire nell’area “Emergenti”.

Ieri sera il timore di un ulteriore peggioramento delle relazioni USA-Cina, ha raffreddato il rally di Wall Street. LS&P500 ha chiuso in ribasso dello 0,2%, il Dow Jones dello 0,6%, il Nasdaq dello 0,5%.
Twitter ha perso il 4,4%, Facebook l’1,5%, Perdite tutto sommato modeste, nel giorno dell’emanazione dell’ordine esecutivo della Casa Bianca riguardante le attività social media: il provvedimento chiede all’ente di regolazione delle comunicazioni di esaminare, ed eventualmente sollecitare cambiamenti, della normativa del 1996 che garantisce l’immunità ai gestori delle piattaforme social, riguardo a quanto viene scritto dagli utenti. Donald Trump vuole andare a colpire il codice sorgente della legislazione, il comma 230 della legge, “le 26 parole che hanno creato Internet”.
L’azione della Casa Bianca, secondo gli esperti legali, non ha grandi speranze di arrivare a cambiare l’impalcatura legale sulla quale si regge la Rete, mentre lo scandalo provocato dal tentativo di limitare la libertà di espressione, potrebbe essere un regalo a Twitter, Facebook ed a tutte le piattaforme social, in termini di visibilità e notorietà.
L’agenzia federale dell’energia degli Stati Uniti, nel bollettino settimanale diffuso ieri, segnala un incremento del 40% delle importazioni di greggio, in particolare dall’Arabia Saudita, l’incremento è da collegare ai tagli alla produzione operati da aprile in avanti dagli operatori texani dello shale oil, incapaci di reggere la concorrenza a questi prezzi.

ATLANTIA 

Edizione, la holding della famiglia Benetton, è disponibile a fare posto a nuovi investitori in Autostrade per l’Italia o anche nella capogruppo Atlantia. Lo ha detto il presidente di Edizione Gianni Mion.

ASPI

-Entra nel vivo il rimescolamento azionario di Autostrade. La data room a disposizione di potenziali interessati e” aperta e Atlantia ha fatto sapere che sono in corso “contatti preliminari con primari investitori istituzionali nazionali e internazionali interessati a valutare un eventuale investimento nella societa””. Anche se la holding non ha intenzione di arrivare a vere e proprie trattative finche” non si sara” dissipata l”incertezza sul destino della concessione. Una posizione che, scrive MF, emerge dalle risposte alle domande degli azionisti in vista dell”assemblea convocata per oggi e che arriva all”indomani del vertice di maggioranza di mercoledi”, che ha messo in tavola le carte della partita Aspi, facendo uscire il governo allo scoperto sull”ipotesi dell”ingresso nel capitale della societa” di Cassa Depositi e Prestiti e altri investitori istituzionali, come F2i.

DATI ITALIA

– Da Istat la lettura finale sul prodotto interno lordo nei primi tre mesi dell’anno, periodo che incorpora soltanto in parte l’effetto economico shock della pandemia. Diffusa il 30 aprile, la stima flash ha messo in evidenza una contrazione di 4,7% su base trimestrale e 4,8% su base annua — peggior risultato degli ultimi 25 anni ma lievemente meno cupo delle attese. La scommessa degli economisti sondati da Reuters è di una conferma della lettura preliminare, in vista di un nuovo record negativo nei tre mesi al 30 giugno.

Sempre Istat pubblica alle 11 la stima sull’inflazione di maggio, con un consensus che proietta per i prezzi al consumo armonizzati ai parametri Ue una flessione di 0,1% su mese e 0,2% su anno. Quanto all’indice Nic, l’attesa è di un calo di 0,1% a perimetro sia congiunturale sia tendenziale.

Difficile del resto ipotizzare, per lo meno nel breve, un’accelerazione nella dinamica dei prezzi in fase di piena recessione a livello europeo se non globale.
JUVENUTS , AS ROMA , SS LAZIO 

Il campionato di calcio di Serie A ripartirà il prossimo 20 giugno, ha annunciato ieri il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora

ROMA

Il prezzo non e” giusto. E la trattativa piu” seguita nel mondo del calcio alla fine si e” arenata. Ieri si e” registrata una battuta d”arresto decisiva per la cessione della Roma al magnate texano Dan Friedkin. Ora resta da capire se il no pronunciato dall”attuale presidente giallorosso James Pallotta al suo connazionale sia stato detto in chiave tattica (ovvero per cercare di alzare l”offerta) oppure sia stato un pronunciamento definitivo. Ma la botta e” grossa e fara” discutere la capitale, sponda giallorossa. Nella serata di ieri le fonti interpellate da Mf-Milano Finanza propendevano per la seconda ipotesi, uno stop senza passi indietro. Ma nel business mai dire mai e occorrera” monitorare attentamente la situazione nei prossimi giorni per capire verso quale direzione si andra”. Secondo quanto ricostruito da questo giornale, l”offerta di Friedkin valuta il totale della Roma a un enterprise value di circa 580 milioni. Ma questo perche” Friedkin, una volta acquistata la societa”, si sarebbe impegnato nel versare nel casse giallorosse circa 85-90 milioni come aumento di capitale riservato. Cio” significa che la valutazione fatta da Friedkin a Pallotta prima di questa futura immissione di capiitale (una valutazione pre money nel gergo della finanza) si aggirava sui 490 milioni. Di questi pero” circa 300 milioni sono rappresentati da debito, mentre 190 milioni e” stato il valore assegnato agli asset della societa”

PRADA

Le vendite in Cina sono aumentate in maggio “significativamente” più del 10%, ha detto l’AD Patrizio Bertelli in un’intervista a Bloomberg TV

ILPRA

L’assemblea di Ilpra ha approvato il bilancio 2019, anno che si è chiuso con ricavi pari a 32 milioni di euro, +12,8% su base annua (28,4 milioni nel 2018). Il Valore della Produzione ammonta a 34,4 milioni, in crescita del 9,2% rispetto alla cifra 31,5 milioni del 2018. L’EBITDA si attesta a 4,5 milioni, rispetto ai 5,5 milioni del 2018, corrispondente ad un EBITDA margin rispetto ai ricavi di vendita del 14,0% (19,5% nel 2018). L’EBIT ammonta a 2,7 milioni (4,2 milioni nel 2018). Il Risultato Ante Imposte ha raggiunto la cifra di 2,4 milioni, rispetto ai 3,8 milioni dell’anno precedente. L’Utile Netto è pari a 2,1 milioni (2,9 milioni nel 2018), mentre l’Utile Netto di pertinenza del Gruppo è pari a 1,6 milioni (2,4 milioni nel 2018). La Posizione Finanziaria Netta è pari a 6,5 milioni, e registra un miglioramento di 3 milioni rispetto ai 9,5 milioni al 31 dicembre 2018.

TESMEC

Tesmec ha comunicato che, a seguito del contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica in atto, dallo scorso 4 maggio le attivita’ operative del gruppo sono riprese regolarmente presso tutti i propri siti produttivi in Italia ed all’ estero.
In particolare, il gruppo ha ripreso regolarmente le attivita’ negli stabilimenti di Grassobbio, Endine, Sirone, Fidenza e Padova, dopo un’ interruzione temporanea dal 23 marzo al 4 maggio, e nel sito di Patrica, dopo il fermo dal 23 marzo al 12 aprile.
Anche lo stabilimento di Monopoli, principale polo produttivo del gruppo nel settore ferroviario, ha regolarmente ripreso le proprie attivita’ a pieno regime, dopo una sospensione temporanea dal 23 marzo al 12 aprile.
Per quanto riguarda i siti esteri del gruppo, l’ attivita’ a Durtal (Francia) e’ stata interrotta dal 17 marzo al 20 aprile, nel rispetto delle disposizioni del Governo francese, mentre l’operativita’ e’ proseguita senza interruzioni nello stabilimento di Alvarado (USA).
In Australia e Nuova Zelanda, dove il gruppo e’ operativo in diversi cantieri, le attivita’ sono fermate rispettivamente dal 19 marzo al 15 maggio e dal 25 marzo al 27 aprile.

.SAIPEM

Banca d’Italia deteneva al 22 maggio una partecipazione diretta dell’1%, in base a quanto risulta dalle comunicazioni Consob.

MPS

-A pochi giorni dal passaggio di consegne tra Marco Morelli e Guido Bastianini arriva un”importante notizia per il Montepaschi. Secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza nei giorni scorsi l”istituto senese avrebbe ricevuto l”ok informale della Direzione Concorrenza di Bruxelles (DgComp) alla creazione di una bad bank in cui riversare gran parte dei crediti deteriorati attualmente in bilancio. Un passaggio che sblocca una partita a cui Rocca Salimbeni lavora ormai da oltre un anno sotto la regia del Tesoro (primo azionista al 68% del capitale) e delle autorita” europee. A esprimersi per l”imprimatur finale al deal dovra” essere la Bce, anche se la sensazione in ambienti finanziari e” che l”operazione sia ormai in dirittura d”arrivo.

ITALGAS 

Banca d’Italia deteneva all data del 20 maggio una partecipazione diretta dell’1%, a quanto risulta dalle comunicazioni Consob.

NVP

NVP ha ricevuto dal Ministero dello Sviluppo Economico il riconoscimento del Credito di Imposta per un ammontare di 500.000 euro.
Il beneficio fiscale riguarda i costi di consulenza sostenuti per l’ammissione alla quotazione. Si ricorda che Fidentiis ha da poco confermato la raccomandazione positiva sul titolo, assegnando il giudizio Buy, target price fra 4,2-4,7 euro. Il prezzo obiettivo esprime un potenziale rialzo su quello corrente di circa il 50%Nella nota, Fidentiis sottolinea le buone prospettive di crescita della società, soprattutto alla luce della ripresa del campionato di Serie A, prevista per la metà di giugno. Questo evento potrebbe rappresentare un catalyst per l’azione. Inoltre, l’upiside potrebbe aumentare nel corso del 2021, nel caso in cui NVP espanda ancora i contratti con OBS (Olympic Broadcast Service). In questo contesto positivo ricordiamo inoltre che il Ministro dello Sport ha annunciato un accordo per la ripresa del campionato di calcio di serie A il prossimo 20 giugno, mentre tra il 13 e il 17 giugno sarà terminata la Coppa Italia.

CREDITO VALTELLINESE

La partecipazione potenziale indiretta di Morgan Stanley risultava dalle comunicazioni Consob al 6,42% al 22 maggio, dal 5.32% del 19 maggio.

ABITAREIN

Le vendite di AbitareIn sono andate avanti anche durante l’emergenza sanitaria, a riprova che per i milanesi l’acquisto della prima casa rimane una priorità.Nel periodo, il complesso immobiliare ubicato nella zona di Piazzale Corvetto, del quale la società ha perfezionato l’acquisto in questi giorni, ha raggiunto ottimi risulti. Si tratta di 12.650 mq commerciali e 24.100 mq di costruito, per un corrispettivo di  15.600.000 euro, di cui  2.854.812 già precedentemente corrisposti. L’importo complessivo è stato saldato. Il progetto prevede la realizzazione di 161 appartamenti, di cui 90 già completati e in commercializzazione, 59 interessati da interventi di ultimazione e 12 ancora da costruire.Per i 90 appartamenti in commercializzazione sono state ricevute 79 proposte irrevocabili, di cui 65 già trasformate in contratti preliminari. In particolare, 37 sono stati sottoscritti successivamente alla data del 2 marzo.Commenta così Luigi Gozzini, Presidente: “I nostri progetti residenziali continuano a destare molto interesse, i siti internet hanno registrato un incremento degli accessi di oltre il 40%. Riteniamo, quindi, che il mercato residenziale milanese proseguirà inarrestabile nel suo consolidato trend di crescita.”

WEBUILD

Consob segnala che al 20 maggio Credit Suisse deteneva un partecipazione indiretta dell’1,1% nella società.

GPI

GPI ha siglato lo scorso 25 maggio l’ accordo per l’ acquisizione del 100% del Gruppo Medinfo composto da 3 Societa’: Medinfo International He’moservice (di seguito Medinfo), societa’ francese con sede a Nizza, Medical International Hemoservice Limitada Ltda, societa’ cilena con sede a Santiago e Chartage Software Sarl, societa’ tunisina con sede a Tunisi.
Medinfo, fondata nel 1980, e’ pioniere nell’ ambito dei sistemi per la gestione del sangue ed e’ oggi, assieme alle altre societa’ del Gruppo, un fornitore chiave sia in Francia che a livello internazionale, con clienti in Arabia Saudita, Regno Unito, Qatar, Tailandia, Spagna e Belgio. La soluzione software sviluppata soddisfa tutte le esigenze del processo trasfusionale, dalla donazione alla trasfusione, inclusa l’ industria della lavorazione, e migliora la tracciabilita’ e la sicurezza.
Nel 2019 il Gruppo Medinfo ha registrato complessivamente ricavi pari a 3,9 milioni e un Ebitda pari a circa 1,3 milioni. Il controvalore dell’ operazione e’ pari a 9 milioni con un meccanismo di aggiustamento del prezzo fino a un massimo di 3 milioni. Il regolamento dell’ operazione prevede il versamento dell’ importo di 9 milioni al closing che dovra’ avvenire entro il 30 settembre 2020. L’ operazione e’ sostenuta con l’ utilizzo parziale delle risorse ottenute con l’ emissione del bond perfezionato il 20 dicembre 2019.

ACOTEL GROUP

In relazione all’ operazione straordinaria finalizzata al rafforzamento economico-patrimoniale di Acotel, la Societa’ ha reso noti alcuni dati pro-forma dell’ esercizio 2019 relativi al ramo di azienda di titolarita’ di Tech Rain che sara’ oggetto di conferimento in Acotel.
I ricavi delle vendite e delle prestazioni si attestano a 13,6 milioni, l’ Ebitda e’ pari a 3,5 milioni e la posizione finanziaria netta e’ in pareggio. Il capitale investito netto ammonta a 1 milione, composto principalmente di crediti commerciali per 3,9 milioni, debiti commerciali per 0,6 milioni, altri debiti e passivita’ correnti per 1,4 milioni, altri fondi per 0,9 milioni.
Il ramo d’ azienda oggetto del conferimento e’ attivo nei servizi di consulenza principalmente IT, nelle aree di business Data Insight, Process Optimization e Technology Performance Improvement rivolte principalmente ai settori Telco, Media, Manufacturing, Pharma & Healthcare, Energy e Services.
L’ operazione straordinaria e’ stata effettuata sulla base del valore del Ramo d’ Azienda come risultante dalla relazione di stima predisposta da Deloitte Financial Advisory, basata sulla metodologia dell’ Unlevered Discounted Cash Flow, secondo il quale il valore economico di un’ azienda o di un suo ramo e’ pari al valore dei flussi monetari complessivi disponibili, attualizzati applicando un tasso pari al costo medio ponderato del capitale.
Il valore cosi’ stimato incorpora i benefici connessi all’ utilizzo di asset intangibili non riflessi nella situazione patrimoniale di riferimento del ramo d’ azienda stesso. Nel contesto dell’ operazione di reverse merger sono ancora in corso le negoziazioni per la nomina dello Sponsor dell’ operazione.

OVS

In data 21 maggio Credit Suisse deteneva una quota indiretta del 2,1%, a quanto risulta dalle comunicazioni Consob.

POSTE

Poste Italiane ha sottoscritto, tramite Poste Insurance Broker, costituita il 12 aprile 2019, accordi di collaborazione per il collocamento di prodotti assicurativi del settore auto con le compagnie assicurative Genertel del gruppo Generali e Linear del gruppo Unipol.
L’ offerta e’ riservata esclusivamente ai dipendenti e ai pensionati del gruppo Poste Italiane e ai loro familiari.

GUALA CLOSURES

La possibile acquisizione del 20% della società da parte di Investindustrial, attraverso la società di investimento Special Packaging Solutions Investments, non rientra nell’ambito del provvedimento del governo sul ‘golden power’, pertanto l’Opa annunciata lo scorso 16 aprile dal private è efficace.

TREVI FINANZIARIA INDUSTRIALE

Trevi comunica che a seguito della vendita dei rimanenti 1.065.436 diritti di opzione, sono state sottoscritte ulteriori 18.783.822 azioni ordinarie di nuova emissione.
Il numero complessivo di azioni sottoscritte nell’ambito dell’ operazione di aumento di capitale e’ dunque pari a 4.603.023.765 azioni, corrispondenti al 35,41% delle azioni offerte in opzione, per un controvalore complessivo di 46.030.237,65 euro.
CLEANBnB

CleanBnB, in occasione dell’avvio della Fase 2, si è organizzata per la ripartenza.Le ultime norme varate dal Governo hanno dato il via libera alla circolazione all’interno delle regioni, e delineato una serie di presupposti per gli spostamenti fuori dai confini regionali e nazionali. Le nuove misure hanno di fatto posto le basi per la graduale ripartenza degli spostamenti e quindi dei soggiorni negli immobili gestiti da CleanBnB.“Garantire le massime misure di prevenzione negli immobili gestiti è la priorità della nostra Società”, dichiara Francesco Zorgno, Presidente CleanBnB. “Il soggiorno in appartamento, se gestito in modo professionale, rappresenta l’opzione più sicura per i viaggiatori in questa fase di ripartenza, dove sono prevalenti i viaggi per motivi di lavoro, sanitari e familiari, e stanno iniziando le prenotazioni per le vacanze. Avere mantenuto integre la nostra capacità operativa e la dimensione del portafoglio gestito sono le migliori premesse per essere pronti ad accogliere con la dovuta professionalità questo volume crescente di richieste.”CleanBnB  ha quindi elaborato le linee guida di comportamento relative alle attività nelle sedi territoriali e negli immobili gestiti. Inoltre ha contribuito alla definizione del protocollo operativo destinato agli operatori degli affitti brevi, sviluppato dalla Federazione Italiana del Turismo in Appartamento (Rescasa) per a rispondere all’esigenza di sicurezza dei viaggiatori e del personale coinvolto nella gestione degli immobili

IVS GROUP

– L’utile netto consolidato del primo trimestre è salito del 19,9% su anno, a 8,7 milioni di euro.

APPUNTAMENTI
ITALIA
FTSE MIB
Assemblee: Atlantia (10,00).

ALTRE QUOTATE
Assemblea ordinaria: Acea (10,00).

Anima, termina riacquisto bond scadenza 2026.

Banca Carige, assemblea ordinaria e straordinaria (10,30).

DATI MACROECONOMICI
ITALIA
Istat, Pil finale trim1 (10,00) – attesa -4,7% trimestre, -4,8% anno.

Istat, stima prezzi consumo maggio (11,00) – attesa indice Nic -0,1% mese e -0,1% anno; armonizzato -0,1% mese e -0,2% anno.

FRANCIA
Spese consumatori aprile (8,45) – attesa -15% mese.

Pil finale trim1 (8,45) – attesa -5,8% trimestre.

Stima prezzi consumo maggio (8,45) – attesa indice nazionale 0,1% mese e 0,3% anno; armonizzato variazione mensile nulla, 0,3% su anno.

Prezzi produzione maggio (8,45).

GERMANIA
Prezzi import aprile (8,00) – attesa -1,4% mese, -7,2% anno.

Vendite dettaglio aprile (8,00) – attesa -12% mese, -14,3% anno.

Nuova stima Pil trim1 su base destagionalizzata (15,00).

GRAN BRETAGNA
Indice fiducia consumatori maggio – attesa -34.

GRECIA
Prezzi produzione aprile (11,00).

Vendite dettaglio marzo (11,00).

PORTOGALLO
Stima prezzi consumo maggio (10,30).

Pil finale trim1 (12,00).

SPAGNA
Partite correnti marzo (10,00).

ZONA EURO
Offerta moneta M3, prestiti a settore privato aprile (10,00) – attesa 7,8% su anno per M3.

Stima inflazione maggio (11,00) – attesa indice armonizzato 0,1% anno.

USA
Redditi e consumi personali, indice Pce ‘core’ aprile (14,30) – attesa -6,5% mese redditi, Pce ‘core’ -0,3% mese, 1,1% anno.

Stima bilancia commerciale aprile (14,30).

Stima scorte ingrosso aprile (14,30).

Indice Pmi Chicago maggio (15,45) – attesa 40,0.

Indice fiducia consumatori Università Michigan finale maggio (16,00) – attesa 74,0.

ASTE TITOLI DI STATO
ITALIA
Tesoro offre 2-2,5 miliardi seconda tranche Btp 5 anni 1/7/2025 cedola 1,85%, 3,5-4 miliardi settima apertura Btp 10 anni 1/8/2030 0,95% e 750 milioni/un miliardo quinta tranche Ccteu 15/12/2023.

EUROPA
Da dati mensili Bce portafoglio titoli di Stato banche italiane aprile (10,00).

BANCHE CENTRALI
ITALIA
Banca d’Italia, indice Eurocoin maggio.

EUROPA
Svezia, intervento governatore Riskbank Ingves (15,40).

USA
Washington, intervento presidente Fed Jerome Powell (17,00).

APPUNTAMENTI
ITALIA
Banca d’Italia, considerazioni finali governatore Visco in dopo presentazione Relazione annuale sul 2019 (10,30).

Roma, a commissioni Bilancio riunite audizioni su decreto rilancio; tra gli altri Brusaferro (9,00) e Federauto (11,15).

Roma, audizione ministro Infrastrutture e Trasporti De Micheli e ministro Industria Patuanelli su nazionalizzazione Alitalia.

Milano, Ospedale Sacco inaugura nuovo reparto terapia intensiva, Padiglione 51. Partecipano viceministro Sviluppo economico Buffagni, viceministro Salute Sileri, governatore Lombardia Fontana; atteso sindaco Milano Sala (11,00).

EUROPA
Bruxelles, videoconferenza ministri Affari esteri Ue.

Berlino, videoconferenza Merkel e presidente svizzero Sommaruga (12,00).

Belgio, Moody’s si pronuncia su rating sovrano.

Bulgaria, S&P Global si pronuncia su rating sovrano.

Irlanda, S&P Global si pronuncia su rating sovrano.

Liechtenstein, S&P Global si pronuncia su rating sovrano.

Svizzera, Moody’s si pronuncia su rating sovrano.

Comments are closed.