Modus Operandi

Modus Operandi

Borsa Investimenti ha realizzato nel 2012 un rendimento del 58%. Nel 2013 ha realizzato un rendimento del 18,66%, nel 2014 il rendimento è stato del 10,91%.
Nel 2015 il rendimento è stato del 12,412%.In quattro anni del 100%, non con un metodo di analisi o grafica ma con un “modus operandi“.

Legge di Gresham

Legge di Gresham

Motti & aforismi

Motti & aforismi

Regole fondamentali di borsa

Regole fondamentali di borsa

Rumors e Borse dell ‘8 aprile

EUROGRUPPO

Dovrebbe giungere oggi, secondo alcuni quotidiani, la comunicazione ufficiale sull’esito dell’Eurogruppo di ieri sera dal quale però, ancora una volta, non sembra emergere un’intesa su quali misure adottare per arginare la drammatica situazione in cui versa l’economia del blocco. Dopo una discussione che si è protratta fino a tarda notte, sembrano ancora distanti infatti le posizioni dei vari Paesi all’interno del blocco con Italia e Spagna, tra gli altri, a favore di misure come i coronabond e Germania e Olanda ferme sul proprio ‘no’.

BCE SU BANCHE

In una nuova misura che segnala l’impegno della Bce per contrastare gli effetti drammatici della crisi, Francoforte ha comunicato ieri che allenterà i requisiti sui collaterali per rendere più facile per le banche prendere a prestito in una situazione di tassi molto bassi. A stretto giro di posta il banchiere centrale irlandese, Gabriel Makhlouf, ha detto che offrire denaro ai cittadini nel cosiddetto “helicopter money”, non è il modo adatto di agire per contrastare la crisi del coronavirus.

INTESA

Intesa Sanpaolo  potrà pagare il dividendo, attualmente congelato dalla Banca centrale europea, se la variazione del Pil italiano sarà vicino allo zero nella seconda parte dell’anno e ci saranno “buone” prospettive per il 2021.Lo ha detto il CEO Carlo Messina aggiungendo che non intende tagliare i costi del personale per assicurare una adeguata remunerazione del capitale.”Mi sento di poter dire che se la riduzione del Pil italiano tenderà ad avvicinarsi a zero nella seconda parte dell’anno, con prospettive positive per l’anno prossimo, Intesa Sanpaolo sarà in grado di pagare il dividendo proposto agli azionisti”, ha detto in un colloquio con il quotidiano La Repubblica.Messina ha sottolineato che in Europa saranno poche le banche nelle condizioni di distribuire la cedola, “ma noi siamo leader in Europa per solidità patrimoniale”.”Aggiungo che un eccesso di capitale in banca spesso si accompagna con l’ipotesi di tagliare i costi del personale, altrimenti non si arriva a un’adeguata remunerazione dello stesso. Io non sono mai stato disposto a interventi del genere, né lo sarò in futuro. Vogliamo restare leader per solidità anche pagando le cedole. Poi, chiaro, dipende dal placet della Bce”.Il manager, confermando la validità dell’offerta per Ubi Banca  ha definito una “anomalia” il comportamento dei soci storici dell’istituto guidato da Victor Massiah, che si oppongono al takeover.”Gli imprenditori azionisti che intervengono nella governance non hanno mai fatto il bene delle banche”, ha detto.”Sarà il mercato a stabilire ciò che è meglio per Ubi”, ha concluso.

“L”Ops e” piu” che mai valida, andiamo avanti con grande determinazione puntando su una maggiore offerta di credito, valorizzazione delle persone e dei territori, tutela occupazionale e interventi per il sociale”. Lo ha detto a Repubblica l”a.d. di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, parlando dell”Ops su Ubi Banca. “Sono sempre piu” convinto che lo scenario bancario italiano cambiera” profondamente quest”anno, e la dimensione sara” ancora piu” importante: per resistere alle insidie, garantire adeguata redditivita” agli azionisti, supportare al meglio la clientela”. “La gran parte dei vantaggi dell”operazione la otterremo anche in presenza di adesioni al 50% piu” uno del capitale di Ubi, e in quel caso saremo lieti di avere come azionisti di minoranza gli azionisti che non aderiranno -ha sottolineato- Quando tra l”altro vedo imprenditori che comprano azioni Ubi, le mettono nei patti, pretendono di intervenire pesantemente nella governance, parlano della banca come fosse la loro, sono perplesso perche” mi sembra una patologia, certamente un”anomalia: gli imprenditori azionisti che intervengono nella governance non hanno mai fatto il bene delle banche”. “Io ho una mentalita” di mercato e preferisco pensare che sara” il mercato a stabilire cio” che e” meglio per Ubi”, ha concluso.

Appuntamenti macro di oggi

Ore 13:00 Usa: Richieste mutui MBA, settimana 3 aprile.

BORSA ASIA 

Nel giorno del ritorno ad una vita normale a Wuhan, dopo 11 settimane di segregazione in casa per gli undici milioni di abitanti della megalopoli, la Borsa di Shanghai segna un lieve calo. La valuta cinese, lo yuan, si indebolisce lievemente nei confronti del dollaro a 7,06. L’indice Hang Seng di Hong Kong è in ribasso dello 1,06%. 

La riapertura delle attività in quella che Xi Jinping ha definito la “città eroica”, è stata celebrata stanotte da spettacoli di luci lungo il fiume Yangtze, al momento della fine della fase dell’emergenza, migliaia di persone hanno cantato a cappella l’inno nazionale. Dalla stazione sono iniziati a partire i primi treni e dall’aeroporto i primi aerei. Tutti gli abitanti sono liberi di andare dove vogliono, purché siano in grado di certificare di essere in buona salute e purché provvisti nel loro telefonino dell’app fornita dal governo che tiene traccia delle persone che incontrano.

Altrove in Asia, la Borsa di Tokyo allunga al rialzo nel finale e chiude  + 2,% grazie al dato nettamente superiore alle attese degli ordinativi di macchinari, ma il dato si riferisce a febbraio, mese antecedente lo scoppio della crisi globale. In lieve rialzo, quella della Corea del Sud l’1%. Mumbay +1,5%.

ATLANTIA

Comunque la si guardi, nonostante l”interesse di quasi tutti i soggetti in campo sia quello di arrivare a una soluzione, per sbrogliare la matassa dell”accordo per la cessione di Autostrade per l”Italia ci sara” da sciogliere il nodo dell”articolo 35 del Milleproroghe. Si tratta, scrive MF, del passaggio del decreto che sostanzialmente prevede che Aspi possa perdere la concessione ricevendo in cambio un indennizzo di 7 miliardi (contro gli attesi 23). Un nodo che si sta facendo sempre piu” ingombrante man mano che le trattative vanno avanti, tanto e” vero che i colloqui informali proseguono, ma che il governo non ha mai formalmente risposto alle ipotesi inviate da Atlantia nelle scorse settimane. I dati oggettivi vedono la holding di Ponzano Veneto affrontare un debito abbassato di recente a livello “junk” da Fitch, la possibile introduzione del nuovo sistema tariffario messo a punto dall”Autorita” per i trasporti (che avrebbe un impatto sulla sostenibilita” economica dell”aziende), la richiesta da parte del governo di ridurre le tariffe del 5% ma contestualmente di portare avanti anche un robusto piano di investimenti. Tutto questo con la spada di Damocle della revoca della concessione e con, in piu”, l”impatto devastante che il coronavirus sta avendo sul traffico. Il cda di Atlantia di ieri, un board definito “ordinario”, ha preso atto della situazione e della complessa negoziazione con il governo. evidente che l”articolo 35 del Milleproroghe non crea problemi solo ad Atlantia, ma anche a tutti i soggetti interessati a rilevare la maggioranza delle concessioni, siano essi italiani come F2i o stranieri come il fondo Macquarie. La valutazione di Autostrade per l”Italia non puo” prescindere dal rischio revoca che pende sull”asset. Un rischio che, come sa bene chi si occupa di contratti e di finanza, va inserito in qualche modo nel prezzo: o direttamente nella valutazione della societa” o nelle clausole di earn out da affiancare all”operazione. I consiglieri si sono dati appuntamento il prossimo 17 aprile, per fare un punto dopo la Pasqua e per verificare se nel frattempo il governo avra” inviato qualche proposta formale da considerare nella trattativa.
red/sda

WALLY
Partenza di slancio dei listini statunitensi in scia al buon andamento sia della seduta precedente che delle borse europee.
I tre indici principali arrivano a guadagnare fino al quattro per cento poco dopo l’ apertura ma chiudono tutti in lieve calo. Oltre allo S&P500 (-0,2%), anche il Dow Jones (-0,1%) ed il Nasdaq (-0,3%) cedono poche frazioni di punto percentuale, mentre il Russell 2000 chiude con un rialzo dello 0,5%.
VIX in rialzo di tre punti percentuali a quota 46,7.
Ad appesantire la performance dei listini ha contribuito il bollettino dei decessi a New York, il piu’ elevato ieri dallo scoppio dell’ epidemia negli Stati Uniti, riportando gli investitori a pesarne l’ impatto sulla crescita economica.
La Casa Bianca sta lavorando ad un altro pacchetto di stimolo di 250 miliardi di dollari a favore delle piccole aziende per sostenerle in questo periodo di chiusura nella gran parte degli Stati del Paese.

VERSO NUOVI AIUTI NEGLI USA – Negli Stati uniti l’amministrazione Trump ha chiesto al Congresso altri 250 miliardi di dollari in nuovi aiuti per le piccole imprese colpite dal virus.
MINUTE FED – In serata la banca centrale Usa diffonderà le minute del meeting del 3 e del 15 marzo scorsi, le prime due riunioni di emergenza dai tempi della crisi finanziaria del 2008, al termine delle quali ha portato a zero i Fed Funds.

UBI BANCA

Giandomenico Genta e” stato confermato presidente della Fondazione Crc (Cassa Risparmio Cuneo) per i prossimi quattro anni. L”ente e” non solo un”istituzione importante nel mondo piemontese, ma anche un attore di primo piano nell”azionariato di Ubi Banca, di cui e” socio storico con il 5,9%. Una partecipazione che Genta intende difendere, scrive MF, soprattutto alla luce dell”offerta pubblica di scambio lanciata a febbraio da Intesa Sanpaolo. La fondazione e” stata tra i promotori del Car, il patto di consultazione nato nel settembre scorso che oggi blinda quasi il 20% del capitale del gruppo lombardo guidato da Victor Massiah. Domanda. Genta, oggi si celebrera” l”assemblea di Ubi Banca, la prima dopo la presentazione dell”ops di Intesa Sanpaolo. Che valutazione da” di quell”offerta? Risposta. La posizione della Fondazione, come e” stato ribadito lunedi” scorso dal Car che raggruppa circa il 20% dell”azionariato di Ubi Banca, rimane molto netta, tanto piu” alla luce della crisi che stiamo attraversando. D. Insomma, non ha cambiato idea? R. Siamo fortemente contrari a un”operazione che prevede la sottovalutazione di oltre il 60% del patrimonio della banca e lo smembramento del gruppo, con la cessione della parte assicurativa a Unipol Sai e di oltre 400 sportelli a Bper. Non ci pare che queste siano le premesse per costruire valore. D. Sareste disponibili a incrementare la partecipazione? R. La diversificazione nella gestione del patrimonio e” un criterio fondamentale per la Fondazione Crc, per cui un incremento della partecipazione non e” all”ordine del giorno. D. Lei e” stato appena confermato per altri quattro anni alla presidenza di Fondazione Crc. Quali sono le priorita” gestionali e strategiche per questo nuovo mandato? R. Le Fondazioni, ancor piu” in questo momento, hanno un ruolo strategico per le comunita” di riferimento: la nostra Fondazione si e” caratterizzata in questi anni per la grande velocita” nella risposta alle richieste e per una forte spinta innovativa per il territorio. chiaro pero” che le risorse delle fondazioni, come quelle della Fondazione Crc, non bastano da sole per far fronte alle sfide di oggi: il nuovo ruolo e” quello di catalizzare le risorse su obiettivi comuni. D. Nella crisi sanitaria in corso che iniziative avete messo in campo? R. In queste settimane abbiamo dato risposta alle richieste giunte sia dalla sanita”, sia dal settore sociale. Abbiamo stanziato due fondi, con una dotazione complessiva di 1,1 milioni di euro, per far fronte alle prime necessita” di Asl e Ospedale Santa Croce e Carle da un lato, e di Consorzi, mondo del volontariato e della cooperazione sociale dall”altro. Da qualche giorno, poi, abbiamo aperto la possibilita” di raccogliere donazioni da privati. Inoltre, stiamo iniziando a ragionare sul dopo: proprio per questo abbiamo partecipato a un primo incontro a distanza con Regione Piemonte e Fondazioni Piemontesi in cui abbiamo avviato e condiviso una serie di ragionamenti a fronte dei possibili scenari futuri. D. Da azionista di Cdp che ruolo pensa dovrebbe avere la Cassa in questa fase? R. Cdp ha sicuramente un ruolo cruciale in questo momento storico, basti pensare alla sua controllata Sace, che proprio in questi giorni e” stata scelta per essere in prima linea nell”erogazione di garanzie al sistema produttivo. La presenza in Cdp e nelle sue controllate di investitori privati, come le Fondazioni, credo sia un valore aggiunto importante, da preservare e valorizzare. Sono certo che saranno molte le sollecitazioni che arriveranno nei prossimi mesi sul tavolo di Cdp: sara” essenziale sapere scegliere e sostenere opportunita” di sviluppo industriale, e non salvataggi improduttivi.

CORONAVIRUS IN ITALIA 

Mentre una timida luce di speranza giunge dai numeri del virus — diminuiscono, tra l’altro, i ricoveri in terapia intensiva. si comincia a ventilare la possibilità di una cosiddetta ‘Fase 2’ per uscire gradualmente dalla crisi. Secondo il ‘Corriere’ verrà dato il 15 aprile il via libera per alcune aziende mentre il 4 maggio partirà un ripresa lenta e graduale

NEODECORTECH

Neodecortech, tra i principali operatori europei nella produzione di carte decorative per pannelli nobilitati e del flooring utilizzati nel settore dell’ interior design, ha chiuso il primo trimestre 2020 con un fatturato preliminare in crescita del 3,4% a 33,3 milioni.
L’ indebitamento finanziario netto, invece, risulta pari a 45,6 milioni, in aumento rispetto ai 40,5 milioni al 31 dicembre 2019 dopo il pagamento di 1,9 milioni di dividendi ma in miglioramento rispetto ai 48 milioni dell’ analogo periodo 2019.
Al momento, il Gruppo non ha riscontrato cancellazioni di ordini da parte dei propri clienti, nonostante il difficile contesto di mercato. Si precisa che alcuni clienti hanno chiesto di modificare la tempistica di evasione di taluni ordini a causa della sospensione alla produzione nell’ ambito delle misure finalizzate a prevenire la diffusione del contagio da COVID-19.
Con riferimento all’ operativita’ degli stabilimenti, l’attivita’ produttiva del Gruppo procede regolarmente nei siti di Guarcino (FR) sia per quanto riguarda le attivita’ di Cartiere di Guarcino che di Bio Energia Guarcino.
Presso gli stabilimenti di Filago (BG) e Casoli d’ Atri (TE) sono regolarmente operative le attivita’ amministrative e commerciali, mentre le attivita’ produttive e di logistica riprenderanno non appena sara’ consentito dalla normativa nazionale.
La Societa’ controllera’ l’ evolversi della situazione emergenziale connessa alla diffusione del virus COVID-19, nonche’ del contesto economico globale, al fine di comunicare tempestivamente al mercato potenziali impatti sul proprio business.

CATTOLICA ASSICURAZIONI

-Il Cda di Cattolica Ass. ha nominato Atanasio Pantarrotas nuovo Cfo del gruppo, assegnandogli tutte le deleghe previste dal ruolo. . Il Cda, si legge in una nota, ha accettato le dimissioni di Enrico Mattioli, vicedirettore generale e Cfo della societa”, che a fine aprile lascera” l”azienda. Il Consiglio di amministrazione ha preso atto della decisione di Mattioli, maturata per motivi di carattere personale e professionale, e gli ha augurato i migliori successi per il prosieguo della sua carriera.

MONDADORI

A sostegno degli edicolanti italiani, ha deciso di riconoscere un saggio addizionale del 3% sul prezzo di tutti i settimanali e mensili del gruppo fino alla fine del mese di aprile.

ENERGICA MOTOR COMPANY

– Entra nel mercato indonesiano grazie a un accordo con Utomocorp.

ITWAY

E’ entrata in pieno possesso di Itway Hellas e Itway Turkiye, a seguito del grave mancato adempimento agli accordi da parte di Cyber1.

APPUNTAMENTI
ITALIA
FTSE MIB
Assemblea: UBI Banca (10,00)
ESTERO
Risultati: Asos, Tesco.

DATI MACROECONOMICI
ITALIA
Istat, permessi di costruire trim3 (10,00).

Istat, conti economici per settore istituzionale anno 2019 (11,00).

Ocse, composite leading indicator (12,00).

USA
Scorte settimanali prodotti petroliferi Eia (16,30).

ASTE DI TITOLI DI STATO
ITALIA
Tesoro offre 3 miliadi nuovo Bot a 3 mesi scadenza 14/7/2020 (91 gg) e 6,5 miliardi Bot a 12 mesi, scadenza 14/4/2021 (365 gg).

EUROPA
Germania, Tesoro offre 4,0 miliardi Bund scadenza 15/2/2030, cedola zero.

Grecia, Tesoro offre 375 milioni titoli di Stato a 13 settimane, scadenza 10/7/2020.

BANCHE CENTRALI
USA
Washington, Fomc pubblica verbali riunione del 15 marzo (20,00).

APPUNTAMENTI
EUROPA
Bruxelles, riunione ministri Affari Esteri UE (sviluppo) in video conferenza (14,00).

Comments are closed.